• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-SASSUOLO

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-SASSUOLO

Il Verona vola con Toni, Juanito e Sala. Sassuolo senza motivazioni, bene solo Missiroli


Di Francesco e Mandorlini (Getty Images)
Lorenzo Bettoni @Lorebetto

26/04/2015 17:02

ECCO LE PAGELLE DI VERONA-SASSUOLO

 

VERONA

Rafael 4 – Tenta di mascherare il tocco di mano fuori area in occasione dell’uscita su Sansone. Chiffi però lo becca, lo espelle giustamente dopo nemmeno venti minuti di gioco ed i suoi ne subiscono le conseguenze per gran parte dell’incontro.

Pisano 6 - Sansone lo punta spesso, ma lui può sempre contare sull’aiuto sia di Obbadi che di Sala.  

Marquez 6,5 - Regge più di Moras l’impatto con il tridente del Sassuolo, anche se nel primo tempo Chiffi lo grazia perché il suo tackle su Sansone è fuori tempo e meriterebbe il giallo.

Moras 5 - Quinto autogol della stagione del Verona, secondo personale. All’andata era andato in gol nella porta giusta, stavolta oltre a sbagliare intervento in anticipo su Zaza, è spesso in ritardo sull’attaccante di scuola Juve che per sua fortuna però non graffia.

Agostini 6 - Soffre Lazarevic, soprattutto in avvio di primo tempo. Poi però gli prende le misure ed anche quando Berardi si sposta da quella parte, lui stringe i denti ma regge.

Sala 7 – Parte mezz’ala ma ben presto si deve trasferire sull’esterno dove fa un ottimo lavoro. In occasione del gol dell’1-0 non può vedere Juanito Gomez, ma lui sa che c’è e lo serve a memoria sulla corsa offrendogli l’assist che porta al vantaggio del Verona. Per il resto del match è una molla in grado di raddoppiare in fase difensiva e ripartire con lucidità.  Dall’ 82’ Fernandinho s.v.

Obbadi 7 - Difensore aggiunto. Va sempre in raddoppio per aiutare i suoi sulle incursioni dei giocatori del Sassuolo. Non supera quasi mai la metà campo ma il Sassuolo non tira nemmeno mai in porta pur giocando quasi tutta la partita in dieci.

Greco 6 - Corre molto, anche se si fa notare meno di Obbadi e non ha la forza di fare ripartenze come Sala e Juanito.

Jankovic s.v. Dal. 14’ Valoti s.v. Dal 20’ Benussi 6 – Esce lui dalla girandola dei cambi che Mandorlini è costretto ad effettuare nei primi 20’ e dice subito di no alla punizione di Sansone. Nella ripresa devia sul palo un tiro dalla distanza di Brighi.

Toni 8 - Il vantaggio di Juanito nasce da un suo controllo di petto che imbecca Sala e di conseguenza Juanito. Anche quando i suoi stanno messi male, lui tiene testa da solo a tutta la difesa avversaria, facendo respirare l’Hellas. Oltre a questo segna due reti: la prima è una zampata al limite (forse oltre) il fuorigioco, la seconda è uno slalom non nel suo repertorio ma bellissimo da vedere.

Juanito 7,5 – Come Sala fa una partita di sacrificio, visto che è sempre dietro ad aiutare i suoi in fase difensiva ed uno di quelli più vispi in fase di ripartenza. Oltre a questo, però, firma il gol dell’1-0 e l’assist per Toni che fa 2-1. Mica male.

All. Mandorlini 7 - Si trova a giocare in dieci per settanta minuti e si sgola quando i suoi sono completamente spaesati dopo il ko di Jankovic ed il rosso a Rafael. Lascia Toni solo su e dà a tutti gli altri il compito di raddoppiare. La vince grazie al dinamismo di Juanito e Sala, oltre che al suo bomber.

 

SASSUOLO

Consigli 6 - All’ottavo bella uscita su Jankovic che rincricchia lui, ma soprattutto l’esterno del Verona, che dopo meno di 15’ è già costretto ad uscire. I gol del Verona sono tutti degli uno contro uno.

Cannavaro 5 - Parte della responsabilità per il gol di Juanito è sua: non sta in linea con Acerbi e Peluso e lascia in gioco il marcatore del Verona.

Acerbi 5 - Dopo Cannavaro, l’altro grande responsabile per la rete del Verona è lui, visto che in avvio d’azione Toni riesce a mettere giù il pallone, nonostante il pressing del difensore di Di Francesco.

Peluso 5,5 - Sfiora la rete con un tiro cross, dopo che Moras si è appena buttato dentro l’autogol del pari. E’ molto ruvido (soprattutto nella ripresa su Toni, quando meriterebbe il giallo almeno in un’occasione), ma fa errori meno vistosi dei colleghi di difesa.

