• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Marotta: "Cavani non è un obiettivo. Dybala? Ecco cosa manca"

Calciomercato Juventus, Marotta: "Cavani non è un obiettivo. Dybala? Ecco cosa manca"

Le parole dell'Ad juventino a pochi minuti dalla finale di Coppa Italia con la Lazio


Beppe Marotta ©Getty Images

20/05/2015 20:18

CALCIOMERCATO JUVENTUS MAROTTA CAVANI DYBALA / ROMA - A pochi minuti dal fischio d'inizio della finale di Coppa Italia contro la Lazio, ai microfoni della 'Rai' è intervenuto l'Ad bianconero Beppe Marotta: "Giochiamo per la storia, per noi stessi e per coronare una stagione straordinaria. L'appuntamento più importante è il 6 giugno, ma questa è una partita che vogliamo assolutamente vincere".

Marotta, poi, prosegue: "Con Agnelli abbiamo creato un modello di riferimento, di competenze e di autonomia, basato soprattutto su quello che significa la Juventus. Quelli che vestono questa maglia sanno che devono vincere e che hanno l'obbligo di provare ad andare in fondo in tutte le competizioni".

Inevitabile un punto sulle strategie di calciomercato Juventus: "Dybala? Ho incontrato diverse volte Zamparini, abbiamo intavolato una trattativa e aspettiamo che le scadenze federali ci permattano di arrivare ad una definizione. Ci sono buoni presupposti. Cavani? Non è un obiettivo da noi considerato e quello che leggo non corrisponde alla realtà dei fatti".

Infine, Marotta commenta le ultime notizie sul calcioscommesse: "Renzi disgustato dal calcio? La Juventus ha la stessa posizione assunta un anno fa sullo scenario di politica sportiva e sui personaggi che hanno assunto le cariche. Ci sono pagine tristi del calcio, ma anche positive e questa coppa Italia ne è l'esempio. Il marcio esiste ovunque e dobbiamo estirparlo. Stiamo con Renzi. Serve una maggiore cultura sportiva e la formazione di una nuova classe dirigente. Oggi ci adagiamo su pressapochismo e improvvisazione". 


L.P.




Commenta con Facebook