• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-UDINESE

Nainggolan è un gladiatore, Allan è l'ultimo ad arrendersi; negative entrambe le difese


Radja Nainggolan (Getty Images)
Valerio Sesti

17/05/2015 22:39

ECCO LE PAGELLE DI ROMA-UDINESE:

 

ROMA

De Sanctis 6,5 – Attento su Thereau, non può nulla sul tap-in di Perica; salvato dall'incrocio dei pali sulla punizione di Guilherme allo scadere della prima frazione, si supera nel secondo tempo con gran parata di piede su Thereau.

Torosidis 6,5 – Gioca fin dai primi minuti stabilmente nella metà campo avversaria spingendo con grande continuità; meno attento in difesa. Caparbio e soprattutto fortunato in occasione del 2-1.

Manolas 5 – Il miglior difensore della rosa di Garcia questa sera commette un errore grave sul gol di Perica regalando il pallone a Thereau dando il là all'azione; da lì in poi sembra sempre in affanno e mai deciso. Insicuro.

Yanga-Mbiwa 5 – Soffre tanto la velocità delle ripartenze degli avversari, anche lui non pare sempre sicuro come il collega Manolas; si fa vedere invece in area avversaria con un paio di folate degne di nota, ma non è quello il suo ruolo.

Holebas 5,5 – Prestazione insufficiente sia in fase offensiva con pochi cross e poca spinta all'attivo, soffre difensivamente i contropiedi degli ospiti. Colpisce la traversa a pochi minuti dalla fine.

Nainggolan 7 – Il migliore. È sempre tra i più reattivi dei suoi; perfetto in fase di non possesso palla dove recupera tanti palloni e pressa a tutto campo, importante il suo apporto in fase offensiva. Segna un gol di prepotenza e da vero attaccante. Sfiora, con un gran colpo di tacco, il 3-1 nel finale.

De Rossi 6 – Fa il suo senza eccellere, con una prestazione ordinata e concreta in mezzo al campo; ottimo recupero in scivolata ad inizio ripresa quando chiude su Badu lanciato a rete. Grintoso.

Pjanic 6 – Prestazione migliore rispetto alle ultime uscite; pochi palloni, però, in verticale e una sola grande giocata degna di nota che propizia la rete di Nainggolan; sempre al centro però della manovra dei padroni di casa. Dall'86' Ljajic s.v.

Iturbe 5,5 – L'argentino, acquistato a peso d'oro quest'estate, non convince ancora, offrendo una prestazione deludente; pochi palloni toccati e soprattutto le palle che ha a disposizione le sbaglia praticamente tutte. Cresce nella ripresa con un paio di guizzi, ma nulla più. Frenetico. Dall'83' Doumbia s.v.

Totti 6 – Scalda i guanti di Karnezis con un bolide su punizione, per il resto non ha molte occasioni per calciare in porta; fa gioco per i suoi ripiegando spesso fino a centrocampo e distribuendo buoni palloni per i compagni. Bell'assist per il gol di Nainggolan. Dal 75' Keita 6 – Prezioso in fase di palleggio.

Ibarbo 6,5 – Fa tanto movimento sul fronte offensivo cercando di trovare la posizione migliore; tocca tanti palloni ma non riesce sempre ad incidere e trovare la conclusione decisiva. Ha un'ottima occasione al 39' quando anticipa Karnezis ma calcia fuori; altra occasione poco dopo ma Karnezis è attento. È comunque del trio offensivo sicuramente il più pericoloso ed il migliore.

All. Garcia 6 – La Roma fin dall'inizio spinge e schiaccia gli avversari, ma il gioco non è fluido e le occasioni limpide scarseggiano; tanti palloni buttati in area ma in modo un po' casuale; i giallorossi soffrono tremendamente il contropiede dell'Udinese. Tre punti d'oro.

 

 

UDINESE

Karnezis 6,5 – Nel primo tempo buona parata sulla punizione di Totti, si ripete su Ibarbo, incolpevole sulla rete di del pareggio della Roma; nella ripresa sfortunato sul gol di Torosidis, altro ottimo intervento su Nainggolan nel finale.

Widmer 4,5 – Stranamente costretto soprattutto a difendere piuttosto che attaccare come è solito fare; qualche buona folata offensiva, ma molto raramente. Liscio imperdonabile in occasione della rete di Torosidis dopo l'errore di Heurtaux. Ingenuo.

