• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Calciomercato Fiorentina, da Paulo Sousa a Donadoni: i possibili sostituti di Montella

Calciomercato Fiorentina, da Paulo Sousa a Donadoni: i possibili sostituti di Montella

Ventura o Spalletti le alternative, Prandelli e Ranieri ipotesi suggestive


Paulo Sousa (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

09/06/2015 12:06

CALCIOMERCATO FIORENTINA PAULO SOUSA DONADONI MONTELLA ESONERO/ ROMA - La Fiorentina ha esonerato Montella: lo ha comunicato la società viola nella serata di ieri. Una scelta che mette i dirigenti gigliati nella posizione di dover cercare al più presto un nuovo allenatore che sostituisca 'L'Aeroplanino' dopo tre stagioni nelle quali ha collezionato tre quarti posti consecutivi in campionato, una finale di Coppa Italia persa contro il Napoli ed una semifinale di Europa League con il Siviglia. Da Paulo Sousa a Donadoni, passando per Spalletti, ecco tutti i possibili sostituti di Montella sulla panchina della Fiorentina.

PAULO SOUSA IN POLE PER LA FIORENTINA

La prima scelta dei dirigenti viola per sostituire Montella ha il nome di Paulo Sousa. Il portoghese è in pole-position per ereditare la panchina viola. Profilo giovane e di esperienza europea, maturata alla guida del Videoton in Europa League e del Basilea in Champions League. Ai dirigenti gigliati Paulo Sousa piace da tempo, ai tifosi viola un po' meno. La piazza non lo vede di buon occhio a causa dei suoi trascorsi bianconeri: Paulo Sousa è stato il regista della prima Juventus di Lippi che centrò l'accoppiata Scudetto-Champions League in due anni. Nonostante ciò, la società punta su di lui: il direttore sportivo Daniele Pradè ha già contattato Paulo Sousa e nella giornata di oggi, una delegazione di dirigenti viola incontrerà il tecnico per offrirgli la panchina: è lui il primo obiettivo del calciomercato Fiorentina in vista della prossima stagione.

DONADONI E VENTURA IN SECONDA FILA

In un'ipotetica griglia di partenza, stile Formula 1, in seconda fila dietro a Paulo Sousa ci sono due tecnici italiani: Roberto Donadoni e Giampiero Ventura. Donadoni è reduce dalla difficile stagione vissuta alla guida di un Parma praticamente spacciato da gennaio: è stato protagonista di una retrocessione dovuta soprattutto ai problemi societari del club emiliano, ma le sue doti da allenatore non sono mai state messe in dubbio. Ai Della Valle piace, così come piace molto Ventura, condottiero di un Torino portato nel giro di tre stagioni dalla Serie B alla storica qualificazione in Europa League, competizione che ha visto i granata togliersi la soddisfazione di diventare il primo club italiano ad espugnare il campo dell'Athletic Bilbao. Donadoni e Ventura sono da tempo accostati ai viola, ma le loro quotazioni sono schizzate verso l'alto nella sera di ieri in cui la Fiorentina ha esonerato Montella.

LUCIANO SPALLETTI: LA 'MINA VAGANTE' DI LUSSO

Nonostante Paulo Sousa sia in vantaggio su tutti, nelle ultime ore si fanno sempre più insistenti le indiscrezioni che parlano di Luciano Spalletti come erede di Vincenzo Montella alla guida della Fiorentina. 'Toscanaccio' doc, Spalletti vuole rimettersi in pista dopo la fine della sua avventura allo Zenit, club russo con il quale ha conquistato il primo Scudetto della sua carriera. Spalletti è un nome molto gradito alla piazza gigliata, praticamente il più desiderato: i tifosi lo apprezzano ricordando quanto di buono è riuscito a fare con la Roma. Qualche contatto tra la Fiorentina e il tecnico di Certaldo c'è già stato, ma l'alto ingaggio che percepiva a San Pietroburgo potrebbe essere fuori portata per i viola e rappresentare un ostacolo duro da superare, anche se a Firenze si parla già di uno sponsor disposto ad aiutare la società.

LE SUGGESTIONI: I RITORNI DI PRANDELLI O RANIERI

Nel vortice dei tanti nomi accostati alla Fiorentina dopo l'esonero di Montella, ne sono spuntati due molto suggestivi: Cesare Prandelli e Claudio Ranieri. Per entrambi, si tratterebbe di un ritorno a Firenze. Ieri, il Galatasaray ha annunciato la rescissione contrattuale del contratto di Prandelli (solo una coincidenza?) nel giorno in cui i viola hanno dato il benservito a Montella. Nei suoi trascorsi fiorentini Prandelli fece bene, arrivando anche in Champions League, ma la rottura con i Della Valle fu brusca e tanti tifosi non gli hanno mai perdonato le troppe 'strizzate d'occhio' alla Juventus. Ranieri, invece, cerca panchina dopo il disastro come c.t. della Grecia: è finito nel mirino del Cagliari ma se chiamasse la Fiorentina potrebbe essere pronto a dire sì.

GLI OUTSIDER: STRAMACCIONI E DI MATTEO

Da non sottovalutare, inoltre, altri allenatori italiani. Possibili candidature anche per Andrea Stramaccioni, tecnico libero dopo la stagione all'Udinese e che conosce bene il direttore sportivo Daniele Pradè, e Roberto Di Matteo, in cerca di una panchina dopo l'esperienza in Bundesliga con lo Schalke 04. Tanti nomi (è spuntato anche il nome di Gasperini nonostante il fresco rinnovo), tante ipotesi e una certezza: sostituire Montella sarà difficile. La Fiorentina ci proverà con Paulo Sousa senza scartare tutti gli altri candidati, con l'obiettivo di riempire al più presto il vuoto lasciato in panchina da 'L'Aeroplanino' per iniziare a programmare subito il calciomercato e la prossima stagione.




Commenta con Facebook