• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Barcellona, Pirlo: "Sapevo che sarei tornato a giocarmi una finale di Champions"

Juventus-Barcellona, Pirlo: "Sapevo che sarei tornato a giocarmi una finale di Champions"

Il centrocampista bianconero si è confessato prima del match contro i catalani


Andrea Pirlo (Getty Images)

06/06/2015 19:18

JUVENTUS BARCELLONA INTERVISTA PIRLO CHAMPIONS LEAGUE / TORINO - Andrea Pirlo in un'intevista concessa a 'Sky Sport' ha analizzato le tappe della sua avventura bianconera dal giorno dell'arrivo all'accesso alla finale di Champions League contro il Barcellona. Questi i passaggi clou: "Avevo bisogno di nuove motivazioni quando lasciai il Milan ed allora e il progetto della Juventus mi affascinava, da lì è nato tutto. Sono state settimane intese quelle con Conte che ci mise sotto duramente. L'atteggiamento però fu da subito motivante". Poi l'era Allegri: "Ho un ottimo rapporto con il mister come se niente fossoe mai successo, ma in effetti nulla è successo. L'inizio è stato difficile ma poi tutto l'ambiebte ha preso fiducia".

CHAMPIONS LEAGUE - "Sono contento di poter rivivere certe emozioni, ho già avuto la possibilità di giocarne tre e questa sarà la quarta. Sapevo che sarei tornato a disputare una finale giocando in questa squadra. Il cammino? Il Borussia Dortmund fu un buon sorteggio, ma non certo facile, poi con il Real Madrid abbiamo fatto benissimo. L'applauso del 'Bernabeu' me lo porterò dentro per anni".

MONDIALE A BERLINO - "Vincere con la maglia dell'Italia è la cosa più bella che ti può capitare. Adesso voglio vincere con i bianconeri. Le squadre nostrane che vincono hanno sempre uno zoccolo duro di italiani, poi gli stranieri vanno ad integrare in un gruppo che già è coeso".

O.P.




Commenta con Facebook