• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Podolski via: Jovetic il sostituto ideale

Calciomercato Inter, Podolski via: Jovetic il sostituto ideale

L'attaccante tedesco rientrerà all'Arsenal: ecco chi potrebbe ricoprire il suo ruolo tra i nerazzurri


Stevan Jovetic (Getty Images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

20/04/2015 20:00

CALCIOMERCATO INTER PODOLSKI ARSENAL ADDIO ATTACCO / MILANO - Lukas Podolski se non ha dato l'addio all'Inter nella giornata di oggi, sicuramente ci è andato davvero molto vicino. Le sue dichiarazioni al quotidianno britannico 'Daily Mail' lasciano effettivamente poco spazio a dubbi: "Quando tornerò all'Arsenal penso che avrò la chance di essere titolare. Ho ancora un anno di contratto e vedremo cosa succederà. Lì sto molto bene sia con il club che con i compagni di squadra. Ho passato due anni e mezzo davvero fantastici segnando un sacco di gol e realizzando molti assist". Insomma la sua avventura in nerazzurro pare essere già arrivata ai titoli di coda dopo nemmeno sei mesi dal suo inizio nel calciomercato di gennaio.

Il centravanti tedesco non si è imposto nei suoi mesi a Milano e nelle gerarchie offensive è all'ultimo posto, dietro anche al giovane Puscas, come dimostrato dalle scelte del tecnico, Roberto Mancini. Un'alternativa spendibile davanti è sempre il peruviano Guerrero, che però ha in testa principalmente il Corinthians, come già vi abbiamo detto in esclusiva. A livello tattico invece il sostituto perfetto di 'Poldi' sarebbe Stevan Jovetic, ma il prezzo del montenegrino non è sicuramente basso, visto l'interesse del Manchester City a non voler compiere una minusvalenza drammatica. Il 25enne ex Fiorentina potrebbe davvero costituire un tassello importante per il futuro, visto la voglia di rilanciarsi e la nostalgia dell'Italia, mai troppo nascosta. Il direttore sportivo dei nerazzurri, Piero Ausilio, aveva inoltre confessato: "In passato sì, qualcosa c'è stato. Più che a gennaio, l'estate scorsa. Ci siamo spinti parecchio col giocatore e pensavamo di avere la situazione. Poi si è infortunato Negredo. Ci speravamo: l'idea era di fare il trasferimento, poi hanno rivisto i programmi tecnici ed hanno cambiato idea, quindi siamo stati costretti ad abbandonare l'idea. E' un ottimo giocatore ed ha il profilo che stiamo cercando. Ha ancora tantissimo da dare". Il calciomercato Inter passa sempre dai 'Citizens'.




Commenta con Facebook