• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Allegri non ha dubbi: Oscar o de Bruyne

Calciomercato Juventus, Allegri non ha dubbi: Oscar o de Bruyne

Stessa età, stesso costo. Ecco perché il tecnico bianconero vuole uno dei due per la trequarti


Oscar (Getty Images)
Jonathan Terreni

09/06/2015 10:57

CALCIOMERCATO JUVENTUS ALLEGRI DE BRUYNE OSCAR / TORINO - Persa a testa alta la finale di Champions di Berlino per la Juventus è già tempo di pensare al calciomercato per rinforzare la squadra con qualità e consolidarsi ufficialmente tra le prime 4-8 realtà europee. Qualità appunto, quella che ha richiesto Massimiliano Allegri per i prossimi investimenti: pochi obiettivi ma mirati e che possano dare quel qualcosa in più ad una squadra già forte. Per questo il tecnico toscano vuole assolutamente un trequartista dotato di estro e fantasia, in grado di alzare il livello tecnico dalla mediana in su. Nel mercato Juventus i due nomi preferiti sono quelli di Oscar e de Bruyne. Stessa età, entrambi classe 1991; stesso prezzo, milione più milione meno i cartellini si aggirano sui 35 milioni. Stessa classe.

Partiamo da Oscar. Al Chelsea quest'anno ha messo a segno 7 reti in 41 presenze. Ha giocato con Mourinho, certo, ma lo 'Special One' non farebbe troppe ostruzioni alla cessione, anzi. In caso di un'offerta sostanziosa il brasiliano potrebbe lasciare Londra. Resterebbe da capire l'eventuale adattabilità al nostro calcio ma la classe è tanta e per questo si può stare tranquilli. Oscar ha le caratteristiche giuste per fornire la qualità richiesta da Allegri anche se pecca un po' in fisicità.

Kevin de Bruyne ha vissuto probabilmente la miglior stagione fin qui della carriera. 16 reti in 51 partite hanno rappresentato la consacrazione, anche fuori dai confini della Bundesliga, di un giocatore dalle qualità indiscusse che aveva solo bisogno di trovare la sua giusta dimensione. A Wolfsburg ci è riuscito e adesso il prezzo del cartellino è raddoppiato anche se La Juventus proverà a chiedere uno sconto. Il belga rappresenterebbe l'anello di congiunzione perfetto tra centrocampo e attacco e le sue caratteristiche piacciono ad Allegri che in lui vede il trequartista moderno pronto a diventare a tutti gli effetti un 'top player'.

 




Commenta con Facebook