• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Real Madrid-Juventus, Buffon: "In finale solo giocando a calcio. Sarà la partita dell'orgoglio"

Real Madrid-Juventus, Buffon: "In finale solo giocando a calcio. Sarà la partita dell'orgoglio"

Le parole del capitano bianconero alla vigilia della semifinale di Champions League


Buffon (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

12/05/2015 18:44

JUVENTUS REAL MADRID CONFERENZA STAMPA BUFFON CHAMPIONS LEAGUE/ MADRID (Spagna) - Il capitano della Juventus Gianluigi Buffon, interviene in conferenza stampa alla vigilia della semifinale di ritorno di Champions League che vede i bianconeri affrontare il Real Madrid forti del successo per 2-1 ottenuto nella gara d'andata a Torino. Calciomercato.it segue in diretta le dichiarazioni di Buffon.

FINALE - Prima della conferenza, Buffon ha rilasciato un'intervista ai microfoni di 'Sky Sport': "Quando si entra in un monumento calcistico come il 'Bernabeu' la storia assume un peso ancora più grande, per questo vogliamo giocarci tutte le nostre carte per non avere rimpianti. La forma del Real Madrid? Non hanno vinto con il Valencia ma sono stati sfortunati, avendo dieci palle gol. Noi abbiamo bisogno di segnare, perché arrivare qui e non prendere gol è quasi impensabile. Io protagonista della sfida? Ciò che conta è arrivare in finale, se ci riusciremo lo saremo tutti".

EFFETTO 'BERNABEU' - "Al 'Bernabeu' in tanti hanno perso e credo che tanti portieri siano usciti da qui con qualche gol subito. Cercheremo di giocare con una certa intelligenza, visto che abbiamo un vantaggio, seppur minimo - ha dichiarato Buffon in conferenza stampa - se domani provassimo solo a difendere il risultato, usciremmo dal campo con qualche rimpianto. Il Real Madrid segna in casa credo da quasi ottanta partite e dovranno concedere qualcosa".

CASILLAS - "La situazione particolare di Casillas? Non sento di potergli dare dei consigli. La contestazione nei suoi confronti la trovo come un gesto ingrato e inaudito per un ragazzo che veste da venti anni la maglia del Real Madrid. Ha avuto sicuramente tantissimo da questo club ma ha dato anche tantissimo, certe icone non meritano questo tipo di trattamento".

TEVEZ - "Carlos Tevez è un trascinatore, un giocatore che capisce di cosa ha bisogno la squadra - ha spiegato Buffon, protagonista delle Notizie Juventus con la sua conferenza stampa Professionalità più intelligenza calcistica".

SOGNO - "Dentro di noi abbiamo il desiderio di realizzare questo sogno, l'unico modo di guadagnarci la finale è giocare a calcio. Siamo andati già altre le più rosee aspettative, considerando anche il fatto di aver conquistato un posto nella finale di Coppa Italia contro la Lazio".

BERLINO - "Tornare a Berlino dopo la finale dei Mondiali 2006? Ci potrebbe passare una vita calcistica da Berlino a Berlino. Ora sono più maturo rispetto ad allora: la maturità aiuta ad affrontare certe situazioni. Adesso credo sia un po' prematuro sognare Berlino: godiamoci questa semifinale".

ORGOGLIO - "Real Madrid-Juventus è la partita dell'orgoglio, del mondo Juve, di noi giocatori, della società, dello staff tecnico e dei tifosi. Emozioni? Non si fanno mai gli anticorpi per non emozionarsi di fronte a questi eventi. Saranno 90 minuti lunghi".




Commenta con Facebook