• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Coppa Italia > VIDEO CM.IT - Juventus-Lazio, Chiellini: "Finale speciale, la coppa Italia manca da troppo tempo"

VIDEO CM.IT - Juventus-Lazio, Chiellini: "Finale speciale, la coppa Italia manca da troppo tempo"

Il difensore bianconero parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida dell''Olimpico'


Chiellini (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

19/05/2015 18:16

LAZIO JUVENTUS CHIELLINI COPPA ITALIA CONFERENZA / ROMA - La Juventus vuole la decima: i bianconeri affrontano la Lazio nella finale di coppa Italia per cercare di conquistare per la decima volta il trofeo. In conferenza stampa è intervenuto anche Giorgio Chiellini che si è soffermato su alcune delle news Juventus più importanti. Calciomercato.it ha seguito per voi le dichiarazioni del difensore: "Questa finale è speciale perché è una coppa che manca da troppo tempo. In dieci anni abbiamo giocato una finale e non ci è andata giù di averla persa. Abbiamo conquistata sprecando energia e ci teniamo a vincerla. Il nostro pensiero è solo alla partita di domani". 

TRIPLETE - "La nostra forza è stata di pensare passo dopo passo e non guardare troppo lontano. Queste finali le abbiamo conquistate facendo un passo alla volta e ora concentriamoci su quella di domani. Avremo tempo per pensare al Barcellona e parlare di triplete è presto, abbiamo ancora tanta strada da fare". 

CALCIO ITALIANO - "C'è stato un miglioramento e i segnali sono positivi. E' un peccato che Napoli e Fiorentina non sono riusciti ad andare in finale. Ora come movimento il compito è di dare continuità e puntare al terzo posto del ranking che permette di avere una squadra in più in Champions".

SUPERIORITA' IN ITALIA - "E' impossibile stancarsi di vincere. Sono quattro anni che vinciamo in Italia ma personalmente sono stato sei anni senza vincere niente. Non è facile: per arrivare all'obiettivo ci sono stati tanti momenti in cui abbiamo dovuto tirare fuori il meglio. Spero che continui così a lungo, sarà sempre più difficile ma la voglia di vincere e festeggiare non deve mai mancare". 

FELIPE ANDERSON - "Neymar e Ronaldo? Credo si sia meritato di non essere paragonato a nessuno perché è cresciuto molto e ha dimostrato di essere un calciatore importante e non soltanto una promessa del calcio italiano. Spero domani non sia bene (ride, ndr) e può essere considerato un emblema del campionato fatto dalla Lazio. La sua esplosione ha permesso ai biancocelesti di fare un salto di qualità importante". 

SUAREZ - "Non ci sono problemi. Non ho rancore, non ho niente. Marcherò lui, come ho marcato Ronaldo. L'unica cosa che mi è dispiaciuto è essere uscito dal Mondiale". 

DALLA B ALLA CHAMPIONS - "E' un orgoglio per me dopo tutto quello passato alla Juventus. Ne parlavo con Buffon e Marchisio: ne abbiamo passato tante ed è bello potersi godere una partita del genere". 




Commenta con Facebook