• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-VERONA

Muriel infermabile, Acquah la combina grossa. Toni rimette le cose a posto, Marques ha bisogno di un’aspirina


Luca Toni (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

29/04/2015 22:51

ECCO LE PAGELLE DI SAMPDORIA-VERONA:

 

SAMPDORIA

Viviano 6 – Nella prima frazione di gioco è praticamente spettatore non pagante della partita. Nel secondo tempo risponde bene ad un tiro ravvicinato di Brivio, non ha colpe sulla rete di Toni.

De Silvestri 6,5 – Lui è un terzino di spinta, ma quest’oggi appare poco propositivo. Tenta qualche sortita offensiva, ma per lo più bada a difendere e si annulla praticamente con Brivio. Sfrutta ottimamente l’assist fornitogli da Muriel per realizzare il momentaneo vantaggio doriano.

Munoz 6 – Dopo i tanti guai fisici gioca finalmente titolare al centro della difesa blucerchiata. Tiene abbastanza bene Toni e commette poche sbavature.

Romagnoli 6,5 – Ha il duro compito di dover marcare il brevileneo e veloce Lopez, ma si disimpegna molto bene, chiudendo sempre con i tempi giusti.

Regini 6 – Spinge molto su quella fascia e dialoga ottimamente con Duncan. Si comporta bene anche in fase difensiva dove tiene bene Pisano.

Acquah 4,5 – Lento e impreciso negli appoggi, non appare in gran forma e viene di frequente sopraffatto da Greco. Con un’ingenuità clamorosa si fa espellere da Irrati e costringe i suoi a giocare quasi tutta la ripresa in 10.

Obiang 6,5 – Taglia il gioco dell’Hellas e cuce quello della Samp con maestria. Molto presente in entrambe le fasi di gioco, disputa un ottimo match.

Duncan 6 – Duetta bene con Regini su quell’out. Mette in grande difficoltà Valoti che è spesso costretto a ricorrere al fallo per fermarlo.

Correa 6,5 – Il giovanissimo trequartista dei blucerchiati si muove molto e prova ad inventare calcio negli ultimi 40 metri. Con lo scorrere dei minuti cresce sempre di più e mette letteralmente in crisi la difesa dei veronesi. Talento da tenere sott'occhio. Dal 49’ Eto’o 5,5 – Prestazione deludente per l’ex-Inter che non riesce ancora una volta a trovare il gol. Si concede qualche preziosismo e poi nulla più.

Muriel 7 – Le cose più interessanti lì davanti le fa lui. Il suo repertorio è il solito: accelerazioni improvvise, dribbling e tiro dalla distanza. Nella ripresa è fantastica la sua discesa con rifinitura finale in favore di De Silvestri che realizza la rete del vantaggio per i blucerchiati. Un treno che non conosce stazioni. Dal 73’ Soriano s.v.

Okaka 5 – Svaria su tutto il fronte d’attacco e prova a farsi rispettare dalla difesa scaligera con il fisico. Purtroppo, troppo spesso s’intestardisce in inutili personalismi. Esce tra i fischi di Marassi. Dal 58’ Bergessio 6 – Entra e si ritaglia qualche buona occasione, purtroppo per lui, la squadra è in inferiorità numerica e non attacca come potrebbe.

All. Mihajlovic 6 – I suoi ragazzi sanno l’importanza della partita e provano sin dai primi minuti a fare propria la gara contro un Verona che si difende ordinatamente e strappa un prezioso pareggio da Marassi. Continua l’emorragia di punti per la Samp che sembra peccare d’inesperienza. Davvero ingenuo Acquah che si fa espellere per un banale tocco di mano.

 

VERONA

Gollini 6 – Nel primo tempo viene chiamato ad un paio di interventi semplici. Nella ripresa si disimpegna bene in qualche uscita, incolpevole sulla rete di De Silvestri.

Pisano 6 – Resta molto bloccato nelle retrovie. In fase difensiva non viene adeguatamente assistito da Valoti e si ritrova spesso in inferiorità numerica contro Regini e Duncan, ma nonostante ciò si comporta comunque bene.

