• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Pescara, Bjarnason: l'islandese goleador per la Serie A

I CRAQUE DEL MOMENTO - Pescara, Bjarnason: l'islandese goleador per la Serie A

Il centrocampista del 'Delfino' protagonista assoluto dei playoff di Serie B


Birkir Bjarnason (Getty Images)
Matteo Torre (@torrelocchetta)

04/06/2015 16:38

CRAQUE MOMENTO PESCARA BJARNASON / ROMA - Il Pescara di Massimo Oddo sta stupendo tutti: dal suo arrivo è riuscito a centrare i playoff, facendosi tutta la trafila fino alla finale. Grandi meriti vanno al centrocampista islandese Birkir Bjarnason, in uno stato di forma straordinario che ha attirato ragionevolmente le luci dei riflettori di calciomercato su di lui. Bjarnason ha segnato una doppietta col Livorno, quindi una rete al Perugia e un'altra al Vicenza nel ritorno delle semifinali playoff: quattro dei suoi dieci gol stagionali (più tre assist) sono arrivati con Oddo allenatore. Ed è anche uno dei grandi calciatori di questa generazione d'oro dell'Islanda, con cui ha collezionato 37 presenze condite da 6 realizzazioni.

Birkir Bjarnason nasce ad Akureyri, in Islanda, il 27 maggio 1988. Centrocampista tuttofare, che non tira mai indietro la gamba e ha una spiccata predilizione per gli inserimenti nell'area avversaria, è cresciuto nel settore giovanile del Knattspyrnufélag Akureyrar, per poi spostarsi in Norvegia all'Austrått prima e al Figgjo poi. Nel 2005 inizia la carriera tra i grandi: lo acquista il Viking, che lo fa debuttare a novembre in Coppa UEFA contro il CSKA Sofia. Nel 2008 va un anno in prestito al Bodø/Glimt ed esplode, con 5 reti in 22 presenze. Nei tre anni successivi timbra il cartellino quindici volte e si guadagna la chiamata dello Standard Liegi, che di giovani talentuosi se ne intende. Dopo sedici partite viene comprato dal Pescara, che non riesce però a salvarsi dalla retrocessione nel 2012-13. L'anno dopo gioca poco con la Sampdoria e la sua parabola sembra già in discesa, ma questa stagione, ancora una volta a Pescara, è rinato: Bjarnason è diventato un pilastro indispensabile di una squadra giunta alle soglie della Serie A. In Nazionale, neanche a dirlo, si è fatto tutta la trafila: ha giocato e segnato con Under 17, 19, 21 e Islanda maggiore. Con numeri così, non ci sarà da stupirsi se le squadre di Serie A torneranno a interessarsi al suo cartellino la prossima estate. Pescara permettendo...




Commenta con Facebook