• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Roma, Mancini: "Shaqiri è il futuro della squadra. Si parla solo di Touré"

Inter-Roma, Mancini: "Shaqiri è il futuro della squadra. Si parla solo di Touré"

Il tecnico nerazzurro ha parlato in conferenza stampa prima del match di sabato sera


Roberto Mancini (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

24/04/2015 15:30

INTER ROMA CONFERENZA MANCINI / MILANO - Dopo lo scialbo 0-0 nel derby con il Milan, l'Inter è chiamata al riscatto: i nerazzurri ospitano la Roma nell'anticipo della 32esima giornata di Serie A e devono conquistare i tre punti per credere ancora nell'Europa. Calciomercato.it ha seguito per voi la conferenza stampa di Roberto Mancini: il tecnico nerazzurro rispondendo alle domande dei giornalisti ha toccato tutte le news Inter degli ultimi giorni. 

SHAQIRI - "Non sono soddisfatto di lui? E' una cosa che non esiste, lo abbiamo comprato a gennaio perché pensiamo possa avere un grande futuro all'Inter. Ci sono alti e bassi, ma Shaqiri ha la nostra piena fiducia. Non può vincere tutte le partite da solo. Nelle ultime settimane è stato un po' sotto tono ma ora si è ripreso. In questo momento hernanes merita di giocare, è una scelta tecnica". 

GNOUKOURI - "Bisogna fare i complimenti allo staff della Primavera perché il merito è loro. ha qualità e non subisce pressioni. Ha margini di miglioramento enormi a livello fisico e tecnico. Ha avuto fortuna a trovarsi qui in questo momento, ha fatto bene e può tornare utile nel futuro". 

ORSATO - "Mi piace perché è un arbitro che fischia poco. Anche Banti è un bravissimo arbitro, poi gli errori ci stanno. A fine partita ci siamo confrontati ed è stata una buona cosa: non c'è nessun problema". 

YAYA TOURE' - "Ormai si parla solo di questo. Ieri abbiamo visto una partita e i tifosi domandavano solo di lui. Thohir ha voglia di fare una grande squadra e non credo ci siano problemi ma poi le trattative possono concludersi o meno: però posso dire che il presidente vuole fare una grande squadra. Convincere Touré? Premesso che è un calciatore del City e che è un grandissimo club, non so se ci sarà la possibilità di prendere Touré. Posso pensare che avendo giocato in quasi tutta Europa e non Italia, questa può essere una cosa bella. L'Inter è un club importante, non è una società qualsiasi: credo che arrivare qui per un calciatore è una cosa bella. Dove farlo giocare? Ora non lo so, tranne che in porta può giocare ovunque". 

SCUDETTO - "Nelle partite contro le squadre che ci sono davanti non abbiamo mai sfigurato, alcune potevamo anche vincerle. Il gap non è così enorme, serve qualche calciatore con grandi qualità che possa dare qualcosa in più alla squadra". 

SHAQIRI - "Se lo abbiamo preso è perché crediamo nelle sue qualità: sono convinto che il prossimo anno farà grandi cose". 

GIOVANI - "Ci saranno altri debutti e valuteremo quali ragazzi possono far parte della prima squadra il prossimo anno, anche se qualche idea l'abbiamo già. I prossimi debuttanti saranno Camara e Di Marco, forze Ze Turbo".

ROMA - "Non si gioca mai per perdere. I tre punti servono per sperare nell'Europa e per dare fiducia e continuità alla squadra". 

VIDA - "Ieri abbiamo visto lui come altri: la Dinamo Kiev ha tanti buoni giocatori".

CALCIOMERCATO - "Per alcuni calciatori serve più tempo, altri che si possono fare così all'improvviso perché deve essere una cosa veloce per evitare l'inserimento di altre squadre. Ausilio sta lavorando con lo staff e qualcosa può accadere già a maggio: l'importante è averli a luglio in ritiro. Per il resto di nomi non ne sappiamo, vedremo come evolverà il mercato. Se si parla di giocatori esperti, va bene chiunque". 

VIDIC - "Nelle ultime settimane sta meglio fisicamente: tutti i calciatori che arrivano a una certa età hanno bisogno di lavorare ed essere sempre in forma. Coppia del futuro con Ranocchia? E' presto per fare queste considerazioni".

TIFOSI - In conclusione Mancini fa i complimenti ai tifosi per la coreografia del derby: "E' stata stupenda, se il calcio fosse sempre così, sarebbe più bello". 




Commenta con Facebook