• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > PAGELLE E TABELLINO DI DNIPRO-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI DNIPRO-NAPOLI

Ucraini praticamente perfetti, Konoplyanka devastante. Fra gli azzurri si salva solo il subentrato Mertens, Higuaìn irritante


Gonzalo Higuain (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

14/05/2015 23:04

ECCO LE PAGELLE DI DNIPRO-NAPOLI:


DNIPRO 

Boyko 7 - Questo di stasera è il secondo round di un match nel match, quello fra lui e Higuaìn, che all'andata aveva visto stravincitore il portiere ucraino. Si ripete nel primo tempo togliendo dalla porta tutto ciò che proviene dal real scarpino del Pipita, non sbaglia un colpo neanche a questo giro. Decisivo. 

Fedetskiy 7 - Fra i migliori all'andata, aveva dato anche il via al gol del pareggio ucraino. A Kiev fa di fatto il terzo centrale difensivo, scalando spesso ad aiutare gli altri difensori, un canovaccio che aveva detto più che bene anche una settimana fa.

Douglas 7 - Muro invalicabile, non fa passare un pallone e anzi si toglie anche lo sfizio di un salvataggio sulla linea, giusto a rafforzare il concetto. 

Cheberyachko 7 - Con il compagno di reparto forma una cerniera di assoluta affidabilità, vengono presi d'infilata giusto un paio di volte ma in quel caso c'è sempre il portiere a metterci una pezza. Avessero giocato pure altri 90 minuti probabilmente il Napoli non avrebbe segnato comunque. 

Matos 7 - Così come all'andata tiene ampiamente a bada Callejòn, gli fa vedere ben pochi palloni. Non si propone praticamente mai, ma a quel punto staremmo parlando davvero di un alieno. 

Kankava 6,5 - Ruvido e tignoso, va spesso al contrasto e volentieri al fallo. Becca un cartellino giallo e forse senza quell'ammonizione sul groppone ne avrebbe meritati almeno un altro paio. In serate così servono anche calciatori così. 

Fedorchuk 6,5 - Dei due centrali di centrocampo è quello che più si propone in avanti e prova ad impostare l'azione. Quando serve risponde presente, anche lui non tira mai indietro la gamba. Con Kankava forma lo scudo alla corazza difensiva di Boyko. 

Luchkevych 6,5 - Come all'andata è molto più attento alla copertura, anche se una sua incursione pericolosa ad inizio ripresa mette i brividi alla difesa azzurra. Dal 66' Matheus 6,5 - Svolge più o meno lo stesso lavoro del predecessore, al 91' per poco non mette la pietra tombale sul match, con un colpo di testa che prende in pieno la traversa. 

Rotan 6,5 - Meno appariscente rispetto alla gara del San Paolo, resta comunque preziosissimo dal punto di vista tattico per creare superiorità numerica a metà campo e mettere grande pressione a David Lopez.

Konoplyanka 7,5 - L'uomo del cambio di passo, punta Maggio e lo salta come e quando vuole, idem con gli altri che provano a contrastarlo. Azione strepitosa sulla sinistra per l'1-0 del Dnipro, fa la differenza senza sè e senza ma. Dall'85' Bruno Gama s.v.

Seleznyov 7,5 - All'andata ci aveva messo un minuto per punire il Napoli, facendosi semplicemente trovare al posto giusto. Qui ce ne mette cinquanta ma il gol se lo procura e lo trasforma strappandolo dalla testa di Britos, con una gran torsione. Quando tutti aspettavano Higuaìn sbuca lui, così come al San Paolo. Metà finale è sua. Dal 75' Kalinic s.v.

All. Markevych 7,5 - Rispetto alla partita di andata è un Dnipro sorprendentemente più propositivo, che oltre a fare le barricate si propone anche con discreta frequenza. Poi dopo il gol del vantaggio ovviamente è una linea Maginot, ma a un certo punto era pure inevitabile. E' finale, e viste le forze in campo è impresa vera. 

 
NAPOLI 

Andujar 6 - Una parata fantastica sul finire del primo tempo su una gran conclusione di Seleznyov, qualche altro buon intervento nella seconda frazione. Sul gol non può nulla. 

Maggio 4,5 - Gli ultimi mesi del vicecapitano azzurro sono stati ottimi, i migliori da terzino, stasera però vive una serata davvero difficile con Konoplyanka che gli fa venire il mal di testa. Anche il vantaggio i padroni di casa nasce da questo scontro, stravinto dall'esterno ucraino.

Albiol 6 - Sicuro negli interventi, talvolta anche elegante nei disimpegni .Una prestazione niente male, anche sul gol ha ben poche colpe.

Britos 6 - Fino al gol di Seleznyov era stata senza dubbio la sua miglior prestazione da quando veste la maglia del Napoli. L'attaccante gli prende bene la posizione, probabilmente gli fa anche fallo ma lo brucia su una marcatura da fermo. Un solo episodio che pesa quanto due partite intere, ma mai come stavolta non gli si può gettare la croce addosso. 

