• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Mancini: "Le sanzioni non cambiano i nostri obiettivi. Touré e Dybala..."

Calciomercato Inter, Mancini: "Le sanzioni non cambiano i nostri obiettivi. Touré e Dybala..."

Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti alla vigilia del match con la Lazio


Roberto Mancini © Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

09/05/2015 13:15

LAZIO INTER CONFERENZA MANCINI / MILANO - Importante vigilia per l'Inter, che domani affronterà la Lazio all''Olimpico' in un match decisivo per le ambizioni europee neroazzurre. Il tecnico Roberto Mancini ha parlato a 'Inter Channel: "Hernanes, Kovacic e Shaqiri sono i giocatori che possono fare meglio da trequartisti. D'Ambrosio è un professionista serio e ha ampi margini di miglioramento. I bigliettini li do a Medel e a Ranocchia, perchè giocano in mezzo".

Poi Mancini ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa: "Ho ancora un dubbio in difesa. I giocatori devono essere tutti pronti. Forse a livello tattico andiamo meglio in trasferta ma giocare a San Siro è la cosa più bella che c'è".

FAIR PLAY FINANZIARIO - "L'Uefa ha capito che l'Inter sta cercando di fare le cose nel modo giusto. Non cambieranno di molto i nostri obiettivi sul calciomercato. E' una multa limitata e questo è importante".

YAYA - "Non ho parlato con lui. Quando inizia il mercato tutte le squadre vogliono acquistare i giocatori più bravi e intorno a lui ci saranno anche altre squadre. Il rapporto che ho con lui credo che possa contare, porebbe essere un vantaggio ma al momento non c'è niente".

CORSA CHAMPIONS - "Tutte e due le squadre stanno facendo un grandissimo campionato. Mi dispiace che non possano andare 4 squadre".

EUROPA LEAGUE - Faremo l'impossibile per arrivarci, ma alla fine se non ci arriviamo non cambia nulla. L'Inter il prossimo anno dovrà lottare per il vertice. La squadra è migliroata molto e sono molto positivo per il resto del campionato".

VERTICE - "Bisogna sparigliare il tavolo. Può accadere che ci sia un momento di cambiamenti e ci voglia tempo. però adesso è arrivato il momento che l'Inter torni a lottare per il vertice".

MOTIVAZIONI - "Anche se non ci giocassimo niente il match con la Lazio è sempre stato importante. Sarà una partita aperta con tante occasioni".

SHAQIRI - "Sta andando in panchina perchè è calato fisicamente e Hernanes sta giocando bene. Ha bisogno di tempo per ambientarsi, rimane uno dei nostri giocatori più importanti".

RIMPIANTI - "Abbiamo preso la peggior squadra nel peggior momento. Il Dnipro è stato agevolato dai sorteggi. Potevamo arrivare fino in fondo".

DYBALA - Poi Mancini ha parlato di Dybala, uno degli obiettivi del calciomercato Inter: "Quando si parla di Juve, inter e Milan sono tutti grandi club. E' una casualità che non giocheremo la Champions. per lui vale il discorso di Yaya, non so dove andrà a giocare".

VIDIC - "E' un giocatore esperto che sta facendo molto bene ultimamente. Ha trovato la condizione. Ha esperienza e qualià. Thiago Motta? E' del PSG, non è a scadenza. E' un grande giocatore che ha fatto la storia dell'Inter".

LEADER - "Se la difesa è migliorata nell'ultimo mese è perchè abbiamo lavorato. Solo quella è la strada giusta".




Commenta con Facebook