• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Inter, Imbula: dalla Francia l'alternativa a Yaya Touré

TATTICA DEL MERCATO - Inter, Imbula: dalla Francia l'alternativa a Yaya Touré

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista dell'Olympique Marsiglia


Giannelli Imbula (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

10/06/2015 14:30

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO INTER OLYMPIQUE MARSIGLIA AUSILIO MANCINI IMBULA / ROMA - Il calciomercato aprirà i battenti in maniera ufficiale dal prossimo primo luglio ma le società sono già al lavoro da tempo per pianificare la stagione 2015/2016. In casa Inter c'è grande attenzione: il direttore sportivo Piero Ausilio e il tecnico Roberto Mancini non possono sbagliare nessuna mossa nel percorso di rifondazione per tornare competitivi ad altissimi livelli. Il calciomercato Inter ha come obiettivo principale un centrocampista di qualità e carattere che possa dettare i tempi della manovra. Il francese Giannelli Imbula dell'Olympique Marsiglia è uno dei nomi seguiti dall'Inter per rinforzare la mediana. Per Imbula, però, l'Inter deve tenere conto della concorrenza di molte squadre, come rivelato in esclusiva da Calciomercato.it. Conosciamo meglio  il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI GIANNELLI IMBULA, OBIETTIVO DELL'INTER PER IL CENTROCAMPO

Giannelli Imbula Wanga nasce a Vilvoorde, in Belgio, il 12 settembre 1992. Figlio di genitori congolesi, cresce in Francia e precisamente a Parigi militando nel settore giovanile del Racing e successivamente in quello del Psg. A 15 anni passa al vivaio del Guingamp, squadra dove si sono consacrati giocatori del calibro di Malouda e Drogba. L'esordio in prima squadra (in Ligue 2) arriva nella primavera del 2010 sotto la gestione di Victor Zvunka. Nell'annata successiva gli subentra Jocelyn Gourvennec che sarà fondamentale nel lanciare definitivamente Imbula, che diventa pian piano sempre più importante per il club rossonero. Nel 2013 viene insignito del premio di miglior giocatore della Ligue 2 e compie il grande salto nella massima categoria, dove lo acquista l'Olympique Marsiglia. La prima annata al 'Velodrome' (sotto José Anigo) è molto buona ma con Marcelo Bielsa è arrivato il salto di qualità a livello di prestazioni.

Imbula ha scelto di difendere i colori della Francia. Ha militato nella nazionale under-20 e in quella under-21 con cui ha preso parte al torneo di Tolone del 2013, terminato al terzo posto.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI GIANNELLI IMBULA

Alto 1,86 per 77 kg, fisico longilineo ad asciutto, sinistro naturale. Imbula è uno dei centrocampisti più interessanti del panorama francese. Le sue caratteristiche sono importanti e portano alla mente due grandi mediani 'Bleus' del passato: Patrick Vieira e Claude Makelele. Imbula è centrocampista centrale che deve agire come frangiflutti davanti alla difesa. Ha movenze eleganti (come Vieira) ma è anche molto potente ed efficace in fase di recupero palla. E' in possesso di buona tecnica individuale e sa come far ripartire l'azione in maniera rapida, anche se non ha le caratteristiche del regista puro. Dinamico ed intelligente dal punto di vista tattico, deve maturare ancora in certe letture dell'azione dato che tende ancora a perdere qualche pallone di troppo. Non ha ancora 23 anni, però, ed ha ampi margini di miglioramento.


GIANNELLI IMBULA E' UN GIOCATORE ADATTO ALL'INTER?

Come detto in apertura, la nuova Inter 2015/2016 non può prescindere dalla presenza di un leader carismatico in mezzo al campo. Qualcuno che abbia qualità e personalità da vendere. Imbula è un giocatore molto interessante ma che non ha esperienza al di fuori del calcio francese e che potrebbe, dunque, rappresentare un'incognità. La 'ferita' M'Vila è ancora aperta ed il club nerazzurro forse farebbe meglio ad indirizzarsi su un nome meno futuribile e più concreto nell'immediato. Tuttavia, considerando l'abilità di Roberto Mancini nel lavorare con i giovani, il profilo di Imbula rimane interessante e da monitorare, anche se la concorrenza è forte e il prezzo del cartellino è molto alto.




Commenta con Facebook