• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Inzaghi confermato: "Adesso finiamo con dignità". E con Boban...

Calciomercato Milan, Inzaghi confermato: "Adesso finiamo con dignità". E con Boban...

L'allenatore rossonero ha parlato al termine della pesante sconfitta contro il Napoli


Inzaghi © Getty Images
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

03/05/2015 23:05

NAPOLI MILAN INZAGHI / NAPOLI - Nuovo tonfo del Milan in quel di Napoli. Nonostante questo, Filippo Inzaghi resterà fino al termine della stagione sulla panchina del 'Diavolo', come ha comunicato la società rossonera al fischio finale. Il tecnico rossonero analizza il pesante passivo del 'San Paolo' al cospetto dell'undici di Benitez: "E' sei mesi che si parla del mio futuro, quello che conta non è questo ma la squadra e i ragazzi. La partita è stata troppo condizionata dall'espulsione, un rosso da record dopo pochissimi secondi. In questi casi va bene giallo e rigore, così si condiziona troppo una gara dopo pochi secondi... - ha spiegato Inzaghi a 'Sky Sport' - La squadra ha lottato e sofferto, non ho niente da dire ai ragazzi per lo spirito messo in campo. Dispiace, non meritavamo questo passivo. Nel secondo tempo era poi difficile tenere certi ritmi, era la terza gara in una settimana, dopo il primo gol ci siamo un po' sciolti: ma era normale visto com'era iniziata".

FINALE DI STAGIONE - "Adesso pensiamo degnamente a finire la stagione, magari con l'inserimento di qualche giovane. Avremo il tempo di preparare queste quattro gare e dare la possibilità a qualche ragazzo di mettersi in mostra. Stasera non mi sembrava la serata ideale per far questo. Destro? Non so se ha gradito o meno il cambio, non mi interessa. Si è sacrificato, con un uomo in meno non è stato facile per lui, gli sono arrivati pochi palloni. Poi nella ripresa mi servivano forze fresche per ripartire".

FUTURO E RIMPIANTI - Inzaghi poi chiarisce certe sue parole delle scorse settimane, che tiravano in ballo anche Boban: "Le critiche si accettano sempre, mi scuso per certe mie dichiarazioni in passato. Questo è un anno fondamentale per la mia carriera. Il mio rimpianto è il periodo di gennaio-febbraio, oltre ad aver abbandonato il 4-3-3 per un mese dopo acquisti di Destro e Cerci. Anche Montolivo, rivendendo la partita dell'andata col Napoli, ci è mancato molto a centrocampo. Questo mi aiuterà a crescere, si va avanti. Sapevo delle difficoltà, non potevo pensare di capovolgere tutto. Eravamo partiti bene, poi c'è stato il black-out all'inizio del 2015. Qualcosa di buono in questo gruppo c'è, andrò avanti finché me ne sarò data la possibilità: il Milan per me rimane sempre il Milan".




Commenta con Facebook