• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Dnipro, Hamsik non ci sta: "Potevamo fare quattro gol. Fuorigioco difficile da non vedere"

Napoli-Dnipro, Hamsik non ci sta: "Potevamo fare quattro gol. Fuorigioco difficile da non vedere"

Il trequartista slovacco torna sulla semifinale di andata di Europa League


Marek Hamsik (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

08/05/2015 15:05

NAPOLI DNIPRO HAMSIK EUROPEA LEAGUE / NAPOLI - Il fuorigioco non fischiato dal sestetto arbitrale norvegese in Napoli-Dnipro è un boccone difficile da mandare giù: le notizie calcio Napoli sono occupate in larga parte dalla sfogo post partita di Aurelio De Laurentiis che ha attaccato senza mezze misure il presidente della Uefa Michel Platini.

Ma è tutta la truppa azzurra che non riesce a digere l'1-1 contro gli ucraini, maturato al termine di una partita che ha visto la formazione di Benitez dominare per larghi tratti. Così il giorno dopo l'andata della semifinale di Europa League, il capitano partenopeo Marek Hamsik affida al suo sito internet un'analisi a mente fredda del match dopo le dichiarazioni a caldo rilasciate ieri: "Il Dnipro si è presentato qui come ci aspettavamo: una squadra ben organizzata e con una difesa di qualità. Nel primo tempo non siamo stati capaci di creare occasioni da gol, ma dopo l'intervallo abbiamo dominato. Abbiamo segnato e avremmo potuto fare altri gol. Se ne avessimo fatti quattro, nessuno avrebbe potuto dire nulla". 

Invece è arrivato un pareggio che potrebbe incidere sul cammino del Napoli in Europa League, sulla possibilità degli azzurri di qualificarsi alla prossima Champions League e quindi sul calciomercato dei partenopei. Un gol viziato da un duplice fuorigioco che ha scatenato la furia degli azzurri: "Non credo fosse difficile vederlo - afferma Hamsik -, ma ormai non possiamo fare nulla, la decisione dell'arbitro non cambierà. Dobbiamo solo guardare avanti, possiamo ancora farcela. Naturalmente loro hanno un vantaggio ma noi non ci arrendiamo: oggi nel secondo tempo abbiamo dimostrato la nostra forza". La sfida è lanciata, Marek Hamsik vuole essere il primo capitano dopo Maradona ad portare la squadra azzurra in una finale continentale: il Dnipro è alla portata degli azzurri, basta crederci e sperare di non dover fare i conti con un'altra svista arbitrale.




Commenta con Facebook