• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Marotta: "Vogliamo tenere Tevez e Pogba. Dybala ci piace"

Calciomercato Juventus, Marotta: "Vogliamo tenere Tevez e Pogba. Dybala ci piace"

Il Direttore generale bianconero sull'argentino: "Con Zamparini ci siamo incontrati: lui fa il suo prezzo, noi la nostra corsa"


Beppe Marotta ©Getty Images
Marco Di Federico

04/05/2015 09:05

JUVENTUS MAROTTA ALLEGRI CONTE CHAMPIONS LEAGUE SCUDETTO / TORINO - Beppe Marotta è intervenuto questa mattina a 'Radio Anch'io lo Sport' per parlare del quarto Scudetto di fila vinto dalla Juventus, dell'imminente sfida al Real Madrid ed anche del mercato, con i nomi di Tevez, Dybala e Pogba sempre molto caldi per il calciomercato Juventus della prossima estate. "Sapevamo di poter lottare per ogni traguardo anche senza Conte. Accanto ad una squadra che scende in campo ci deve essere una società forte, la storia della Juventus insegna questo. Passano giocatori o allenatori, ma la squadra ha sempre vinto. - le parole del dg bianconero - Di base ogni allenatore ha le se peculiarità, se dovessimo paragonare Conte ed Allegri sono molto differenti. Entrambi sanno gestire il gruppo, anche se in modo diverso, hanno carattere e conoscono bene il calcio. Devo dire  che il modus operandi di Conte era più duro, quello di Allegri più morbido, ma alla fine entrambi hanno vinto"

CHAMPIONS LEAGUE - "Si tratta di una grande occasione e di un bellissimo spot per il calcio italiano. Noi vogliamo cogliere questa straordinaria chance, ben sapendo che di fronte avremo tre super corazzate, che hanno dettato legge negli ultimi anni a livello europeo e mondiale. Oggi il gap tra calcio italiano ed europeo è notevole, siamo diventati un campionato di transizione, anche perché è il fatturato molto alto che permette di avere grandi giocatori. Noi attraverso il presidente Agnelli stiamo provando a smuovere questo immobilismo che c'è nel sistema italiano. A medio termine, anche grazie ai nostri investimenti compreso lo stadio, raccoglieremo i giusti frutti".

POGBA - "Non stiamo pensando adesso al futuro. Come detto prima è il gruppo che vince e non il singolo: Pogba è infortunato ma la squadra ha vinto lo stesso. Si tratta di un grande campione, è il miglior giovane del mondo e tanti club lo vogliono. Anche noi, però, siamo un grande club e non siamo abituati a vendere. Non ci sono ad oggi i presupposti perché venga messo sul mercato. Anche la volontà del giocatore è importante e lui non ha manifestato l'intenzione di lasciare questa maglia".

TEVEZ - "Ha nostalgia del suo Paese, ma è sotto contratto con noi fino a 2016. Anche per lui ad oggi non ci sono i presupposti perché il contratto venga risolto anticipatamente".

DYBALA - "Nel nostro DNA abbiamo la voglia di valorizzare i giovani, ci guardiamo intorno e non nascondo che Dybala sia un profilo per noi interessante. Con Zamparini ci siamo incontrati, ma ad oggi sussistono divergenze di carattere economico. Lui fa il suo prezzo, noi la nostra corsa".

DEL PIERO - "Che abbia rappresentato un punto di riferimento importante è vero, ma ora è concentrato in una serie di iniziative in giro per il mondo. Futuro da dirigente qui? Per ora apprezzo solo quello che è stato il Del Piero calciatore".




Commenta con Facebook