• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-JUVENTUS

Una Juve eroica con una grande Morata. Nel Real male Bale, bene Casillas


L
Davide Sperati (@DavideSperati1)

13/05/2015 22:45

ECCO LE PAGELLE DI REAL MADRID-JUVENTUS:


REAL MADRID

Casillas 7 – Unico intervento del primo tempo è il tuffo per opporsi al sinistro di Vidal. Nella ripresa bellissima la parata sul rasoterra di Marchisio. Bravo a rimanere freddo anche sul tiro di Pogba.

Carvajal 6,5 – In ottima condizione psico-fisica, il terzino destro del Real ha gamba e si vede. Buona la copertura su Pogba durante tutto l'arco del match.

Varane 5,5 - Preferito al portoghese Pepe, gioca una buona partita, concedendo poco o nulla agli attaccanti juventini. In difficoltà nella ripresa quando il Real lascia spazi alle ripartenze bianconere.

Sergio Ramos 6 – Dopo la gara dell'andata, torna nel suo ruolo naturale e la differenza si vede. Unica disattenzione, pagata a caro prezzo, sul gol di Morata.

Marcelo 6 – Il brasiliano spinge molto in fase offensiva ma non trova mai il varco giusto per affondare. Ordinato e puntuale nella fase difensiva.

J. Rodriguez 5,5 - Sacrificato a centrocampo, è bravo nel guadagnarsi il rigore. Per il resto gara al di sotto delle aspettative.

Kroos 5 - Recuperato in extremis dall'infortunio, è un punto di riferimento per la manovra dei blancos. Cala però sensibilmente nel secondo tempo. Distratto anche lui in occasione del pareggio di Morata.

Isco 5,5 – Prestazione convincente nel primo tempo, frutto di un grande lavoro sulla fascia e di un raddoppio di marcatura costante su Paul Pogba. Dopo il gol di Morata non riesce più a dare il giusto supporto al centrocampo madrileno.

Bale 5 – Il peggiore. Nonostante siano sue le prime due conclusioni del match, con il colpo di testa che termina sopra la traversa e il bolide di sinistro ben parato da Buffon. Nella ripresa si divora il gol del 2-1 in ben due occasioni. E' bello ma non balla.

Benzema 5,5 – Ancellotti lo recupera in extremis. Nel primo tempo ha quattro buone occasioni per andare a segno ma, due volte spara fuori mentre nelle altre è bravo Buffon. Dopo quasi un mese d'assenza, ha soltanto un'ora sulle gambe e si vede con il passare dei minuti. Dal 66' Hernandez 5 - Ancelotti lo getta nella mischia nella speranza che il messicano sia più incisivo del compagno di squadra. Al 74' subisce un fallo da Evra in area di rigore, che però l'arbitro non vede.

Ronaldo 6 – Un pericolo costante sull'out di sinistra. Trasforma il penalty conquistato da Rodriguez, raggiungendo così quota 10 gol in questa Champions. Ancora pericoloso al 40', ma il suo sinistro finisce sull'esterno della rete. Nella ripresa anche per lui drastico calo.

All. Ancelotti 5,5 – Il mister rimette Sergio Ramos al centro della difesa, rispolverando Benzema dal primo minuto supportato da Bale e Ronaldo. Dopo il gol di Ronaldo sembrava tutto in discesa ed invece la rete di Morata, mette in ginocchio la sua squadra che non riesce più a sfondare il muro difensivo della Juventus. Con la Liga ormai lontana, la sua esperienza a Madrid, a questo punto, potrebbe essere giunta ai titoli di coda.


JUVENTUS

Buffon 7 – A parte il rigore, su cui non può far nulla, si rende protagonista principalmente in due circostanze: prima sulla botta di Bale al 20' e poi sul sinistro velenoso di Benzema. A 37 anni è ancora un top player.

Lichtsteiner 6,5 – Sul suo lato agisce Ronaldo che spesso lo sorprende con delle progressioni spaventose. Pur proponendosi parecchio, la Juventus soffre principalmente dal lato destro. Migliora nella ripresa, anche per il calo fisico delle merengues.

Bonucci 7 - Il viterbese rischia il giallo su Ronaldo al 10', ma escluso quest'episodio, è sempre ben posizionato non rischiando mai nulla. Gara tosta senza fronzoli.