Lazarevic 5,5 - Inizia bene il primo tempo, mettendo spesso in ginocchio Agostini nell’uno contro uno. L’esterno però si spegne dopo il gol del Verona e non si vede più finché non lascia spazio a Brighi. Dal 57’ Brighi 5,5 - Con Biondini si fa mettere nel mezzo da Toni che si fa strada per il 3-1, poi prende un palo da lontanissimo.

Biondini 5 – La partita non è quella perfetta per le sue qualità perché è il Sassuolo che deve impostare ed a quello ci pensa Missiroli. Sul 3-1 si fa saltare troppo facilmente da Toni.

Missiroli 6,5 - E’ suo l’ “assist” per l’autogol di Moras. Per il resto del primo tempo è attento ed ordinato, ma non fa nulla di eclatante anche se l’assist per Zaza in avvio di ripresa è davvero magnifico. Nel finale di tempo mette sui piedi di Floro Flores un assist identico a quello dell’autogol di Moras. Alla fine dei conti è lui il più decisivo tra gi uomini di Di Francesco

Longhi 6 - Difensivamente non fa grandi cose, ma inserito in un centrocampo a quattro ha qualche spunto interessante, come quando scambia con Missiroli che mette dentro il pallone dell’1-1 toccato da Moras. Dal 57’ Floccari 5,5 – Arruffone, si vede poco.

Berardi 5 - La vivacità di Lazarevic lo costringe, almeno in apertura del primo tempo, ad agire dentro al campo, dove però non la vede quasi mai, nemmeno quando il Sassuolo è padrone del campo ed il Verona sembra un pugile suonato. Si allarga di nuovo nel finale di tempo, ma nella ripresa fa comunque poco.

Zaza 5 - Firma la prima occasione della partita con un piattone sparato alto. Se il buongiorno si vede dal mattino allora Zaza dovrebbe fare un buon match. Di occasioni, però, Zaza ne ha poche e paga i pochi stimoli del Sassuolo a fine stagione.

Sansone 5,5 - Il più vivace dei tre attaccanti, almeno nella prima frazione. Confeziona proprio con Zaza e Berardi la prima occasione del match, che viene calciata alta dal centravanti neroverde. Dopo meno di venti minuti costringe pure Rafael ad intervenire di mano fuori area lasciando i suoi in dieci. Dal 73’ Floro Flores 6 – Entra per dare ancora più sostanza all’attacco del Sassuolo e trova il gol del 3-2 quasi a tempo scaduto.

All. Di Francesco 5 - La partita gli si mette subito bene, visto che dopo meno di 20’ gode della superiorità numerica. I suoi macinano calcio, ma il Verona si chiude bene e riparte ancora meglio. Paga il fatto di essere già salvo, ma anche fuori dalla lotta all’Europa ed i suoi ne risentono a livello di motivazioni.

Arbitro: Daniele Chiffi 6,5 - Alla seconda in Serie A Chiffi dimostra buona personalità. Al 19’ vede benissimo il mani di Rafael fuori area e lo espelle giustamente. A chi ha visto il match in Tv ci sono voluti tre replay per vedere il fallo del portiere gialloblu, lui lo vede subito. Tiene in mano le redini nervose dell’incontro, anche se potrebbe tirare fuori un paio di cartellini in più, soprattutto su Peluso che maltratta Toni. A proposito il gol del 2-1 del campione del mondo azzurro è dubbio off-side, ma la responsabilità (eventuale) è del suo assistente.

 

TABELLINO

VERONA-SASSUOLO 3-2

Verona (4-3-3): Rafael; Pisano, Marquez, Moras, Agostini; Sala (dall’ 82’ Fernandinho), Obbadi, Greco; Jankovic (dal 14’ Valoti (dal 20’ Benussi), Toni, Juanito. A disp. Benussi, Rodriguez, Sorensen, Saviola, Christodoulopoulos, Marques, Campanharo, Martic, Tachtsidis. All. Mandorlini

Sassuolo (3-4-3): Consigli; Cannavaro, Acerbi, Peluso; Lazarevic (dal 57’ Brighi), Biondini, Missiroli, Longhi (Dal 57’ Floccari); Berardi, Zaza, Sansone (dal 73’ Floro Flores). A disp. Pomini, Pegolo, Chibsah, Alhassan, Taider, Bianco, Fontanesi, Natali, Sereni. All. Di Francesco

Arbitro: Daniele Chiffi di Padova

Marcatori: 30’ Juanito (V), 35’ a.g. Moras (V), 63’ Toni (V), 71’ Toni (V), 88’ Floro Flores (S)

Ammoniti: 25’ Greco (V), 76’ Berardi (S), 76’ Cannavaro (S), 90’ Moras (V), 92’ Obbadi (V)

Esplusi: 19’ Rafael (V)




Commenta con Facebook