• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-PARMA

Mpoku e Farias fanno sperare i sardi. Parma demotivato, bene solo Gobbi e Varela


Il Cagliari esulta (Getty Images)
Lorenzo Bettoni @lorebetto

04/05/2015 22:45

ECCO LE PAGELLE DI CAGLIARI-PARMA:

 

CAGLIARI

Brkic 6 - Una parata facile su tiro da fuori di Jorquera e qualche buona uscita sono la sua dote a fine partita.

Balzano 6 - Quando può si stacca dalla linea difensiva per farsi vedere in avanti, in fase difensiva si limita al compitino, ma rischia nella ripresa quando Gobbi gli sfugge due volte, sfiorando in altrettante occasioni la rete della bandiera ducale.

Ceppitelli 6 - Se dall’altra parte del fronte Mpoku e Farias sembrano Cristiano Ronaldo e Bale, gli attaccanti del Parma non fanno certo faville e lui deve limitarsi a qualche chiusura facile facile. Si rende pericoloso in avanti in occasione dei soliti calci da fermo.

Rossettini 6 - Come Ceppitelli, gioca una partita di ordinaria amministrazione.

Avelar 7 - Ottima partita in fase di spinta, concede qualcosa a Varela, che però incide poco. Suoi gli assist per il 3-0 di Mpoku ed il 4-0 di Cop.

Dessena 7 - Il capitano crede alla salvezza e si vede. Anche sul 2-0 e con il Parma annichilito non molla di un centimetro e non perde un duello. Un eccesso di foga gli costa il giallo che gli fa saltare il prossimo match allo Juventus Stadium.

Ekdal 6,5 - Apre le danze con il gol del vantaggio sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra. E’ lui il perno della mediana sarda, ma i palloni velenosi partono dai piedi di Mpoku e non dai suoi.

Donsah 6 - Nella breve era di Zola è stato uno dei centrocampisti più positivi. Anche con Festa in panchina si dimostra un giocatore affidabile dal punto di vista tecnico e fisico. Rifiata già dopo la fine del primo tempo. Dal 46’ Crisetig 6 – Entra ad inizio ripresa, ma la partita è già finita.

Mpoku 7,5 - Svaria su tutto il fronte offensivo, pur partendo dietro le due punte. Nel primo tempo difensori e centrocampisti del Parma non lo vedono mai. E’ lui a vedere lo scatto di Farias che sfrutta alla grande l’assist per fare 2-0. Si prende un giallo discutibile che gli fa saltare la Juve al prossimo turno e segna la rete del 3-0. Dall’ 81’ Longo s.v.

Cop 6 – Nel primo tempo Mpoku e Farias non lo invitano alla festa e lui resta ai margini della manovra offensiva cagliaritana. Nella ripresa timbra il cartellino dopo una bella discesa di Avelar.

Farias 7,5 - Spettacolare il controllo con dribbling che gli permette di prepararsi alla perfezione la rete del 2-0 dopo soli 15 minuti. La difesa del Parma non lo prende mai. Sia lui che Mpoku sono decisivi nel far maturare il 3-0 per il Cagliari già nei primi 45 minuti e non solo per i gol. Avesse più continuità sarebbe stato una delle rivelazioni di questa Serie A. Dal 67’ Barella 6 - Primi passi e primo giallo in Serie A.

All. Festa 7 - Ma se il Cagliari lo avesse pescato subito, invece di perdere tempo con Zola e lo Zeman bis? Purtroppo la storia non si fa con i se e con i ma ed una risposta non la potremmo mai avere. Quel che è certo è che il Cagliari di Festa è al sesto punto in tre partite ed ha un equilibrio che forse mai i sardi avevano avuto in questa stagione. Sei punti da recuperare all'Atalanta in quattro giornate, rimangono comunque un miracolo.

 

PARMA

Iacobucci 4,5 - E’ vero che i tiri del Cagliari arrivano da tutte le parti, ma lui non ne prende comunque una. In particolare il 3 ed il 4 a zero non sembrano tiri così impossibili da respingere. Soltanto nel primo tempo aveva detto di no a due conclusioni ravvicinate del Cagliari. Troppo poco.

Pedro Mendes 4,5 - Molle come il resto della difesa del Parma. Dopo 15’ minuti è già travolto da due reti più qualche altra chance che il Cagliari spreca. A sua difesa c’è da dire che Varela lo aiuta meno rispetto alle ultime uscite, ma ciò non basta per giustificare un rendimento così scarso nell’uno contro uno ed in tante altre situazioni.

Costa 4 - Farias gli sfreccia davanti sulla via del 2-0 e lui nemmeno prova a contrastarlo, pensando che per sviare l’attaccante del Cagliari basti offrirgli l’esterno. In occasione del 3-0 Avelar e Mpoku lo raggirano come meglio credono e lui si prende pure un tunnel prima che la palla entri. In apena, come tutta la difesa e la maggior parte della squadra.

