• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Calciomercato Juventus, Dybala chiama Barça e Real: "I due club più forti al mondo"

Calciomercato Juventus, Dybala chiama Barça e Real: "I due club più forti al mondo"

L'attaccante argentino del Palermo destinato a cambiare casacca la prossima estate


Paulo Dybala (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

21/04/2015 11:47

CALCIOMERCATO PALERMO FUTURO DYBALA / PALERMO - Sette giornate al termine del campionato. Le ultime sette partite, molto probabilmente, di Paulo Dybala con la maglia del Palermo. L'attaccante argentino è stato finora uno dei 'crack' di questo campionato, collezionando 13 centri e giocate d'altissima scuola. Inevitabile l'interesse dei maggiori club continentali, con Dybala che è entrato soprattutto in orbita Calciomercato Juventus e Inter in Italia. Il patron rosanero Zamparini pretende 40 milioni per il suo cartellino, non un euro in meno, consapevole che il suo gioiello faccia gola anche per il calciomercato estero e a club del calibro di Real Madrid e Barcellona.

BARÇA E REAL  - "Se il presidente dice che me ne andrò, cercherò di godermi i miei ultimi mesi al Palermo, dando il massimo. In futuro vedremo cosa succederà, per ora non posso dire nulla - ha dichiarato Dybala a 'Canal Plus' - Il 'Clasico' al 'Camp Nou'? Sono stato a Barcellona a guardare l'ultimo match col Real, è una città molto bella e il Barça gioca un grande calcio. Anche il Real Madrid mi piace, poter vedere tutti quei fenomeni nella stessa squadra è emozionante. Sono le due squadre migliori al mondo, le più forti secondo me. Da piccolo tifafo più per il Barcellona, mi è sempre piaciuto Messi e c'erano più argentini; ma credo che entrambe siano due gradini sopra le altre squadre".

PALERMO E NAZIONALE - "Il primo anno non è stato semplice, sia per me che per il Palermo. Ci sono stati tanti cambi e dovevamo sistemarci, l'anno seguente però le cose sono iniziate ad andare bene. Iachini per me è stato importante, ho segnato tanto anche grazie a lui. Mi ha aiutato molto, adesso lavoriamo insieme per fare il massimo per il Palermo. Vazquez? E' stato fondamentale per me per fare tutti i gol segnati quest'anno. Mi trovo benissimo con lui, veniamo dalla stessa città e ci intendiamo a meraviglia. La partita che mi ricorderò per sempre è quella contro il Milan, quando abbiamo vinto 2-0 anche grazie ad un mio gol. La rete più bella è invece quella col Genoa, ma anche la punizione contro il Verona è stata bella. La Nazionale azzurra? Li ringrazio, ma io mi sento argentino e voglio fare il meglio per la 'Seleccion'".




Commenta con Facebook