• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Milan, Mandzukic: l'attaccante per tornare a sognare

TATTICA DEL MERCATO - Milan, Mandzukic: l'attaccante per tornare a sognare

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'attaccante dell'Atletico Madrid


Mario Mandzukic (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

27/05/2015 15:25

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO MILAN MANDZUKIC ATLETICO MADRID GALLIANI / ROMA - La stagione del Milan è di fatto conclusa. Ininfluente l'ultima partita che i rossoneri disputeranno sabato sera contro l'Atalanta. La testa è già al calciomercato, con Filippo Inzaghi sempre più lontano e con Adriano Galliani che sta tentando di convincere Carlo Ancelotti a tornare sulla panchina rossonera. Perché questo accada, però, c'è bisogno di un calciomercato Milan davvero scoppiettante e con nomi importanti. Il croato Mario Mandzukic dell'Atletico Madrid sembra essere l'obiettivo principale del Milan per restaurare il reparto offensivo. Il centravanti balcanico piace tantissimo a Galliani ma strapparlo all'Atletico non sarà semplice, anche per via dell'inserimento dell'Inter pronta a dar vita ad un vero e proprio derby di mercato. Conosciamo meglio il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.

 

BIOGRAFIA DI MARIO MANDZUKIC, OBIETTIVO DEL MILAN PER L'ATTACCO

Mario Mandzukic nasce a Slavonski Brod, nella ex Jugoslavia (oggi Croazia) il 21 maggio 1986. Da bambino si trasferisce in Germania con la famiglia per sfuggire agli orrori della guerra che insanguina i Balcani. Comincia a giocare nel Ditzingen. Successivamente torna in patria e ed entra a far parte del settore giovanile del Marsonia, ove viene acquistato nel 2005 dall'NK Zagabria con cui debutta nella massima serie croata. Le ottime prestazioni gli valgono la chiamata della Dinamo Zagabria, una delle società più importanti dell'intera ex Jugoslavia. Vince 3 campionati, 2 coppe nazionali, 4 supercoppe e si laurea capocannoniere nel 2008/2009 quando vince anche il titolo di miglior calciatore della nazione. Un exploit incredibile che lo porta in Bundesliga, dove lo acquista il Wolfsburg. Con i 'Lupi' conferma gli ottimi numeri e nel 2012 riceve la chiamata del Bayern Monaco di Jupp Heynckes. In Baviera disputa la sua miglior stagione vincendo il 'triplete' da protagonista, segnando anche una rete in finale di Champions League. Nell'annata successiva con Pep Guardiola arrivano altri successi conditi dalla consapevolezza di non essere più al centro del progetto tecnico. Si trasferisce dunque all'Atletico Madrid dove diventa importantissimo per il gioco di Diego Simeone.

Mandzukic ha esordito nella nazionale maggiore croata nel 2007, sotto la gestione di Slaven Bilic. Da allora ha collezionato 58 presenze e 17 reti, rimanendo una pedina fondamentale anche sotto le gestioni tecniche di Stimac e Kovac. Ha preso parte all'Europeo del 2012 (capocannoniere insieme a Balotelli, Gomez, Ronaldo, Dzagoev e Torres) e al Mondiale del 2014 dove ha segnato 2 reti al Camerun.

 

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI MARIO MANDZUKIC 

Alto 1,87 per 84 kg, fisico longilineo e asciutto, destro naturale. Mandzukic è un centravanti vecchio stampo che sa partecipare alla manovra della propria squadra abbinando doti necessarie al calcio moderno. Fortissimo fisicamente e molto tecnico, l'area di rigore è il suo habitat naturale grazie al fiuto del gol da attaccante vero. Sa essere letale in ogni maniera: testa, destro, potenza e furbizia. Come detto prima, però, non si tratta di un attaccante statico che cerca solamente di smarcarsi. Lo si vede spesso arretrare il raggio d'azione per aiutare lo sviluppo della manovra sia in fase offensiva che di non possesso, quando si trasforma in un vero e proprio difensore aggiunto a tutto campo. Questo grande dispendio di energie fisiche e mentali a volte lo rende meno lucido sotto porta ma sicuramente amato dai propri allenatori che possono contare su di lui in qualsiasi momento della partita. Giocatore nel pieno della maturità, ha grande esperienza internazionale ed una personalità molto marcata (per la quale a volte prende qualche cartellino di troppo).


MARIO MANDZUKIC E' UN GIOCATORE ADATTO AL MILAN? 

Il Milan ha bisogno di ripartire da zero dopo un'annata disastrosa come quella che sta per finire e un giocatore come Mario Mandzukic potrebbe solamente far comodo ai rossoneri, bisognosi di giocatori di grande qualità. Il croato potrebbe essere la punta di diamante dell'attacco da cui ripartire per ricostruire, considerando l'incertezza del futuro di Mattia Destro. L'ex Bayern Monaco e Wolfsburg sarebbe accolto a braccia aperte da qualsiasi allenatore dovesse prendere il posto di Inzaghi, essendo in grando di svolgere il proprio ruolo in maniera unica. Le uniche perplessità sono legate alla complessità della trattativa, con l'Atletico Madrid che non cederà facilmente uno dei propri gioielli.

 




Commenta con Facebook