• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Ancelotti: "Inzaghi deve restare, io mai all'Inter"

Calciomercato Milan, Ancelotti: "Inzaghi deve restare, io mai all'Inter"

Il tecnico del Real Madrid: "Adesso non rientro in Italia né voglio fare il ct. Voglio continuare qui"


Carlo Ancelotti (Getty Images)
Marco Di Federico

20/04/2015 09:35

REAL ANCELOTTI CHAMPIONS LEAGUE CALCIOMERCATO JUVENTUS / MADRID (Spagna) - Carlo Ancelotti è intervenuto questa mattina a 'Radio Anch'io lo Sport' per parlare di tanti temi, dal momento del Real Madrid alla vigilia della sfida di ritorno di Champions League contro l'Atletico Madrid alla Serie A, fino alle scelte del calciomercato Milan. "Il nostro momento è buono, abbiamo avuto una flessione a febbraio legato agli infortuni di Modric e James Rodriguez, ma in generale ora la squadra sta bene. Vogliamo lottare fino alla fine per il campionato e la Champions League. Le critiche per una formazione come la nostra sono normali. - le sue parole - La Juventus è un avversario come tutti gli altri, se arriviamo alle semifinali sarà una squadra difficile da battere. Può sicuramente qualificarsi tra le prime quattro dopo l'ottimo risultato dell'andata contro il Monaco".

FUTURO IN ITALIA - "Prima di uscire dall'Italia ci ho pensato parecchio, ma all'estero mi sono sempre trovato bene. Adesso non rientrerei, qui sto avendo molte soddisfazioni e voglio restare. Il mio pensiero sul calcio italiano è positivo, resta un campionato molto competitivo. Il problema è l'ambiente: stadi vuoti, violenza. Ma se sono lontano dall'Italia è solo perché voglio vivere esperienze nuove e diverse. La Roma? In futuro tutto può succedere, anche che smetta...".

INTER - "Sarebbe un po' complicato... E poi io sono molto fedele al mio passato: ero tifoso nerazzurro da bambino, ma sono molto legato al Milan e non credo sia un'ipotesi possibile".

NAZIONALE - "Mi piace allenare tutti i giorni, ci penso al ruolo di ct ma non per ora. Voglio stare tutti i giorni sul campo, a contatto con i giocatori. E poi oggi la Nazionale italiana è in ottime mani".

INZAGHI - "Fa parte della storia del Milan, hanno preso un rischio perché hanno scelto un tecnico senza esperienza ma la scelta è stata giusta. Sia di Inzaghi che del club. Io spero che il Milan possa continuare con lui in panchina anche l'anno prossimo".

BERLUSCONI - "Non parlo con lui da tanto tempo, non conosco la situazione lagata alla cessione del Milan. Se lo farà è solo per un aspetto economico ma, anche non essendo più a capo del Milan, sarebbe sempre un tifoso rossonero".

VERRATI - "Secondo me è il giocatore più adatto a raccogliere l'eredità di Pirlo. Hanno qualità differenti, ma ha una cosa che in pochi hanno alla sua età ovvero una personalità fuori dal comune".




Commenta con Facebook