• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Juventus-Fiorentina, Montella: "Io e Allegri saremo arrabbiati. Ritiro non serve"

Juventus-Fiorentina, Montella: "Io e Allegri saremo arrabbiati. Ritiro non serve"

L'allenatore viola ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Torino


Vincenzo Montella (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

28/04/2015 17:07

JUVENTUS FIORENTINA CONFERENZA STAMPA MONTELLA / FIRENZE - La Fiorentina è chiamata al riscatto dopo le tre sconfitte consecutive in campionato contro Napoli, Verona e Cagliari. L'impegno infrasettimana di domani non sarà però dei più agevoli, visto che la squadra viola renderà visita alla capolista Juventus, in odor di scudetto. Vincenzo Montella, per le news Fiorentina, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Torino.

TONFO CAGLIARI - "Domenica abbiamo fatto una pessima partita e ce ne assumiamo le responsabilità, io per primo. Credo che sia indispensabile l'equilibrio per non minare la nostra coesione. Accettiamo questa sconfitta con grande rabbia, che dovremo riportare nella prossima partita".

RITIRO - "Non credo che la squadra debba andarci. Il gruppo è coeso, ho calciatori super professionisti, il ritiro sarebbe stato controproducente. Abbiamo sempre elogiato il comportamento della squadra: questo va fatto anche nei momenti più dolorosi. Sono un dipendente, non posso che accettare le scelte dall'alto. Al contempo, vivendo la squadra ogni giorno, mi assumo le responsabilità di certe scelte. Non ci sono scorie nei rapporti con Andrea Della Valle".

OSTACOLO JUVE - "Credo che questa squadra non abbia mai tradito, ci sono state delle mancanze e dei cali di concentrazione in certe partite. Il 3-0 di Coppa Italia ci ha lasciato molta amarezza; il valore e il modo di giocare della Juve si conosce, da parte nostra c'è la massima motivazione. Dobbiamo affrontare la gara con fiducia e coraggio.Mi aspetto una partita difficile perché l'avversario è forte e vincente. Sia io che Allegri saremo arrabbiati. La loro sconfitta è un'altra dimostrazione che nel calcio vengano spese energie nervose".

DIAMANTI E ROSSI - Nel mirino della critica per le ultime prestazioni negative è finito Diamanti, sbarcato a Firenze nell'ultima sessione di calciomercato: "Non è giusto focalizzarsi solo su un calciatore e dargli particolari colpe. Rossi in generale è un calciatore che manca, vede la porta e fa giocare bene i compagni".

INCIDENTI TORINO - "Credo che quanto successo nel derby di Torino sia grave. Si parla tanto, ma spero che prima o poi vengano prese decisioni importanti".




Commenta con Facebook