• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A: Toni, Klose e la dura legge del gol

Serie A: Toni, Klose e la dura legge del gol

Dati per finiti, i due bomber vivono una seconda giovinezza


Luca Toni (Getty Images)
Andrea Della Sala

27/04/2015 14:51

SERIE A TONI KLOSE BOMBER LAZIO VERONA / ROMA - Klose e Toni, basta leggere i loro nomi che viene subito in mente la rete che si gonfia. I due attaccanti stanno dimostrando, a suon di gol, che con il loro fiuto in area di rigore e la loro professionalità riescono ancora a fare la differenza nella Serie A. Il tedesco classe '78 (43 reti in 134 presenze con la Lazio) non si ferma più e sta partecipando alla grande stagione della squadra di Pioli. L'attaccante del Verona (classe '77), avanti una doppietta dopo l'altra, è arrivato a una sola rete di distacco dal capocannoniere Tevez . Nessuna si poteva immaginare l'ennesima stagione da applausi per due attaccanti che vivono per il gol.

KLOSE - Il centravanti tedesco (fresco campione del Mondo con la Germania) sembrava essere messo un po' in disparte nell'ultimo periodo alla Lazio. Un inizio di campionato non troppo convincente, lo aveva fatto finire in fondo alle gerarchie di Pioli. Solo tre le reti di Klose nel girone d'andata. Poi gli infortuni in casa biancoceleste (Djordjevic fuori da tempo), hanno portato il tecnico laziale a rispolverare il vecchio campione. Così, una volta chiamato in causa, il 'kaiser' tedesco non si è di certo fatto pregare e nel girone di ritorno è, fino a ora, andato a segno ben 8 volte in 13 giornate. Lotito si frega ancora le mani per averlo strappato al Bayern nell'estate del 2011 e già pensa al rinnovo del contratto che scadrà nel 2016. Klose, però prende tempo. Forse è arrivata l'ora di andare a segnare in un altro campionato, il calciomercato lo chiama. 

TONI - Come il collega, anche Luca Toni è passato dal Bayern lasciando anche in Germania traccia delle sue reti. Dopo i passaggi a vuoto con Genoa, Roma e Juventus, la sua carriera sembrava ormai giunta alla fine. Poi il ritorno alla Fiorentina per una stagione e il seguente inizio della favola con il Verona. Sotto la guida di Mandorlini, il modenese sta davvero vivendo un momento magico. Venti reti nel passato campionato, diciassette nella stagione corrente con ancora sei partite da giocare. Un ruolino da giovanotto per un giocatore che  il 26 maggio compirà 38 anni. Il futuro è ancora incerto, il contratto con l'Hellas scadrà a giugno ma certamente ci sarà ancora chi sarà pronto a scommettere sulla sua voglia di fare gol. 

 

 




Commenta con Facebook