• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > LA MOVIOLA DI CM.IT: Fuori area il contatto Lulic-Maggio, netto il mani di Spolli

LA MOVIOLA DI CM.IT: Fuori area il contatto Lulic-Maggio, netto il mani di Spolli

Molti dubbi sul rigore fischiato da Rocchi. Nasca vede il braccio largo del difensore giallorosso


Riccardo Pinzani ©Getty Images
Emiliano Forte

01/06/2015 07:38

MOVIOLA 38A GIORNATA SERIE A MAGGIO SPOLLI / MILANO – Napoli-Lazio è stata di sicuro la gara più avvincente e ricca di episodi dell'ultima giornata di campionato. L'episodio più discusso è stato il rigore concesso al Napoli (sul risultato di 2-2) per l'intervento di Lulic su Maggio. Per Rocchi il contatto è falloso e avviene dentro l'area ma le immagini sembrano dargli torto. Non sbaglia invece Nasca in Roma-Palermo quando sanziona con un penalty il mani del giallorosso Spolli. Da chiarire la posizione di Belotti nell'azione che permette al Palermo di conquistare i 3 punti in pieno recupero.

VERONA-JUVENTUS 2-2, arbitro Di Bello 6,5 – Nel corso del minuto 48 è regolare il gol dell'1-1 firmato da Luca Toni; sul lancio di Hallfredsson il numero 9 gialloblu è tenuto in gioco da Bonucci. Nel finale è netto il penalty concesso alla Juventus per la trattenuta di Marquez ai danni di Llorente così come il rosso diretto mostrato a Simone Pepe per un brutto fallo da dietro su Valoti.

ATALANTA-MILAN 1-3, arbitro Pinzani 7 – Proteste atalantine nel corso del primo tempo per due presunti falli di mano commessi da Paletta e De Sciglio. Nel primo caso il difensore rossonero colpisce la palla con un braccio dopo un rimpallo mentre nel secondo De Sciglio tiene il braccio ben attaccato al corpo senza commettere irregolarità. Dunque in entrambi gli episodi Pinzani fa bene a non intervenire. Bene l'arbitro anche in occasione del tiro dal dischetto concesso ai rossoneri e trasformato da Pazzini al 36esimo.

CAGLIARI-UDINESE 4-3, arbitro Manganiello 5,5 – Pecca di inesperienza intorno al quarto d'ora quando non concede il vantaggio a Joao Pedro lanciato a rete per sanzionare il fallo di Heurtaux su Mpoku.

ROMA-PALERMO 1-2, arbitro Nasca 5,5 – Nel primo tempo il direttore di gara assegna un calcio di rigore agli ospiti per un mani di Spolli che in scivolata allarga il braccio su un pallone calciato da Chochev. Decisione che ci può stare. Da rivedere l'azione che porta al gol vittoria di Belotti visto che la posizione dell'attaccante rosanero lascia qualche dubbio.

FIORENTINA-CHIEVO 3-0, arbitro Valeri 6 – Giusto annullare ad inizio ripresa la rete di Gilardino per il fuorigioco di Bernardeschi. Corretti i due gialli che portano all'espulsione di Cofie.

TORINO-CESENA 5-0, arbitro Di Paolo 6,5 – Tutto sotto controllo per il fischietto abruzzese; il cui compito è reso particolarmente agevole dalla mancanza di episodi complicati o discussi.

SASSUOLO-GENOA 3-1, arbitro Cervellera 6 – E' il 67esimo minuto di gioco quando Izzo trattiene Sansone in area con l'arbitro che giustamente concede il penalty al Sassuolo. Trascorrono pochi minuti e lo stesso Izzo interviene in maniera fallosa su Sansone lanciato a rete; Cervellera anche in questo caso è puntuale nel punire la scorrettezza con il cartellino rosso.

INTER-EMPOLI 4-3, arbitro Damato 6 – Scatta da posizione regolare Icardi nell'azione che vale il raddoppio interista.

SAMPDORIA-PARMA 2-2, arbitro Massa 6,5 – Match corretto e privo di episodi da moviola come dimostra il solo cartellino giallo estratto da Massa in tutta la gara.

NAPOLI-LAZIO 2-4, arbitro Rocchi 5 – Tanti dubbi in occasione del contatto Lulic-Maggio che induce Rocchi a fischiare il calcio di rigore in favore del Napoli. Rivedendo le immagini si capisce che il contatto avviene fuori area dunque la decisione dell'arbitro è errata. Inoltre sull'intervento di Lulic il numero 11 del Napoli si lascia cadere con molta facilità. Corretta l'espulsione di Parolo per doppia ammonizione, da rivedere quella di Ghoulam. Il giocatore del Napoli è ingenuo nel commettere due falli in 10 minuti ma sulla seconda ammonizione Rocchi è particolarmente severo. 




Commenta con Facebook