• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, da Garcia a Emery: panchine, effetto domino col Napoli

Calciomercato Roma, da Garcia a Emery: panchine, effetto domino col Napoli

Sabatini valuta le alternative all'allenatore, che potrebbe finire al Siviglia


Emery e Castro (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

02/06/2015 08:38

CALCIOMERCATO ROMA FUTURO GARCIA CONTE O EMERY ALTERNATIVE / ROMA - "Rudi Garcia resterà al 100% sulla panchina della Roma". Parola e musica di Walter Sabatini, direttore sportivo giallorosso e deus ex machina del calciomercato Roma. Al di là delle dichiarazioni pubbliche, però, le (neanche troppo) velate critiche alla dirigenza espresse dall'allenatore nella conferenza stampa prima della partita col Palermo non sono andate giù ai vertici romanisti.

In quell'occasione, Garcia ha dichiarato: "Il bilancio è che siamo primi del nostro campionato, perché la Juventus era fuori concorso. Hanno l’abitudine di vincere e una potenza economica e sportiva molto più importante della nostra. Al momento è irraggiungibile. I giornali hanno fatto della Roma un candidato allo scudetto, ma la stagione ha dimostrato che questa divisa è troppo grande per noi. Non serve illudere i nostri tifosi; anche la città non fu fatta in un anno. C’è grande differenza tra obiettivi e ambizioni. Il gap sarà superiore l’anno prossimo, loro possono vincere la Champions e hanno preso tanti soldi; in più hanno il loro stadio. Quando sarà pronto il nostro cambierà tutto. Il gap può essere ancora più importante perché noi siamo anche costretti dal fair play finanziario sul calciomercato ma le nostre ambizioni non cambiano: io sono qua per vincere e sono ambizioso". Sabatini ha definito "frustranti" le valutazioni dell'allenatore.

Giovedì sarà il giorno della resa dei conti: a Londra è in programma il faccia a faccia tra Garcia e il presidente Pallotta. Nel caso in cui la situazione dovesse degenerare e portare l'allenatore alle dimissioni - scrive oggi 'Il Messaggero' - Walter Sabatini sceglierebbe uno tra Unai Emery (c'è anche il Napoli) e Antonio Conte. Secondo quanto scrive oggi in edicola il 'Corriere della Sera', in caso di addio di Emery al Siviglia, il futuro di Garcia potrebbe essere proprio in Andalusia.




Commenta con Facebook