• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > VIDEO CM.IT - Juventus-Lazio, Allegri: "Vincere non sarà facile. Pirlo gioca, Conte..."

VIDEO CM.IT - Juventus-Lazio, Allegri: "Vincere non sarà facile. Pirlo gioca, Conte..."

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della finale di Coppa Italia


Massimiliano Allegri (Calciomercato.it)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

19/05/2015 18:15

JUVENTUS LAZIO FINALE COPPA ITALIA CONFERENZA STAMPA ALLEGRI/ ROMA - Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, interviene in conferenza stampa alla vigilia della finale di Coppa Italia che vede i bianconeri impegnati allo stadio 'Olimpico' di Roma contro la Lazio allenata da Stefano Pioli. Calciomercato.it segue per voi in diretta l'intervento dell'allenatore della 'Vecchia Signora'.

FINALE - "Partita diversa rispetto a quella di campionato? Sì, sarà sicuramente diversa perché è una finale, una partita secca che mette un palio un trofeo. Ci sarà equilibrio e non è detto che si risolva in novanta minuti".

PIRLO - "Domani Andrea gioca, non si riposa. Da qui al sei giugno abbiamo la gara di domani, quella di Napoli e poi affrontiamo il Verona. Non possiamo pensare di restare a riposo fino alla finale di Champions League perché dobbiamo arrivarci in forma".

IL CALCIO ITALIANO - "Io credo che il calcio italiano, come tutti gli altri campionati, ha dei momenti di picco ed altri dove le cose vanno meno bene. Quest'anno a livello europeo, a parte la Juventus che è arrivata in finale di Champions, Napoli e Fiorentina hanno sfiorato quella di Europa League. Ci vuole pazienza e lavoro per tornare competitivi, come tutte le cose della vita che sono cicliche ci vuole tempo. Campionato italiano e Nazionale azzurra vanno sempre di pari passo, quindi spero che il cammino dei club nelle competizioni europee possa essere un buon auspicio per la Nazionale".

CONTE - "La Coppa Italia era il secondo obiettivo della stagione dopo il campionato. Quella di domani sarà una partita difficile ma portare la coppa a casa sarà molto importante per preparare la finale di Champions. Paragoni con Conte? Ci possono stare, quello che conta però sono i risultati e la professionalità con la quale uno lavoro. Credo che Conte abbia fatto un ottimo lavoro, quando un allenatore fa risultati resta nella storia della società. I paragoni non mi hanno mai dato fastidio.

SUPREMAZIA - "Se la Juventus ha vinto quattro scudetti di fila significa che la società ha lavorato bene, così come i giocatori e l'allenatore precedente. Non è assolutamente facile rivincere. Quando perdiamo le partite ci rompiamo le scatole e gli allenamenti diventano faticosi, quindi più partite vinciamo da qui alla finale di Champions e meglio è".

SARRI - "Sarri ha espresso un giudizio negativo sulla formula della Coppa Italia? Le squadre arrivate tra le prime otto l'anno precedente giocano meno partite, ma è anche vero che sono impegnate con la Champions o l'Europa League ed è difficile trovare incastri per le partite. Vincitrice della Coppa Italia qualificata alla Champions League? Credo sia una soluzione molto difficile".

LOTITO - "Con Lotito mi sono visto questa estate, abbiamo fatto una chiacchierata e poi lui ha scelto Pioli, fortunatamente per lui un ottimo allenatore che ha dimostrato quest'anno di avere grandi qualità. Il campionato che sta facendo la Lazio quest'anno è merito di Pioli. A quale animale paragonerei la mia Juventus? Ad una tigre".

CHAMPIONS LEAGUE - "Bisogna essere bravi a prepararsi al meglio per arrivare alla finale di giugno nelle migliori condizioni - ha spiegato Allegri protagonista odireno delle notizie Juventus - Vincere domani sarebbe un risultato straordinario che ci permetterebbe di preparare con ancora più entusiasmo questa bellissima finale di Champions League".

BARCELLONA E LAZIO - "Cosa hanno di simile la finale di domani contro la Lazio e quella di Champions contro il Barcellona? Di simile le due partite hanno che sono entrambe due finali. Per noi hanno lo stesso valore, quella di domani è una finale importantissima che va portata a casa".

OLIMPICO - "Cosa si prova a giocare una finale nello stadio in cui ho conquistato il primo scudetto con il Milan? Speriamo mi porti fortuna. Formazione? Ho ancora qualche dubbio, ho tanti giocatori a disposizione e questo è molto importante, perché la partita potrebbe durare molto più di novanta minuti".




Commenta con Facebook