Chiellini 6,5 – In ritardo su Rodriguez, causa il rigore che porta in vantaggio il Real. Per il resto gara alla sua portata e, man mano che scorrono i minuti, gioca sempre meglio. Quell'errore però gli costa almeno mezzo voto in meno...

Evra 7 – Provvidenziale al 18' quando salva in extremis un'azione pericolosa del Real, copre molto bene il suo lato, limitando le giocate di Bale e Isco. Anche nella ripresa non molla niente ma rischia un penalty che, per fortuna sua, Eriksson non vede.

Pogba 6 – Prima di quel magico colpo di testa, era stato il peggiore in campo. Poi quella palla messa in mezzo, che ha portato in gol Morata, ha ridato nuova linfa al francese che da lì in poi sale in cattedra, giocando una mezz'ora di tutto rispetto. Al 87' potrebbe anche realizzare il 2-1, ma la stanchezza forse gli gioca brutti scherzi. Dal 88' Pereyra s.v.

Pirlo 5,5 – Il peggiore. Statico e poco preciso nella prima frazione di gioco, è troppo spesso vicino ai suoi difensori che preferiscono impostare per vie laterali. Esce nei minuti finali fra gli applausi del Bernabeu. Dal 78' Barzagli s.v.

Marchisio 7 – Insieme a Pirlo è lui a impostare la manovra dei campioni d'Italia. Dopo un primo tempo un po' molle, nella ripresa è più attivo, andando anche vicino al gol in due occasioni, al 51' e poi, quella ancora più ghiotta, capitata al 69' che poteva essere sfruttata meglio. Generoso.

Vidal 7 - Il primo tiro della Juve parte dai suoi piedi ma il suo sinistro viene deviato a lato da Casillas. Ottima la chiusura al 28' quando il Real poteva realizzare la seconda rete. Nella ripresa è dappertutto. Ottimo, infine, l'assist al bacio per Marchisio che però non finalizza. 

Morata 7,5 - Il migliore. Dopo il gol messo a segno all'andata, eccone un altro, ancora più pesante. E' in buona condizione e lo si vedeva già nella prima frazione, ma di palloni buoni per andare a segno nulla. Nella ripresa, all'unica chance utile, mette il timbro vincente che regala alla Juventus la finale di Berlino. Decisivo. Dal 83' Llorente s.v.

Tevez 6 – Il bomber della Juventus era l'uomo più atteso ma nonostante una gara di grande sacrificio, non riesce quasi mai ad impensierire la retroguardia madrilena.

All. Allegri 8 – Affronta la gara più importante della sua carriera inserendo Paul Pogba dal primo minuto al posto di Sturaro, titolare all'andata. Per il resto conferma gli stessi undici giocatori vittoriosi allo Stadium. Riesce dove il suo precedessore Conte non era mai arrivato: ovvero raggiungere una finale di Champions Leaugue attesa 12 lunghi anni. Complimenti.


Arbitro: Eriksson 5 – Arbitro svedese famoso anche per la sua carriera da imprenditore, assegna giustamente il penalty al Real, valutando falloso l'intervento di Chiellini ai danni di Rodriguez. Nel finale di tempo il colombiano ci riprova, ma stavolta invece prende il giallo per simulazione. Poco prima dell'intervallo ferma la Juventus per un fallo inesistente su Kroos che fa imbestialire i bianconeri. Nella ripresa (73'), poi, Evra frana su Hernandez ma per l'arbitro non è fallo...meno male.


TABELLINO

REAL MADRID-JUVENTUS 1-1

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Isco, Kroos, J. Rodriguez; Bale, Benzema (dal 66' Hernandez), Ronaldo. A disp: Keylor Navas, Arbeloa, Pepe, Lucas Silva, Illarramendi, Jesé. All. Carlo Ancelotti.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba (dal 88' Pereyra), Pirlo (dal 78' Barzagli), Marchisio; Vidal; Morata (dal 83' Llorente), Tevez. A disp: Storari, Padoin, Sturaro, Matri. All. Massimiliano Allegri.

Arbitro: Jonas Eriksson (SVE)

Marcatori: 23' Ronaldo (R), 57' Morata (J).

Ammoniti: 31' Isco (R), Hernandez (R), 69' Tevez (J), 76' Lichtsteiner (J) 

Espulsi:




Commenta con Facebook