• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Calcioscommesse, ESCLUSIVO Grassani: "Si rischia un colpo mortale al calcio minore"

Calcioscommesse, ESCLUSIVO Grassani: "Si rischia un colpo mortale al calcio minore"

Il noto legale, esperto di diritto sportivo, ha commentato l'ultimo scandalo ai microfoni di Calciomercato.it


Pallone Serie A © Getty Images
ESCLUSIVO
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

19/05/2015 17:23

CALCIOSCOMMESSE ESCLUSIVO AVVOCATO GRASSANI / ROMA - "Un colpo mortale al calcio minore": è quello che potrebbe essere inferto dall'ultimo scandalo calcioscommesse secondo l'avvocato Mattia Grassani, noto legale esperto di diritto sportivo che è intervenuto in esclusiva a Calciomercato.it.

Le news Lega Pro che arrivano dall'inchiesta di Catanzaro potrebbero avere un effetto devastanze sul calcio italiano: "È un verminaio di malaffare - ha esordito Grassani ai nostri microfoni -, di comportamenti gravemente illeciti che, fermo restando la presunzione di innocenza, rischiano di dare un colpo mortale al calcio minore. Si sono già espresse altre società che hanno partecipato al campionato, in condizioni a questo punto irregolari: la morale è che è ciò che è successo negli anni passati non è servito a nulla e non ha costituto alcun monito per la messa in atto di comportamenti illeciti".

Quello che potrebbe arrivare all'ultima inchiesta sul calcioscommesse è l'ennessimo colpo alla credibilità di un movimento che si trova quasi ogni anno a fare i conti con un nuovo scandalo: "Credo si sia minata alla base la credibilità dell’intero movimento - afferma Grassani in esclusiva a Calciomercato.it - : che ci siano stati 50 arresti, senza distinzioni di latitudini e territorialità, conferma la gravità e il malessere di questo calcio di periferia e di collegamento tra dilettantismo e di professionismo. Auspichiamo definitiva chiarezza e che ci siano, laddove accertate responsabilità, sanzioni giuste". 

Un costante riproporsi di inchieste e scandali che difficilmente possono essere arginati con modifiche normative: "Purtroppo contro l’illegalità diffusa e il malaffare - la conclusione dell'avvocato Mattia Grassani - non ci sono strumenti che danno la certezza della non reiterabilità di questi comportamenti. Le norme devono essere certe e severe, ma alla giustizia sportiva mancano gli strumenti adatti". 




Commenta con Facebook