• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Coppa Italia > Juventus-Lazio, ESCLUSIVO Tramezzani: "Meglio i biancocelesti. Tevez devastante"

Juventus-Lazio, ESCLUSIVO Tramezzani: "Meglio i biancocelesti. Tevez devastante"

Il vice allenatore dell'Albania e commentatore televisivo intervistato, in esclusiva, da Calciomercato.it


La festa della Juve (Getty Images)
ESCLUSIVO
Alessio Lento (@lentuzzo)

21/05/2015 15:03

JUVENTUS LAZIO COPPA ITALIA TRAMEZZANI TEVEZ ESCLUSIVO / ROMA - Il gol di Matri nel primo tempo supplementare ha consentito alla Juventus di conquistare la decima Coppa Italia della sua storia. I bianconeri, però, hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio della Lazio, passata in vantaggio ad inizio partita con Radu (rete del momentaneo pareggio firmata da Chiellini). "E' stata una partita splendida - esordisce Paolo Tramezzani, che ieri ha commentato la finale sulla 'Rai', a Calciomercato.it - con una cornice di pubblico bellissima. L'atmosfera che si respirava allo stadio 'Olimpico' era quella delle grandi occassioni, un bel messaggio anche alla luce delle questioni che ultimamente stanno scuotendo il nostro calcio". 

Questa l'analisi del match di Tramezzani: "Molto equilibrato, ma la Lazio ha fatto qualcosa di più. Difficilmente si è vista la Juve così in difficoltà a centrocampo, Vidal e Pogba non riuscivano a fare gioco e a inserirsi mentre Pirlo ha fatto meglio rispetto a Madrid, anche se non ha impressionato. Come reparto, i bianconeri hanno mostrato nuovamente la propria solidità difensiva. Il trio di centrali si è mosso bene, con le distanze giuste, e anche Evra e Lichtsteiner hanno contenuto bene sulle fasce i laziali. Dall'altra parte, ottima prova di Candreva per spirito e corsa e del giovanissimo Cataldi. Infine, mi è piaciuto molto Tevez nei supplementari. Ha tratto beneficio dall'ingresso in campo di Matri ed è stato devastante con le sue accelerazioni e i recuperi difensivi. Questo è l'atteggiamento giusto. E' emersa la concretezza della Juve, oltre ad un pizzico di fortuna avuta negli episodi decisivi, ma la Lazio meritava di più. In ogni caso, sono stati 120 minuti bellissimi da vivere dal vivo".

CHAMPIONS LEAGUE, JUVENTUS-BARCELLONA - Immancabile la domanda sulla news Juventus più importante, quella che riguarda la prossima finale, in programma il 6 giugno a Berlino, contro il Barcellona di Luis Enrique per la conquista della Champions League. "Può succedere, ovviamente, di tutto. Il Barcellona - il parere del vice allenatore dell'Albania a Calciomercato.it - è superiore, ma nelle partite secche non sempre i favoriti vincono. Gli uomini di Allegri dovranno limitare le loro linee d'attacco, non solo il trio Messi-Suarez-Neymar. Se i catalani prendono il sopravvento nella zona centrale del campo diventano immarcabili, bisogna costringerli a giocare sugli esterni dove non fanno tanta differenza. Di certo, hanno qualità impressionanti, ma in una finale tutto può accadere e la Juventus ha l'opportunità di arrivare a vincere questo prestigioso trofeo".




Commenta con Facebook