• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-NAPOLI

Jorquera e Mirante tengono in quota un Parma esemplare, fra gli azzurri disastroso Andujar


Jorquera esulta (Getty Images).jpg
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

10/05/2015 20:00

ECCO LE PAGELLE DI PARMA-NAPOLI:
 

PARMA 

Mirante 7 - Una gran parata su Hamsik all'inizio del secondo tempo, una meno difficile su Gabbiadini nel primo. Si ripete però sul numero 23 deviando un piazzato angolatissimo, altro paratone. Il vero miracolo però lo fa al minuto 86, sul tap-in di Higuaìn da due passi. Intervento che vale un gol. 

Cassani 6 - Dà tutto per un'ora, sia in fase propositiva che soprattutto in fase di contenimento su Mertens. Poi va palesemente in debito e crolla sull'ultimo sprint del belga, almeno l'ultimo prima che Donadoni lo tolga dal campo. Se fosse uscito un minuto prima... Dal 73' Costa sv

Mendes 5 - Grave l'errore sull'1-1 del Napoli, quel pallone consegnato sui piedi di Hamsik grida ancora vendetta. In netto ritardo anche sull'affondo di Mertens per il 2-2.

Feddal 6 - Sicuro nelle chiusure e anche ad uscire palla al piede, un po' distratto nelle marcature strette. E' ancora piuttosto acerbo, e si vede. 

Gobbi 5,5 - Ha dalla sua parte Gabbiadini che è il più in palla del Napoli e infatti lo perde in diverse occasioni, una delle quali vale il gol dell'attaccante azzurro e un'altra una conclusione per sua fortuna strozzata e tra le mani di Mirante. 

Mauri 6,5 - Si vede che ha tanta voglia di mettersi in mostra, in fondo sarà uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato. Corre da matti, copre una fetta di campo impressionante e ci mette anche la qualità. Davvero un bel prospetto. Dal 78' Ghezzal s.v.

Jorquera 7 - Il piede è caldo e lo sappiamo, oggi ha modo di farlo finalmente fruttare. Suo il corner che dà origine al primo vantaggio, poi sull'1-1 decide di mettersi direttamente in proprio. Un terra-aria che beffa Andujar ed insacca nell'angolo, con tanto di dedica per il figlioletto in arrivo. Se l'erede corrisponde alla dedica sarà davvero un gran bel bambino. Dal 70' Mariga s.v.

Nocerino 6,5 - Combatte in mezzo al campo con la solita professionalità e spirito di sacrificio, non molla un centimetro e dimostra che anche lui ha ancora qualcosa da dare alla Serie A. 

Lila 6,5 - Proposto come esterno offensivo, in realtà svolge un lavoro preziosissimo come filtro fra la zona di centro-destra e quella più esterna del campo. Dà una buona mano a tener bloccato Strinic e ad arginare Mertens, finché è possibile. 

Palladino 6,5 - La fame che ha dopo anni di problemi fisici lo porta a lottare a prescindere dai natali e dalla posta in palio. Non è un caso se è fra gli ultimi a non aver ancora mollato. 

Varela 5,5 - Molto largo sulla sinistra, senza molte idee, è fra i pochi che sembra giocare svogliatamente. 

All. Donadoni 7,5 - Non è facile dare motivazioni a questi ragazzi e invece lui ci sta riuscendo alla grande. Sarà retorico, sarà la milionesima volta che viene detto, ma quello che sta facendo la rosa del Parma onorando questo campionato è tutt'altro che scontato. 


NAPOLI

Andujar 4,5 - Va per farfalle sul primo calcio d'angolo del match, recapita il pallone sul piede di Palladino che deposita in rete, facile facile. Legge malissimo anche la punizione di Jorquera, che cambia traiettoria all'ultimo e lo trova impreparato. Finora era stato il top dell'affidabilità, oggi però è stata davvero una giornataccia. 

Henrique 5 - Non tantissimo spirito di iniziativa, anche dietro risulta di essere sempre malfermo. Con Gabbiadini non è l'asse Maggio-Callejòn, e si sente. 

Albiol 6 - Un paio di volte dà l'impressione di potersi far bucare, poi però tiene bene e anzi effettua un paio di ottime chiusure di palloni filtranti. 