Ghoulam 6,5 - All'andata l'asse di impronunciabili Fedetskyi-Luchkevych ne aveva fatto polpette, stasera invece prende lui il sopravvento e li asfalta senza complimenti. Dopo 10 minuti gran palla ad Higuaìn che spreca,

David Lopez 4,5 - Un paio di errori sanguinosi che fanno urlare tutta Napoli, anche nel secondo tempo sbaglia diversi passaggi e mette in seria difficoltà i suoi. Sembra un altro rispetto al geometrico mediano che abbiamo apprezzato da quando è arrivato a Napoli. Dal 78' Henrique sv

Inler 6,5 - Una splendida palla ad Higuaìn dopo pochi minuti, poi sempre letture lucidissime del gioco e ottimi interventi anche in chiusura. Non sbaglia un pallone.

Callejòn 5 - Qualche sprazzo, qualche accelerazione, ma su quella fascia vive più di una difficoltà, ancora una volta contrastato bene da Matos. Assente pure lui. 

Gabbiadini 5 - Intuizione di Benìtez, che all'andata aveva visto Hamsik troppo chiuso nella tenaglia dei mediani ucraini, neanche lui però riesce a trovare gli spazi giusti, anche perché per incidere dovrebbe giocare un po' più avanzato. Dal 55' Hamsik 5 - Le vie centrali del campo sono intasatissime dalla folla di calciatori in maglia blu. Si ritrova ingabbiato così come all'andata e neanche lui riesce mai a farsi valere, anzi nel finale sbaglia un paio di palloni incredibili che per poco non facevano pure altri danni. 

Insigne 4,5 - Qualche tocco velleitario, un paio di ingressi in area di rigore. Poco, molto poco, anche perché dalla sua parte c'è una coppia di esterni davvero agguerritissima. Esce con un pizzico di polemica ma il cambio ci stava tutto. Dal 58' Mertens 7 - Entra benissimo in campo  in pochi minuti riesce a fare più lui di quanto non abbia fatto tutto il reparto avanzato del Napoli in un'ora. Splendide idee non raccolte dai compagni. 

Higuaìn 4 - Dopo pochissimi minuti di gioco si ritrova solo davanti a Boyko, è il pallone che potrebbe mettere in discesa il match ma lui lo tira praticamente addosso al portiere, che poi gli dice di no anche pochi minuti dopo neutralizzando una spizzata di testa. Sono gol che non si sbagliano, episodi che condizionano un'intera gara. Specialmente se sei un centravanti, specialmente se sei QUESTO centravanti. Non pervenuto nella ripresa, indolente, irritante. 

All. Benìtez 5 - Se il Napoli l'avesse sbloccata subito avremmo parlato di tutt'altra partita. Comunque va così, gli azzurri sprecano tanto ma trovano di fronte anche una squadra che sa difendersi alla grande, e sappiamo bene contro queste squadre così quanto soffre Rafa. Fine della storia, adesso per dare un senso a questa stagione va assolutamente agguantato almeno il terzo posto, con un treno enorme già perso a Parma. 

 

ARBITRO: Mažić 4 - Nel primo tempo chiama un fuorigioco inesistente ad Higuaìn lanciatissimo a rete. A parte un rigore non dato al Napoli nel finale, il gol del Dnipro è viziato da una trattenuta piuttosto evidente di Seleznyov su Britos, un fallo che poteva sicuramente essere fischiato. Ancora un errore decisivo, in una settimana due gol su due palesemente fallosi per il Dnipro. Davvero incredibile. 

 

TABELLINO

DNIPRO-NAPOLI 1-0

Dnipro (4-5-1): Boyko; Fedetskiy, Douglas, Cheberyachko, Matos; Luchkevych (dal 67' Matheus), Kankava, Rotan, Fedorchuk, Konoplyanka (dall' 85' Bruno Gama); Seleznyov (dal 75' Kalinic). A disp.: Lastuvka, Vlad, Bezus, Shakhov. All: Markevych.

Napoli  (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Inler, David Lòpez (dal 79' Henrique); Callejon, Gabbiadini (dal 55' Hamsik), Insigne (dal 60' Mertens); Higuain. A disp.: Rafael, Koulibaly, Gargano, Jorginho. All.: Benitez

Arbitro: Mažić (SRB)

Marcatori: 58’ Seleznyov (D)

Ammoniti: 23’ Matos (D), 27’ Gabbiadini (N), 43’ Fedetskiy (D), 70’ Seleznyov (D), 75’ Kankava (D), 80’ Ghoulam (N), 85’ Matheus (D), 86’ Callejòn (N), 95’ Boyko (D)

Espulsi:




Commenta con Facebook