• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-CAGLIARI

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-CAGLIARI

Meggio-gol, Cesar disattento. Malissimo Murru, Farias doveva entrare prima


L'abbraccio tra Paloschi e Meggiorini (getty images)
Attilio Maria Frazzetta

29/04/2015 22:53

ECCO LE PAGELLE DI CHIEVO-CAGLIARI:

 

CHIEVO:

Bizzarri 6 - Praticamente inoperoso per quasi tutta la partita, si fa trovare pronto nelle rare volte in cui viene chiamato in causa e soprattutto mostra grande sicurezza nelle uscite alte. 

Schelotto 7 - Un pendolino: attacca, difende, chiude e si propone in avanti con cross importanti. Suo l'assist per il gol annullato giustamente a Paloschi, sbaglia pochissimo e risulta uno dei migliori in campo.

Gamberini 6,5 - Gara facile per il centrale gestisce al meglio, dall'alto della sua lunga e gloriosa carriera, i tentativi sterili di Sau e Cop. Nella ripresa si fa male e lascia il posto ad un altro veterano tra i difensori italiani. Dal 69' Dainelli 6 - Vale il discorso fatto per Gamberini: in carriera ha giocato contro attacchi migliori.

Cesar 6 - Meno attento dei compagni di reparto, si fa saltare da Farias nell'unico pericolo portato dal Cagliari alla porta di Bizzarri. Per questo motivo è il peggiore dei suoi, anche se il suo match è comunque sufficiente.

Frey 6 - Svolge il suo compitino senza mai affondare sulla fascia, ma senza mai subire gli attacchi rossoblù. In una serata di grazia come questa, avrebbe potuto osare di più.

Birsa 6 - Applaudito al momento del cambio, anche se la sua prestazione non è delle migliori: ci prova sulla destra, ma quando ha sul piede la palla buona la svirgola e la manda a lato. Dal 62' Botta 5,5 - Ha voglia e si vede, ma spesso eccede nello specchiarsi con la palla al piede. A salvezza conquistata, avrà modo di mettersi in mostra nelle ultime partite.

Izco 6,5 - Solita partita al di sopra della sufficienza per l'ex Catania, ormai punto fisso dello scacchiere di Maran. Buona l'intesa con i compagni, svolge i suoi compiti senza mai strafare.

Radovanovic 6,5 - Grande prestanza fisica e buone geometrie per il numero 8 dei clivensi, che in tandem con Izco forma uno schermo impenetrabile in mezzo al campo.

Hetemaj 7 - Sarebbe da incoronare come migliore in campo, ma questa sera la palma del migliore spetta all'autore del gol. E' un leone: corre per tre, recupera palloni, riparte e non sbaglia mai la giocata, una partita straordinaria, forse la migliore della sua stagione.

Paloschi 6,5 - Ripete la grande prova di domenica scorsa con la Lazio, anche se non timbra il cartellino. In verità il gol lo realizza, ma Di Bello giustamente lo annulla per fuorigioco. Suo l'assist per Meggiorini che consente ai suoi di mettere nel sacco tre punti decisivi. 

Meggiorini 7 - Il migliore. E si vede. Fantastico lo scambio con Paloschi che lo porta al gol-partita all'undicesimo, ma si rende pericoloso anche in altre occasioni, con i suoi classici rapidi movimenti e con un'intesa con il numero 43 che si affina giornata dopo giornata. Nella ripresa, dopo aver segnato il gol della salvezza clivense, acciaccato, lascia il posto alla bandiera Pellissier. Dal 62' Pellissier 6 - Prova a mettere la firma sulla gara che regala un altro anno di serie A ai clivensi, ma non ci riesce. Tanta voglia e tanto impegno però: un esempio per i giovani.

All. Maran 7 - Salvezza raggiunta e guai a chiamare "sorpresa" la sua squadra. Partita tatticamente perfetta, con la fortuna anche di averla sbloccata subito. Bravo poi a controllare il resto del match, gestendo al meglio la rosa a disposizione. Arrivare alla salvezza con 5 turni d'anticipo è un risutato straordinario, merita tutti gli applausi che i tifosi hanno dedicato alla squadra questa sera.

 

CAGLIARI:

Brkic 6 - Incolpevole sul gol, non ha altri grattacapi perché anche il Chievo tira poco in porta.

Pisano 5,5 - Si impegna ma il gol arriva dal suo lato e non è esente da colpe, anche se nel complesso la sua gara non è pessima.

Diakitè 5 - Sbaglia ad uscire in occasione della rete di Meggiorini ed è spesso distratto durante il corso del match. Insieme ai suoi compagni di reparto è protagonista di una gara non all'altezza, nonostante l'importanza.

Ceppitelli 5,5 - Meno errori dell'altro centrale, ma più nervosismo: finisce anche lui infatti nel taccuino dell'arbitro per un fallaccio nel secondo tempo. Disattento come l'intera difesa in più di un'occasione.