Sorensen 6,5 – Dopo mezzo minuto combina subito una frittata con un clamoroso liscio in area. A metà del primo tempo con un intervento prodigioso evita un facile tap-in di Okaka. Con il passare del tempo prende sempre maggiore sicurezza e annichilisce l'attaccante blucerchiato. Dal 55’ Martic 6 – Entra col piglio giusto e sbroglia diverse situazioni intricate.

Marques 5 – Ci capisce davvero poco o nulla su Muriel, passa l’intera partita a rincorrerlo senza mai riuscire a fermarlo. Pessima la prestazione del centrale di Mandorlini.

Gu. Rodriguez 5,5 – Da quel lato deve vedersela con il giovane Correa che ha tanta voglia di mettersi in mostra. Lento e impacciato finisce per fare una brutta figura in marcatura sul veloce argentino.

Brivio 6 – Spinge come un ossesso su quella fascia e costringe De Silvestri a badare a difendere. Con il Verona in superiorità numerica ha sui piedi l’occasione per segnare, ma trova una buona risposta di Viviano. Cala nel finale.

Valoti 5,5 – Soffre da quel lato la verve di Duncan e non riesce mai a farsi vedere in fase offensiva. Gioca in maniera timorosa, brutta la sua prestazione. Dal 71’ Campanharo s.v.

Greco 6 – Prova a bucare centralmente la difesa della Sampdoria con i suoi improvvisi iserimenti. Gioca una buona partita e mette in grande difficoltà Acquah.

Tachtsidis 5,5 – Viene surclassato da Obiang che esce vincitore da ogni duello. Non riesce a costruire gioco e non è esaltante in fase d’interdizione. Partita grigia per lui.

Lopez 6 – Cerca di sorprendere la difesa della Doria alle spalle, ma da quel lato trova un ottimo Romagnoli. Nel secondo tempo confeziona la rete realizzata poi da Toni. Dal 76’ Saviola s.v.

Toni 6,5 – Lotta come un leone, ma dalle sue parti arrivano pochi palloni giocabili. Nella ripresa si ritaglia qualche opportunità in più, e alla fine trova il gol del pareggio. Sembra non volersi fermare più, il titolo di capocannoniere non sembra così utopistico.

All. Mandorlini 6 – Gli scaligeri consci della loro inferiorità tecnica badano maggiormente a difendere e a rompere il gioco della Samp approfittando di qualche prezioso contropiede. I ragazzi di Mandorlini sfruttano ottimamente le opportunità che i blucerchiati gli hanno concesso strappando un ottimo pareggio alla fine.

 

Arbitro Irrati 6 – Il fischietto pistoiese si ritrova a maneggiare una partita abbastanza calda (soprattutto nella ripresa), ma si disimpegna bene. Giusta l’espulsione di Acquah per doppia ammonizione. Episodio al 90’, Martic va in scivolata in area e Regini cade, Irrati opta per la rimessa dal fondo e le immagini, anche se poco chiare, sembrano dar ragione all’arbitro.

 

TABELLINO

SAMPDORIA-VERONA 1-1

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Munoz, Romagnoli, Regini; Acquah, Obiang, Duncan; Correa (dal 49’ Eto’o); Muriel (dal 73’ Soriano), Okaka (dal 58’ Bergessio). A disp.: Mesbah, Palombo, Rizzo, Coda, Silvestre, Djordjevic, Marchionni, Romero, Wszolek. All. Mihajlovic.

Verona (5-3-2): Gollini; Pisano, Sorensen (dal 55’ Martic), Marques, Gu. Rodriguez, Brivio; Valoti (dal 71’ Campanharo), Greco, Tachtsidis; Lopez (dal 76’ Saviola), Toni. A disp.: Juanito, Benussi, Sala, Ferrari, Fernandinho, Fares, Cappelluzzo, Checchin. All. Mandorlini.

Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia

Marcatori: 65’ De Silvestri (S), 68’ Toni (V)

Ammoniti: 16’ Valoti (V), 24’ Sorensen (V), 36’ Acquah (S), 57’ Acquah (S), 80’ Munoz (S), 80’ Obiang (S), 82’ Brivio (V), 89’ Gu. Rodriguez (V)

Espulsi: 57’ Acquah (S)




Commenta con Facebook