• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Biglia e Parolo ko: come cambia il centrocampo

Lazio, Biglia e Parolo ko: come cambia il centrocampo

Tutte le opzioni a disposizione di Pioli


Cristian Ledesma © Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

20/04/2015 16:00

CALCIO SERIE A LAZIO BIGLIA INFORTUNIO CENTROCAMPO / ROMA - Finale di stagione caldissimo per la Lazio di Stefano Pioli, seconda a pari punti con la Roma di Rudi Garcia. La corsa per la Champions League diretta passa da queste ultime gare. Alcune delle quali però saranno da affrontare senza la qualità in regia di Lucas Biglia, fermatosi per un infortunio alla caviglia destra e i cui tempi di recupero sono ancora da valutare con precisione. L'argentino è un elemento fondamentale per Pioli, sia nel 4-3-3 che nel 4-2-3-1. Il tecnico emiliano ora dovrà studiare nuove soluzioni.

LEDESMA E ONAZI - In questa stagione Biglia ha dovuto saltare 6 partite di campionato. Per Pioli, dunque, la situazione non è una novità assoluta. In caso di 4-3-3 l'alternativa è pronta ed è una sola: Cristian Ledesma. Il veterano italo-argentino è l'unico in grado di ricoprire il ruolo di regista davanti alla difesa in questo tipo di linea mediana. In caso di 4-2-3-1 invece l'ex allenatore del Bologna si è affidato spesso ad una mediana muscolare con Parolo (ma è out pure lui) ed Onazi. Il nigeriano è un vero jolly del centrocampo e sarà utile in questo finale di stagione.

CATALDI - C'è poi la sorpresa Danilo Cataldi. Il giovane centrocampista classe '94 (espulso contro la Juventus) gode della fiducia incondizionata del tecnico e può offrire diverse varianti. Non può sostituire Biglia come regista ma può affiancare Onazi garantendo maggiore disciplina tattica sia in una linea a due che a tre. In mancanza di Parolo (problemi al costato) il giovane biancoceleste sarà fondamentale nella corsa al secondo posto.




Commenta con Facebook