• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Scienza e tecnologia > Tecnologia, WhatsApp social più utilizzato tra i giovani italiani: è indispensabile per il 42%

Tecnologia, WhatsApp social più utilizzato tra i giovani italiani: è indispensabile per il 42%

Insieme a Facebook è il luogo virtuale per le relazioni con gli amici, mentre Instagram, SnapChat, Instagram e Twitter…


Giovani e social (Getty Images)

02/05/2015 12:58

TECNOLOGIA GIOVANI ITALIANI E SOCIAL INDAGINE / ROMA - Quali sono i social più utilizzati dai giovani italiani? E come vengono utilizzati? A queste ed altre domande ha risposto una ricerca di MEC, condotta a marzo in collaborazione con Skuola.net su un campione di oltre 1.200 studenti tra scuole medie, superiori e università.

WHATSAPP LEADER INCONTRASTATO – L'86% degli intervistati usa quotidianamente WhatsApp che risulta quindi il social più utilizzato e attraverso le funzionalità dei gruppi risulta essere un’alternativa sempre più popolare all’utilizzo di Facebook per comunicare e condividere esperienze con gli amici. Il social di Marc Zuckerberg si difende comunque bene attestandosi a una penetrazione del 74% ed è seguito da Instagram (57%). A distanza Twitter 31%, Ask.fm con il 28%, Tumblr 24% e SnapChat 17%. Esistono comunque delle specificità che spingono all’utilizzo di una piattaforma in particolare. WhatsApp e Facebook sono il luogo virtuale per le relazioni con gli amici, Instagram e SnapChat invece vengono usati dai giovani per la rapida condivisione delle proprie esperienze. Il social delle foto, Instagram, viene definito al 18% degli intervistati come una fonte di ispirazione mentre per il 33% di espressione della creatività. Doppio ruolo per Twitter: viene usato come piattaforma di social gossip per seguire le celebrità e per restare aggiornati in real-time. Ask.fm è considerato il luogo perfetto dove flirtare (23%) mentre di Tumblr viene apprezzata la capacità di rispecchiare il linguaggio giovanile (57%).

QUANTO, GENERE, ETA’ - WhatsApp è ancora primo tra i social utilizzati più spesso nell’arco della giornata ed è inoltre l’unico ad essere definito “indispensabile” dal 42% dei rispondenti. Le donne usano maggiormente sia WhatsApp che Instagram mentre, tra i primi tre social, Facebook mostra una quota equamente distribuita tra maschi e femmine. Gli studenti delle scuole superiori prediligono WhatsApp (72% di utilizzo vs 67% del dato utilizzo totale) a Facebook, quest’ultimo è più utilizzato dagli universitari (21% di utilizzo vs 15% dato utilizzo totale). Instagram invece conquista i più giovani (12% vs 9% dato utilizzo totale).

PERCHE’ ISCRIVERSI? – Tra le motivazioni che spingono i ragazzi ad iscriversi ai social, per il 47% ha risposto per “la presenza degli amici”, il 31% per “la possibilità di trovare informazioni utili su argomenti di interesse” e per il 21% la generica “curiosità”.

GIOVANI E BRAND - I brand sui social vengono seguiti prevalentemente per rimanere aggiornati sulle novità riguardo i prodotti (41%), per i contenuti (36%) e per i consigli riguardanti i prodotti/servizi (9%). In particolare Facebook e Twitter i brand vengono seguiti per ottenere informazioni ed essere aggiornati sulle novità di prodotto (rispettivamente con il 48% e 61%); Instagram per la bellezza dei contenuti (44%) e l’ispirazione sull’uso dei prodotti (13%), mentre WhatsApp è più legato alla richiesta di informazioni e assistenza sui prodotti (14% vs 3% del totale) e all’ottenimento di anteprime ed edizioni limitate sui prodotti (12% vs 5% del totale). Per quanto riguarda il contatto con i brand sono presi in considerazione Facebook (per il 52% sia alle superiori che all’università) e Instagram (per il 37% alle medie, il 32% alle superiori e il 35% all’università).

S.C.




Commenta con Facebook