Feddal 4,5 - Nei primi minuti è spesso in ritardo. Le palle che tagliano tutta la difesa da destra sinistra non lo trovano mai pronto, infatti spesso e volentieri tocca a Gobbi metterci una pezza. Da una di queste situazioni nasce il corner dell’1-0, dopo soli tre minuti. Poco dopo è ancora Gobbi a deviare in corner un cross sulla destra ed in occasione del 2-0 non stringe su Farias. Disastroso.

Varela 6 - Non offre il solito aiuto in fase difensiva, visto che Pedro Mendes è spesso costretto a gestire da solo gli indemoniati attaccanti sardi. Di contro si vede di più in zona offensiva, dove Avelar gli lascia scoperto il fianco spesso e volentieri. A conti fatti non tira quasi mai, ma spesso salta l’uomo. Se qualcuno del Parma deve salvarsi dalla trasferta di Cagliari, questo qualcuno è lui.

Mauri 5 - Parte bene mostrando la solita classe e personalità che lo ha reso una, se non l’unica, nota lieta di questa stagione maledetta del Parma. Gli bastano però i primi 15 minuti per sgonfiarsi e perdersi per il resto dell’incontro.

Jorquera 4,5 - Fatica a stare dietro al centrocampo del Cagliari. Perde un contrasto a centrocampo con Mpoku che permette al Cagliari di andare dritto in porta con Farias che fa 2-0. In difficoltà per tutto l'incontro.

Nocerino 5 - Quello che forse è il giocatore più rappresentativo della squadra insieme a Lucarelli gira spesso a vuoto quando il Cagliari spinge sull’acceleratore.

Gobbi 6 - Nel primo tempo deve stare attento dietro, perché Feddal fa acqua da tutte le parti. Nonostante questo non disdegna qualche sgroppata sulla fascia. Nella ripresa sfiora il gol due volte, prendendosi anche gli applausi del suo ex pubblico. Insieme a Varela è l’unico che si salva.

Coda 4,5 – Non si vede mai. Non allunga la squadra e non gioca vicino a Ghezzal. Diciamo la verità, durante il campionato è sembrato più spesso un corpo estraneo alla squadra che non un giocatore funzionale al gioco. Forse non è da Serie A. Dal 57’ Palladino 5 - Anche lui è un corpo estraneo, ma ha pure poco tempo.

Ghezzal 5 – Per lo meno ci prova. Al contrario di Coda, si fa trovare nel vivo dell’azione e prova timidamente a dare qualche sportellata, ma la sufficienza è distante mille miglia. Dal 71’ Lila 5,5 – Entra ma si nota poco.

All. Donadoni 5 - Quella di Cagliari è la prima partita che i suoi giocano da retrocessi in Serie B, nonostante la sorte del Parma fosse già segnata da mesi. Dopo aver perso gli stipendi, i suoi adesso sono anche senza motivazioni e chiudono il primo tempo già sotto sul 3-0. Forse anche lui ha finito le motivazioni, sarà difficile vedere tanto di più da qui alla fine del campionato.

Arbitro: Massimiliano Irrati di Pisoia 5,5 – Nonostante la partita sia di facile gestione, molte delle sue scelte non convincono. Il pesante giallo a Mpoku non ci sta, anzi ci starebbe quasi più il giallo per Pedro Mendes che entra con il piede a martello. Anche il giallo a Barella è di troppo. Il Cagliari, poi, va in vantaggio sugli sviluppi di un corner che in realtà sarebbe una punizione in favore del Parma. Sarebbe cambiato poco, certo, ma è comunque un errore.

 

TABELLINO

CAGLIARI-PARMA 4-0

Cagliari (4-3-1-2): Brkic; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Dessena, Ekdal, Donsah (dal 46’ Crisetig); Mpoku (dall’ 81’ Longo); Cop, Farias (dal 67’ Barella). A disp. Cragno, Colombi, Diakité, Joao Pedro, Sau. All. Festa.

Parma (3-5-2): Iacobucci; Pedro Mendes, Costa, Feddal; Varela, Mauri, Jorquera, Nocerino, Gobbi; Coda (dal 57’ Palladino), Ghezzal (dal 71’ Lila). A disp. Lucarelli, Santacroce, Cassani, Lodi, Mariga, Harsalin, Galloppa, Palladino. All. Donadoni.

Arbitro: Irrati di Pistoia

Marcatori: 3’ Ekdal (C), 14’ Farias (C), 38’ Mpoku (C), 63’ Cop (C)

Ammoniti: 35’ Mpoku (C), 36’ Dessena (C), 40’ Coda (P), 86’ Barella (C)

Espulsi:




Commenta con Facebook