• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Conte: "Finale Champions risultato straordinario, ma non illudiamoci"

Juventus, Conte: "Finale Champions risultato straordinario, ma non illudiamoci"

Il commissario tecnico dell'Italia parla dei bianconeri e anche degli stage di giugno


Antonio Conte (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

19/05/2015 15:06

JUVENTUS CONTE FINALE CHAMPIONS ITALIA / COVERCIANO - Un risultato straordinario che non deve illudere: ecco in sintesi il Conte-pensiero sulla finale di Champions League raggiunta dalla Juventus. A margine dell'incontro Ussi che si è tenuto a Coverciano, il commissario tecnico dell'Italia ha parlato della sfida con il Barcellona che riempie le news Juventus: "Portare una squadra italiana in finale di Champions è stato un risultato straordinario ma non illudiamoci. Spero che quanto fatto in questa stagione sia l'inizio di una ripresa duratura, con il risultato ottenuto dalla Juventus che faccia da traino per altre squadre del nostro campionato. In questa stagione abbiamo raggiunto la finale di Champions e portato due squadre nelle semifinali di Europa League, con passi avanti importanti rispetto allo scorso anno. Ora spero che tali risultati siano replicati il prossimo anno. 

Conte si sofferma anche sugli stage di inizio giugno: "Abbiamo trovato uno spazio tra la fine del campionato e la partita del 13 giugno. Dal 2 al 4 giugno ci ritroveremo con la squadra a Coverciano". 

Tornando al campionato, invece, il ct azzurro spera in un maggior utilizzo di calciatori italiani e fa un appello in vista del prossimo calciomercato: "Gli elementi convocabili sono il 34%, un dato in diminuzione. Da questo punto di vista non posso essere soddisfatto del torneo che si concluderà a breve. Capisco che è il risultato finale a contare, ma spero che il prossimo anno si utilizzino di più i prodotti italiani che non sono da sottovalutare". 

Infine, Conte parla del settore giovanile e di come sta cercando di impostare le Nazionali minori: "Al mio arrivo ho trovato un ottimo lavoro con l'organizzazione coordinata da Sacchi. Ho cercato di inserire alcune mie idee, in particolare c'è voglia di un calcio più offensivo. Per questo ho chiesto di giocare con due attaccanti vicini e due esterni offensivi. Lo staff è molto preparato e stiamo cercando di far crescere il nostro calcio rispetto a paesi che ci sono avanti come Germania, Francia, Inghilterra e Spagna. Serve il lavoro e qualcosa di diverso rispetto al passato, anche se non sarà facile". Già un lavoro complicato, come immaginare la Juventus in finale di Champions: ma ora che è diventato realtà anche Conte applaude.  




Commenta con Facebook