• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Juventus, Moratti: "Batterli è il regalo per i miei 70 anni. Con Mancini torneremo a vincere"

Inter-Juventus, Moratti: "Batterli è il regalo per i miei 70 anni. Con Mancini torneremo a vincere"

L'ex presidente: "Guarderò la partita della Juventus a Madrid, ma non chiedetemi per chi farò il tifo"


Massimo Moratti ©Getty Images
Marco Di Federico

13/05/2015 09:43

INTER JUVENTUS MORATTI TRIPLETE / MILANO - Quella contro la Juventus è "la partita" per tutti i tifosi dell'Inter. Anche più del derby con il Milan. Perché i veleni di Calciopoli hanno rafforzato una rivalità che c'è sempre stata, trasformando il derby d'Italia nella partita che in casa nerazzurra va necessariamente vinta. Ancora di più sabato, visto che la squadra di Mancini è in corsa per il quinto posto. E anche perchè sarà il giorno del 70° compleanno di Massimo Moratti: l'ex presidente nerazzurro ha parlato del match di 'San Siro' e di tutte le altre news Inter in un'intervista a 'Tuttosport'.

"Sono già campioni d'Italia e dipende da quale Juventus ci troveremo di fronte dopo Madrid. Magari saranno più scarichi e meno aggressivi perché si sono giocati la partita più importante della stagione. - le parole di Moratti - Battere la Juve sarebbe un regalo gradito e sarebbe fondamentale anche per il nostro finale di stagione. Ma la qualificazione in Europa dipende anche dai risultati degli altri, perché noi siamo costretti ad inseguire. E non sono per niente d'accordo con chi dice che non andare nelle coppe sarebbe meglio: l'Europa è il palcoscenico dove l'Inter deve stare sempre, ti dà visibilità e permette ai giocatori di acquisire esperienza internazionale".

MANCINI - "É l'uomo giusto per fare tornare l'Inter a vincere. Ha rilanciato Hernanes ed anche altri giocatori arrivati dal calciomercato, è un vincente e sta facendo le cose per bene. Poi domenica contro la Lazio abbiamo avuto anche fortuna, che non guasta mai".

TRIPLETE - "Certo che guarderò la partita della Juventus a Madrid, ma non chiedetemi per chi farò il tifo. Però anche in caso di loro Triplete non ci saranno analogie con il nostro: le stagioni non possono mai essere paragonate. Noi siamo orgogliosi di ciò che abbiamo fatto nel 2010".




Commenta con Facebook