• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, da de Bruyne a Zaza: le mosse post Champions

Calciomercato Juventus, da de Bruyne a Zaza: le mosse post Champions

Dopo la Finale, ora si pensa al mercato: a breve anche l'annuncio di Khedira


de Bruyne, 24 anni (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

07/06/2015 08:40

CALCIOMERCATO JUVENTUS DA DE BRUYNE A ZAZA MOSSE POST CHAMPIONS LEAGUE / TORINO - Archiavata la Champions League edizione 2014/2015, la Juventus ora può dedicarsi al calciomercato con maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Secondo quanto scrive oggi in edicola 'Tuttosport', la settimana che sta per iniziare sarà quella dell'addio di Andrea Pirlo: per lui, a New York, è pronto un contratto biennale da 16 milioni di euro complessivi (8 a stagione). Al suo posto arriverà Khedira, la cui presentazione ufficiale è attesa proprio nei prossimi giorni. E' previsto a breve anche l'annuncio di Zaza.

Prosegue la caccia al trequartista nel calciomercato Juventus: la prima scelta è Oscar ma costa molto, per questo prende quota l'ipotesi De Bruyne. In attacco, tutto dipenderà dal futuro di Tevez: le proposte di Atletico Madrid e altri club europei non sembrano interessargli e la Juve non vuole privarsene a costo zero per agevolare l'eventuale ritorno al Boca Juniors. In caso di partenza dell'Apache, Cavani resta in cima alla lista dei desideri di Marotta davanti a van Persie, ieri in Italia ufficialmente "in vacanza" .(.. e a Mandzukic). In partenza Llorente: la Juve è disposta a cederlo per 7-8 milioni di euro.

L'amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta ha parlato anche di campagna acquisti, ieri a Berlino, dopo la finale Champions League con il Barcellona: "Pirlo? Mi auguro non sia l'ultima alla Juve. E' un'icona del calcio italiano e della Juve. Il suo pianto va capito, ha regalato tante emozioni ed è giusto che anche lui provi grandi emozioni per una sera. Mandzukic? Adesso che la stagione è conclusa, domani cominceremo i colloqui con i giocatori più interessanti. Andremo a confrontarci, la volontà dei giocatori è sempre quella che conta di più. Andremo a parlare con Tevez. Da parte nostra c'è la volontà di trattenerlo, da parte sua speriamo ci sia la stessa cosa. Dovesse avere altre idee dovremo essere pronti ad intervenire. La speranza è che continui con noi. La posizione di Pogba invece è molto diversa, ha un contratto pluriennale e sta crescendo di anno in anno. Noi vogliamo continuare queste performance ed abbiamo bisogno di lui, non vogliamo cederlo. La volontà del giocatore comunque condiziona, ma noi faremo un'azione di forza. In questo momento il rapporto con Paul è ottimo. Noi non vogliamo cederlo, poi non so cosa potrà succedere. In questo momento non abbiamo avviato alcuna trattativa. Vice Pirlo? Sostituirlo non è facile, proprio per il profilo che rappresenta. Anche con tanti soldi a disposizione. Abbiamo tanti giocatori eclettici in casa, poi Allegri è capace di individuare altre soluzioni. Abbiamo contatti con Khedira, finché non è ufficiale non posso dire nulla di più. E' un ulteriore elemento che si aggiunge ad un centrocampo che ritengo più che ottimo. Il made in Italy dà sempre grossi vantaggi. Le nostre vittorie sono frutto del gruppo italiano. Il senso di appartenenza è la prima cosa che andiamo a cercare nei giocatori che vogliamo acquistare".




Commenta con Facebook