• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato, Verratti: "Voglio restare al Psg. Io dopo Pirlo? Onorato"

Calciomercato, Verratti: "Voglio restare al Psg. Io dopo Pirlo? Onorato"

Il centrocampista italiano si racconta nel corso di un'intervista


Verratti e Pirlo (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

28/04/2015 09:41

CALCIOMERCATO SERIE A PSG INTERVISTA VERRATTI A UEFA.COM SU FUTURO, CHAMPIONS LEAGUE E NAZIONALE ITALIA / PARIGI (Francia) - Il centrocampista del Paris Saint-Germain Marco Verratti ha concesso una lunga intervista al sito ufficiale della Uefa, nel corso della quale ha parlato anche del suo futuro in chiave calciomercato Serie A e del ruolo designato di erede di Andrea Pirlo nella cabina di regia della Nazionale italiana.

LA PARTITA COL CHELSEA - "Quella contro i 'Blues' è stata una partita indimenticabile. Siamo andati a Londra in svantaggio e siamo rimasti in 10 uomini dopo 30 minuti, quindi eravamo praticamente eliminati. Non avevamo niente da perdere e questo ci ha dato fiducia anche per le partite successive di Champions League".

PSG AL TOP D'EUROPA - Poi, una dichiarazione d'amore al Psg, con uno sguardo al calciomercato: "La squadra è stata costruita non tanto tempo fa e questi risultati in soli tre anni significano che abbiamo fatto bene. Io a Parigi sono stato bene fin dal primo giorno in cui sono arrivato e devo ringraziare il Paris Saint-Germain perché mi ha fatto passare tre anni bellissimi. Spero di poter rimanere qui ancora per molto. Sentire la fiducia della società è l'ideale per la crescita di un giovane come me. È stato così anche nei momenti difficili e non lo dimenticherò mai. Ho compagni con cui vado d'accordo anche fuori dal campo, mentre lo staff è sempre disponibile e mi spinge a dare di più".

L'EREDE DI PIRLO - La chiosa finale è dedicata alla Nazionale italiana: "Sarebbe un grande onore essere l'erede di Pirlo nell'Italia. Andrea ha avuto una bellissima carriera ma è ancora un giocatore fantastico che può fare la differenza in ogni partita. Essere paragonato a un campione come lui mi lusinga. Ammiro i giocatori come Iniesta e Pirlo, da cui ho imparato molto".

 .




Commenta con Facebook