Koulibaly 5 - Sul corner 'incriminato' prende in consegna Palladino e lo lascia liberissimo di insaccare il pallone del vantaggio parmense. 

Strinic 5,5 - La prima vera scorribanda sulla sinistra è dopo un'ora di gioco, per il resto si preoccupa molto di presidiare l'area di sinistra dalle parti di Andujar. 

Gargano 5,5 - Se la gioca fino alla fine e pressa gli avversari come sa fare lui però l'affollamento in mezzo al campo un po' lo penalizza. Cambio tattico per tentare l'assalto finale. Dal 57' Higuaìn 6 - Entra che vuole spaccare il mondo, ha un paio di occasioni d'oro ma trova di fronte un grande Mirante. Dopo il Dnipro anche il Parma: ormai i portieri stanno diventando il suo incubo, sembrano avere addosso un bersaglio. Comunque ci prova, eccome se ci prova. 

Inler 5 - Sbaglia parecchi passaggi, regge finché i ritmi sono compassati poi quando il Parma inizia a correre va subito in debito. Poi accusa un problema muscolare ed è costretto ad abbandonare il campo anzitempo. Dal 75' David Lopez s.v.

Gabbiadini 6 - Gli eventi circostanti sembrano non scalfirlo minimamente. Con il sole, con la pioggia, in vittoria ed in sconfitta, Manolo è sempre lì, sempre con la stessa faccia, pronto a freddare l'avversario di turno appena c'è l'occasione. Oggi segna alla prima palla buona e tiene in quota il Napoli, poi però tira i remi in barca e non riesce più a dire la sua. 

Hamsik 6 - Fra le linee trova gli spazi chiusi, eppure è ancora lui a servire l'assist a Gabbiadini per il gol, l'ennesimo stagionale. Poi scala a sacrificarsi in mezzo al campo quando il Napoli va a cercare i gol per la vittoria. 

Mertens 6 - Meno brillante rispetto ad altre uscite, poi però riesce a trovare lo spazio giusto in cui infilarsi e punisce, trovando il 'suo' angolo, per il gol che restituisce fiducia al Napoli. Purtroppo non basta. 

Zapata 5 - Svaria molto sul fronte d'attacco, non ha molti palloni giocabili ma comunque non fa molto per guadagnarseli. Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni da titolare, che risalgono ormai a qualche mese fa. Forse sarà un po' arrugginito. Dal 50' Callejòn 6 - Il suo ingresso dà brio alla manovra, riporta il Napoli sui livelli abituali. Forse però troppo defilato per far male davvero, ma con lui e gli altri in campo sarebbe stata un'altra storia. 

All. Benìtez 5 - Senza attenutanti il modo in cui il Napoli affronta una partita che forse dà già per acquisita prima ancora di scendere in campo, come avvenuto troppo spesso in questa stagione. Tutti i punti persi con le piccole nascono proprio da questa supponenza, dal piacersi troppo prima ancora di aver acquisito il risultato. Imperdonabile. 


Arbitro: Giacomelli 6 - Non tanti episodi da moviola da segnalare, gestisce la gara facendosi rispettare, talvolta anche a muso duro. Per informazioni chiedere ad Albiol. 


TABELLINO

PARMA-NAPOLI 2-2

Parma (4-5-1): Mirante; Cassani (dal 73' Costa), Mendes, Feddal, Gobbi; Lila, Jorquera (dal 71' Mariga), Mauri (dal 79' Ghezzal), Nocerino, Varela; Palladino. A disposizione: Coda, Bertozzi, Esposito, Galloppa, Haraslin, Iacobucci, Lodi, Lucarelli, Broh. All. Donadoni

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler (dal 75' David Lòpez), Gargano (dal 57' Higuain); Gabbiadini, Hamsik, Mertens; Duvan (dal 52' Callejòn). A disposizione: Rafael, Colombo, Mesto, Maggio, Britos, Ghoulam, Jorginho, Insigne. All. Benitez

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Marcatori: 9’ Palladino, 28’ Gabbiadini, 34’ Jorquera, 72’ Mertens

Ammoniti: 22’ Mendes, 53’ Lila, 82’ Albiol




Commenta con Facebook