• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Russian Premier League, risultati e classifica venticinquesima giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica venticinquesima giornata

Lo Zenit mantiene le distanze dal Krasnodar, lo Spartak Mosca si avvicina all’Europa


Villas-Boas (Getty Images)
Andrea Corti (@cortionline)

27/04/2015 18:48

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – Mancano cinque giornate al termine della Russian Premier League, e quasi sicuramente ne serviranno meno per veder festeggiare lo Zenit San Pietroburgo. La squadra di André Villas-Boas reagisce al meglio alla cocente delusione provocata dall’eliminazione dall’Europa League (il 2-2 interno con il Siviglia ha condannato i ‘Vagabondi’) e batte l’Arsenal Tula di Dmitri Alenitchev che nelle ultime settimane aveva fatto benissimo. A decidere la sfida un gol di Witsel, che ha il grande merito di smorzare sul nascere le ambizioni di rimonta del Krasnodar: i neroverdi non sembrano voler mollare l’osso prematuramente, e battendo la Lokomotiv Mosca di misura restano a otto lunghezze dalla vetta.

SECONDO POSTO – Il Krasnodar a questo punto inizia a credere seriamente almeno al secondo posto che significherebbe la possibilità di giocare i playoff di Champions League. Dopo un periodo difficilissimo il CSKA Mosca sembra però aver voltato pagina, e piegando la Torpedo Mosca nel derby condanna i ‘cugini’ all’ultimo posto in classifica e resta a quattro punti dalla seconda piazza.

BAGARRE PER L’EUROPA LEAGUE – Per la terza e la quarta posizione che valgono l’Europa League ci sono quattro squadre in corsa: da segnalare il buon momento di forma dello Spartak Mosca che grazie a un gol di Promes nel finale vince lo scontro diretto con il Rubin Kazan e si avvicina alla Dinamo Mosca, fermata sul pareggio dal Rostov. Che finalmente Murat Yakin abbia trovato il bandolo della matassa dopo una stagione tutt’altro che facile? Lo diranno le prossime giornate, quel che è certo è che lo Spartak adesso comincia a crederci davvero.

MIRACOLO UFA – Oltre a quello dello Spartak, il risultato più importante della giornata è quello dell’Ufa: nel match con il Kuban succede di tutto, e dopo aver sbagliato un rigore la squadra di Kolyvanov riesce nell’impresa di pareggiare all’89 e trovare il gol vittoria nel recupero. I tre punti sono vitali visto che valgono il sorpasso su Ural e Arsenal Tula: attualmente la squadra dell’ex attaccante di Foggia e Bologna sarebbe salva.

 

RISULTATI

Zenit-Arsenal Tula 1-0: 17' Witsel;

FK Rostov-Din. Mosca 2-2: 21' Kokorin (D), 51' Azmoun (R), 77' Samba (D), 80' Bastos (R);

Spartak Mosca-Rubin Kazan 1-0: 90' Promes;

Krasnodar-Lok. Mosca 1-0: 37' rig. Pereyra;

T. Mosca-CSKA Mosca 0-2: 50' Strandberg, 70' Natcho;  

Amkar-Terek 2-1: 20' Prudnikov (A), 38' Mauricio (T), 62' Jovicic (A);

M. Saransk-Ural 2-1: 45' Erokhin (U), 50' Dudiev (M), 80' Mukhametshin (M);

Ufa-Kuban 3-2: 25' Tumasyan (U), 62' Ignatyev (K), 79' Balde (K), 89' rig. Marcinho (U), 90'+2 Alikin (U).

 

CLASSIFICA

Zenit 59 punti, Krasnodar 51, CSKA Mosca 47, Dinamo Mosca 44, Rubin Kazan 43, Spartak Mosca 42, Lokomotiv Mosca 38, Kuban 32, Terek 30, Mordovia 28, Rostov 27, Ufa 25, Ural 23, Arsenal Tula  23, Amkar 20, Torpedo 20.

NB: prima classificata: qualificazione in Champions League

Seconda: play off Champions League

Terza e quarta: qualificazione ai playoff di Europa League

Quartultima e terzultima: playout retrocessione

Penultima e ultima: retrocessione




Commenta con Facebook