• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Barcellona, Vialli: "Allegri, piazza un bus davanti alla porta!"

Juventus-Barcellona, Vialli: "Allegri, piazza un bus davanti alla porta!"

L'ex attaccante della Juve anticipa la finale di Champions League


Vialli ai tempi del Chelsea © Getty Images

28/05/2015 09:27

JUVENTUS-BARCELLONA INTERVISTA VIALLI A LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - Gianluca Vialli, ex attaccante della Juventus, ha concesso una lunga intervista a 'La Gazzetta dello Sport' per parlare della finale di Champions League tra Juve e Barcellona. Ve ne riportiamo alcuni estratti:

TIFO - "Sarei felice se la Juventus vincesse perché sarebbe un risultato nato dal giorno della retrocessione in B. Facendo le scelte giuste la Juve è risalita fino a diventare oggi la miglior squadra italiana".

STRATEGIA - "La Juve ci è arrivata senza rubare nulla, meritando sul campo quel pizzico di fortuna che ha ottenuto nei sorteggi. Ora però non serve fare gli schizzinosi: si dovrà difendere con tanti uomini dietro la linea della palla anche a costo di mettere un pullman davanti alla porta come Mourinho e Di Matteo. Servono tre componenti: una gara al 100%, sperare che loro giochino maluccio e poi affidarsi agli dei del calcio. Sulla carta loro sono più forti. Messi mi ricorda finalmente Maradona per il contributo alla squadra. La Juve, in più, ha il collettivo".

CONTE - "Antonio è uno dei maggiori responsabili di questa finale. Aveva certe sensazioni ed è giusto che le abbia espresse. È stata brava la Juve a scegliere un allenatore diverso sia tatticamente sia nell’atteggiamento. Dopo tre anni a 120 all’ora serviva cambiare qualcosa...".

CALCIOMERCATO - "Sarà molto più facile per Tevez decidere dopo aver vinto la coppa. La Juve ha lavorato con grande anticipo su Dybala, un difensore promettente come Rugani e due talentini come Zaza e Berardi. Anche Pogba può restare perché l’ambiente ora è attraente".

S.D.




Commenta con Facebook