• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Chievo, Mancini: "Non posso lamentarmi sempre. Ci vuole talento per sbloccare queste sfide"

Inter-Chievo, Mancini: "Non posso lamentarmi sempre. Ci vuole talento per sbloccare queste sfide"

Il tecnico dei nerazzurri ha parlato al termine della sfida di 'San Siro'


Roberto Mancini (Getty Images)
Martin Sartorio (Twitter: @SartorioMartin)

03/05/2015 17:18

INTER CHIEVO MANCINI POST GARA/ MILANO – Non va oltre il pareggio l’Inter di Roberto Mancini. Il tecnico dei nerazzurri ha parlato al termine della sfida contro il Chievo, che allontana la sua squadra dall’obiettivo Europa League: "Siamo dispiaciuti perché potevamo agganciare il sesto posto - afferma ai microfoni di 'Sky Sport' - Abbiamo avuto difficoltà a fare gol. E' difficile quando una squadra si difende come il Chievo. E' mancata l'intensità all'inizio. E' una di quelle partite che se segni subito, magari ne fai due".

QUALITA' - "Ci vuole talento per sbloccare partite come queste. Di calciatori così ne abbiamo ma non siamo riusciti a segnare. Non posso recriminare per la prestazione della squadra, che oggi l'ha fatta. Non posso lamentarmi sempre".

ICARDI IN DIFFICOLTA' - "E' stato un po' sottotono, non ha avuto tanti spazi. Il Chievo aveva otto giocatori molto vicini. Una giornata storta ci può stare".

GIOCO LENTO - "Il gioco lento parte dai difensori. L'errore che abbiamo fatto è questo, ma solo nel primo tempo. La palla deve viaggiare velocemente se no gli avversari riescono ad organizzarsi, come è accaduto oggi. Con 24 palle gol non puoi non segnare".

EUROPA LEAGUE - "Non temo i preliminari. Giocare il giovedì ti crea problemi, è chiaro che ci vogliono due squadre per cambiare il più possibile".




Commenta con Facebook