• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, rigenerazione Pioli: passaggi record, obiettivi e sapore di grande Europa

Lazio, rigenerazione Pioli: passaggi record, obiettivi e sapore di grande Europa

L'allenatore biancoceleste ha creato una macchina da gol che lotta per la Champions


Stefano Pioli (Getty Images)

30/04/2015 12:42

LAZIO PIOLI PASSAGGI OBIETTIVI CHAMPIONS CATALDI / ROMA - Come cambiano rapidamente le prospettive nel calcio. La scorsa estate la Lazio, dopo un'annata ai limiti del fallimentare, ripartiva in sordina da Stefano Pioli. L'obiettivo? Centrare l'Europa (League, ovviamente). Poi è iniziata la stagione, con i calciatori che giuravano nonostante le tre sconfitte in avvio: "Questa è la Lazio più forte degli ultimi anni". Ora i biancocelesti sono ad appena una partita dal centrare matematicamente l'Europa League. Ma l'obiettivo di inizio stagione non basta più.

Vincendo contro l'Atalanta a Bergamo la Lazio avrebbe infatti la matematica certezza di arrivare almeno quinta in classifica, tornando così a respirare aria di Europa dopo una stagione di assenza. Questa squadra però oggi si trova addirittura al secondo posto, che difende con unghie e denti da Roma e Napoli (entrambe le squadre che affronterà negli ultimi 180' della stagione). Pioli ha rigenerato l'ambiente, spinto i tifosi a riempire lo stadio, costruito una macchina da gol che ha segnato quanto la Juventus, capace di portare ad almeno 7 reti stagionali ben 6 giocatori diversi – un primato nei principali campionati d'Europa. Ieri sera è stato sfondato anche il tetto dei 100 passaggi riusciti in una gara da un solo giocatore: è Danilo Cataldi, che ha superato Lucas Biglia, fermo a 99, completando 124 passaggi. Questa Lazio non vuole più smettere di sognare – e ora accontentarsi dell'obiettivo di inizio stagione, quello che era considerato il trionfo del primo anno di Pioli, è visto quasi alla stregua di un fallimento. Le prospettive, nel calcio, cambiano proprio rapidamente.

M.T.




Commenta con Facebook