• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-EMPOLI

Moras e Sala rimontano il gol di Saponara, Toni a secco, erroraccio di Bassi


L'esultanza del Verona (getty images)
Davide Ritacco

17/05/2015 16:56

ECCO LE PAGELLE DI VERONA-EMPOLI

 

VERONA

Rafael 6 – Dopo appena 5’ Saponara lo ha già trafitto, ma lui non si scoraggia e nel resto della partita corre pochi pericoli restando sempre attento specie sui calci piazzati punto forte degli avversari.

Pisano 6 – Spinge a corrente alterna. Molto meglio in fase di chiusura anche se è sempre molto bloccato nella sua posizione.

Marquez 6 – Il centrale messicano lavora molto col fisico bloccando bene Pucciarelli e faticando un po’ su Maccarone.

Moras 6,5 – Parte malissimo facendo sovrastare da Maccarone che può liberare al tiro Saponara. Si riscatta segnando il gol del pareggio e con un paio di chiusure niente male.  

Agostini 6 – Spinge con buona frequenza limitando anche un incursore come Laurini. Con l’ingresso in campo di Fernandinho si limita a coprire le spalle ai compagni.

Obbadi 6,5 – Sempre nel vivo dell’azione, dai suoi piedi parte il cross per il gol di Moras. Un lottatore instancabile di centrocampo con buone geometrie.

Hallfredsson 6,5 – L’islandese è sempre constante nel proporsi in avanti e proporre gioco. Molte delle migliori azioni del Verona partono dai suoi piedi. Dal 82’ Lazaros s.v.

Greco 5,5 – Prova ad inserirsi a fari spenti nell’area avversaria ma è spesso impreciso. Non una gran partita.  

Sala 7 – Giocatore sempre più interessante. Non solo il gol segnato su gentile concessione di Bassi ma anche tanta corsa e qualità a servizio della squadra. Dal 90' Marques s.v.

Toni 6 – Il bomber eterno del Verona non riesce a segnare in questa partita solo perché la traversa prima e un gran Bassi poi gli negano la gioia del ventesimo gol stagionale. La voglia di vincere la classifica marcatori di certo non gli manca.  

Gomez 6 – Esce dopo appena 35’ minuti per infortunio, fin lì stava facendo la sua parte. Dal 35’ Fernandinho 6,5 – Il suo ingresso in campo fa pendere l’equilibrio del Verona verso sinistra. Prova sempre a pungere in contropiede con fortune alterne.

All. Mandorlini 6,5 – Onora la festa del trentennale dello storico scudetto con una vittoria in rimonta e convincente. La squadra gioca per far segnare Toni e togliersi le ultime soddisfazioni.

 

EMPOLI

Bassi 5 – Bravissimo e fortunato contro Toni al quale nega il gol tanto cercato. Regala a Sala la rete del vantaggio con un tocco maldestro.

Laurini 6 – Prova a spingere sulla destra ma da quella parte il Verona ha ottimi giocatori e tanti polmoni. Alla fine decide di restare nel suo recinto.

Rugani 6 – Toni non è certo il più facile avversario da affrontare eppure il giovane difensore promosso sposo della Juventus se la cava bene.  

Barba 5,5 – Meno positivo del compagno di reparto. Nel primo tempo soffre molto sia Toni che gli altri inserimenti dei giocatori del Verona.  

Hysaj 6 – Sempre bravo a proporsi in avanti con tanta gamba ma deve essere più presente in fase difensiva.

Vecino 5,5 – L’urugaiano gioca un po’ sotto ritmo. Sbadato e poco reattivo in mezzo al campo. Dal 56’ Croce 6 – Fa meglio del collega spingendo bene ma si becca anche un’ammonizione evitabile.  

Valdifiori 6 – Solita regia lucida e controllo della partita. Questa volta però meno illuminante di altre volte. Forse il gran caldo gli appanna le idee.

Zielinski 5 – Un errore gravissimo regala a Toni una palla importante che per fortuna dell’Empoli finisce sulla traversa. Prova a pungere ma non ha precisione. Dal 78’ Verdi s.v.

Saponara 7 – 7 gol in 15 partite giocate. Siamo sicuri che al Milan non servi un giocatore così? La cura Sarri gli sta facendo benissimo.

Maccarone 6,5 – E’ suo l’assist per Saponara dopo un contrasto caparbio contro Moras. E’ sempre un porto sicuro dove parcheggiare il pallone. E’ l’attaccante più prezioso di Sarri. Dal 72’ Mchedlize s.v.

Pucciarelli 5,5 – Si è visto molto poco in fase di conclusione molto più presente in fase di impostazione ma i difensori del Verona gli prendono subito le misure.

All. Sarri 6,5 – Vedere giocare il suo Empoli è sempre un piacere. Perde una partita immeritatamente anche se ha fatto poco per cercare di vincerla.

 

Arbitro: La Penna 6,5 – Alla sua seconda direzione di gara in Serie A, in una gara soft, gestisce bene ogni situazione estraendo i cartellini solo quando necessario. Tiene bene in pugno la partita e non casca nel tranello del rigore richiesto da Fernandinho.   

 

TABELLINO

VERONA-EMPOLI  2-1

Verona (4-3-3): Rafael; Pisano, Marquez, Moras, Agostini; Obbadi, Hallfredsson (dal 83’ Lazaros), Greco; Sala (dal 90’ Marques), Toni, Gomez (dal 38’ Fernandinho). A disp.: Benussi,  Gollini, Rodriguez, Saviola, Lopez, Marques, Valoti, Brivio, Campanharo, Martic. All.: Mandorlini

Empoli (4-3-1-2): Bassi; Laurini, Rugani, Barba, Hysaj; Vecino (dal 56’ Croce), Valdifiori, Zielinski (dal 78’ Verdi); Saponara; Maccarone (dal 72’ Mchedlize), Pucciarelli. A disp.: Pugliesi, Sepe; Signorelli, Tavano, Verdi, Mario Rui, Brillante, Tonelli, Somma. All.: Sarri

Arbitro: La Penna di Roma

Marcatori: 5’ Saponara (E), 24’ Moras (V), 67’ Sala (V)

Ammoniti: 66’ Fernandinho (V), 83’ Croce (E), 89’ Verdi (E)

Espulsi:




Commenta con Facebook