• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Marotta: "All' 'Olimpico' telecamere non adeguate. Pogba? Non c'è volontà di vendere"

Juventus, Marotta: "All' 'Olimpico' telecamere non adeguate. Pogba? Non c'è volontà di vendere"

L'amministratore delegato bianconero ha parlato prima della partita con la Fiorentina


Beppe Marotta ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

29/04/2015 20:30

CALCIO SERIE A JUVENTUS MAROTTA / TORINO - Prima della partita tra la Juventus e la Fiorentina l'amministratore delegato bianconero Giuseppe Marotta è intervenuto a 'Sky Sport' per parlare della possibile gara scudetto, del derby col Torino e di Paul Pogba. Queste le parole a riguardo degli incidenti dello stadio 'Olimpico' e dei provvedimenti presi: "Siamo d'accordo a condannare la violenza. Il gioco del calcio dovrebbe essere felicità e per colpa di alcuni individui si penalizza una collettività. E' anche un discorso di prevenzione, il business del calcio in Serie A dovrebbe garantire in termini di prevenzione tecnologie adeguate per idetntificare i colpevoli e oggi non è ancora successo. All' 'Olimpico' forse le telecamere non sono adeguate e la cosa è ambigua. La tribuna sud dello 'Stadium' potrebbe essere penalizzata per colpa di pochi individui. C'è bisogno di azione preventiva. Scudetto? Non sentiamo la partita, sappiamo che il campionato è una corsa faticosa a tappe. Arrivare questa sera o domenica prossima non importa, conta arrivarci. C'è la concomitanza della Champions e stasera vogliamo vincere guardando ciò che avviene sugli altri campi. L'importanza però è sottolineare l'impresa".

AL KHELAIFI-POGBA - "E' un'attestazione di stima che ci lusinga e che conferma che la nostra è stata una scelta premiante. Non lo vogliamo mettere sul mercato. Si è trattato di un incontro occasionale nel quale si è parlato di calcio ma non dettata da parte nostra di vendere Pogba. Bisogna fare i conti con l'oste".




Commenta con Facebook