Murru 4,5 -  Inizia malissimo e finisce peggio: non indovina mai un cross ed è sempre in ritardo in chiusura. Ogni tanto si affaccia in avanti, ma i suoi cross finiscono tutti tra le braccia di Bizzarri. Nel secondo tempo rifila un calcione all'avversario e rimedia un rosso diretto che certifica  una prestazione disastrosa. Il peggiore in campo.

Joao Pedro 5,5 - Festa lo sostituisce alla fine del primo tempo ma non è il solo responsabile della brutta prima frazione dei suoi: non eccelso ma non si rende nemmeno protagonista di errori clamorosi, tuttavia gli vengono preferite le geometrie di Conti. Dal 46' Conti 5,5 - Entra per riordinare le idee nel centrocampo cagliaritano, ma non riesce a raddrizzare la gara. Rischia il rosso per una gomitata: graziato dall'arbitro.

Ekdal 5 - La tripletta a San Siro questa sera è un ricordo lontanissimo per il centrocampista svedese: soffre troppo la vena di Izco e Radovanovic e sparisce nel grigiore del centrocampo rossoblù.

Dessena 5,5 - Sottotono come il resto dei compagni di reparto, soffre la fisicità dei centrocampisti avversari e perde spesso le marcature. Al quarto d'ora della ripresa Festa gli preferisce Farias per avanzare il baricentro del gioco. Dal 57' Farias 6,5 - Gara speciale per il suo passato in maglia gialla, anche se senza presenze, è l'unico a sfiorare il pareggio con una rasoiata nel finale che si spegne sul fondo.

M'Poku 5,5 - Mezzo punto in più rispetto alle punte solo per la vivacità e la voglia di provarci. Prova il dribbling ma viene fermato praticamente sempre: disordinato, ma almeno prova a dare una scossa.

Sau 5 - Lontano parente di quell'attaccante spietato sotto porta che abbiamo conosciuto nelle passate stagioni. Non si trova mai con il compagno di reparto e non arriva praticamente mai in porta. Isolato dai compagni gioca una gara in totale penombra.

Cop 5 - Non riesce mai ad apportare pericoli alla difesa avversaria, ma non trova nemmeno l'intesa con Sau, senza mai una sponda o un passaggio di buona fattura. Dal 72' Cossu 4,5 - Entra per sfruttare anche qualche calcio piazzato, ma rimedia solo un cartellino rosso sacrosanto per doppia ammonizione.

All. Festa 6 - Con il pareggio  tra Atalanta e Cesena serviva una vittoria per continuare a sperare nella salvezza, ma il Cagliari di questa sera non è andato nemmeno vicino al pareggio. Male la difesa, peggio l'attacco: l'uomo più in forma, Farias, inizialmente relegato in panchina, mentre Cop non riesce a ripetere l'impresa di Firenze. A centrocampo è mancata la qualità di un regista e non è bastato inserire capitan Conti nella seconda frazione. Occasione persa e la salvezza è sempre di più un miraggio.

 

Arbitro: Di Bello 6 - Gara difficile ma ben gestita da Di Bello. Giusti i cartellini gialli e corrette anche le decisioni in occasione dei rossi indirizzati a Murru (diretto) e a Cossu (doppia ammonizione): nel primo caso la gamba è alta e Murru poteva far male all'avversario, nel secondo caso due falli a pochi minuti di distanza. Giusto annullare il gol a Paloschi per fuorigioco evidente. Rimane il dubbio per la gomitata di Conti che poteva portare all'espulsione del capitano.

 

TABELLINO 

CHIEVO-CAGLIARI 1-0

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Schelotto, Gamberini (dal 69' Dainelli), Cesar, Frey; Birsa (dal 66' Botta), Izco, Radovanovic Hetemaj; Paloschi, Meggiorini (dal 62' Pellissier). A disp. Bardi, Seculin; Sardo, Biraghi; Cofie, Fetfatzidis, Vajushi, Christiansen; Pozzi. All. Rolando Maran

Cagliari (4-3-3) Brkic; Pisano, Diakitè, Ceppitelli, Murru, Joao Pedro (dal 46' Conti), Ekdal, Dessena (dal 57' Farias); M'Poku, Sau, Cop (Dal 72' Cossu). A disp. Cragno; Gonzalez, Rossettini, Capuano, Balzano; Barella, Crisetig, Donsah; Longo. All. Gianluca Festa.

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi.

Marcatori: 11' Meggiorini (CH), 

Ammoniti: 49' Schelotto (CH), 55' Ceppitelli (CA), 60' Ekdal (CA), 62' Conti (CA), 75' M'Poku (CA), 81' Cossu (CA)

Espulsi: 84' Murru (CA), 89' Cossu (CA)




Commenta con Facebook