Danilo 6 – Guida la difesa con personalità, sbaglia pochissimo e tiene a galla i suoi con un paio di interventi importanti. Ottimo l'apporto sui colpi di testa.

Heurtaux 5 – Gara attenta e concentrata per il difensore francese, che ritrova la maglia da titolare dopo diverse gare causa infortunio, fino al liscio clamoroso che propizia il gol del vantaggio di Torosidis.

Piris 5,5 – L'ex di serata è in difficoltà contro la velocità e la fisicità di Ibarbo e si arrangia come può per fermare il colombiano. Ammonizione sacrosanta nel primo tempo. Qualche discreto intervento in recupero, ma non sembra mai sicuro.

Allan 7 – Un grande centrocampista e non è un caso se è cercato dai top club italiani; qualità e quantità abbinate in modo perfetto. Ha lui il compito di operare quegli “strappi” che servono per far ripartire i compagni. Forza e tecnica al servizio della squadra.

Pinzi 6 – Prezioso, come al solito, il suo contributo in fase di non possesso; meno qualità del solito in fase di palleggio. Dal 73' B. Fernandes 5,5 – Non riesce ad incidere sul match.

Badu 6,5 – Il ghanese corre come un dannato per 95 minuti facendo una grande gara non solo difensivamente, ma anche con buoni fraseggi quando deve giocare il pallone, qualche inserimento interessante in area avversaria.

Guilherme 6 – Partita di sacrificio nonostante la posizione da trequartista; pochi palloni giocabili in avanti, ottima occasione a fine primo tempo quando colpisce in pieno l'incrocio dei pali su punizione. Generoso. Dall'82' Geijo s.v.

Perica 6 – Lesto a scaraventare in rete la ribattuta di De Sanctis; fatica per tutta la gara per il tipo di partita che ha impostato l'Udinese, ossia difesa e contropiede; si mangia un gol incredibile di testa al 35' mandando clamorosamente fuori. Croce e delizia. Dal 66' Kone 5,5 – Non dà la scossa ai suoi come vorrebbe il suo allenatore.

Thereau 6,5 – Propizia il gol di Perica sfruttando l'errore di Manolas e con il conseguente tiro respinto da De Sanctis; è il punto di riferimento dei friulani vista l'assenza di Di Natale ed in velocità crea fastidio alla retroguardia romanista. Ispirato.

All. Stramaccioni 6,5 – I suoi ragazzi giocano prevalentemente in contropiede con una partita tutta corsa ed impegno. Grande applicazione tattica: l'Udinese è ben messa in campo fin dai primi minuti. Con un pizzico di cinismo in più sotto porta, forse, avrebbe portato a  casa l'intera posta in palio.

 

ARBITRO: Banti 6,5 – Al 24' episodio da moviola: Piris travolge Ibarbo lanciato a rete, la Roma vorrebbe il rosso, Banti dàil giallo e sembra la decisione giusta perché non è ultimo uomo né chiara occasione da gol; nel secondo tempo lascia giustamente correre su un contatto Allan-Yanga-Mbiwa in area di rigore, per il resto della partita non ci sono episodi rilevanti.

 

TABELLINO

ROMA-UDINESE 2-1

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Nainggolan, De Rossi, Pjanic (dall'86' Ljajic); Iturbe (dall'83' Doumbia), Totti (dal 75' Keita), Ibarbo. A disp.: Skorupski, Lobont, Astori, Cole, Balzaretti, Paredes, Uçan, Pellegrini, Sanabria. All.: Garcia.

Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Widmer, Danilo, Heurtaux, Piris; Allan, Pinzi (dal 73' B. Fernandes), Badu; Guilherme (dall'82' Geijo); Perica (dal 66' Kone), Thereau. A disp.: Scuffet, Meret, Bubnjic, Domizzi, Pasquale, Gabriel Silva, Aguire, Neuton. All.: Stramaccioni.

Arbitro: Banti di Livorno.

Marcatori: 19' Perica (U), 45' Nainggolan (R), 65' Torosidis (R).

Ammoniti: 24' Piris (U), 49' Heurtaux (U), 80' Nainggolan (R), 86' Torosidis (R), 90' Ljajic (R).

Espulsi: -




Commenta con Facebook