• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI EMPOLI-PARMA

Empoli: gran Saponara, ma Mario Rui è alla peggior uscita stagionale. Solito Varela per il Parma, torna al gol Belfodil


Croce e Maccarone ©Getty Images
Lorenzo Bettoni @Lorebetto

19/04/2015 17:04

ECCO LE PAGELLE DI EMPOLI-PARMA

 

EMPOLI

Sepe 6 – Non può niente sui gol dell’Empoli, fa un paio di interventi semplici in tutto l’incontro.

Laurini 6 - Scelto da Sarri per far rifiatare Hysaj, Laurini fa una buona partita in fase difensiva, ma non accompagna quasi mai la manovra d’attacco toscana.

Tonelli 6 - Ennesimo gol su palla inattiva allo scadere del primo tempo. Difensivamente appare più pimpante di Rugani, almeno fino al pari di Belfodil, dopo il quale va un po’ in affanno.

Rugani 5,5 - Meno efficace del solito. Gli attaccanti del Parma non lo fanno certo sfiancare per tutta la partita, ma nei momenti chiave lui sembra soffrire i movimenti degli attaccanti ducali. Insieme a Mario Rui lascia troppo spazio a Belfodil che firma il 2-2.

Mario Rui 5 - Svogliato. Dorme in occasione del gol di Lodi, lasciandosi recuperare da Lila che rimette in gioco la palla. Non offre la solita spinta che potrebbe aiutare la manovra empolese ed anche sul gol di Belfodil ha qualche responsabilità. Una delle peggiori uscite stagionali per il terzino di Sarri.

Vecino 5 – Fuori partita. Corre molto ma non dà il solito dinamismo al centrocampo empolese. Esce subito dopo il 2-2 di Belfodil. Dal 77’ Zielinski 6 – Offre qualche buona discesa, nulla di più.

Valdifiori 6 - Come tutti i suoi compagni soffre nei primi venti minuti, quando sono più i passaggi che stecca che quelli che azzecca. Dopo che il Parma passa in vantaggio, il suo primo tempo va in crescendo e culmina con l’assist su calcio d’angolo per la testata di Tonelli che porta l’Empoli in vantaggio. Esce acciaccato nella ripresa. Dal 64’ Signorelli 5,5 – Dovrebbe dare equilibrio e sigillare il 2-1, ma i suoi prendono gol del pari su una ripartenza.

Croce 6 - Meno brillante del solito. Ha qualche spunto interessante, ma va troppo a strappi rispetto a quello a cui ci ha abituato in questa stagione. Corre comunque molto e la sua prestazione non è certo insufficiente.

Saponara 7 - Parte trequartista, ma svaria su tutto il fronte offensivo. Trova la posizione giusta dopo la mezz’ora, quando becca l’inserimento di Maccarone che fa 1-1. Anche nella ripresa dà continuità alla sua ottima prestazione, entrando in tutte le azioni pericolose dell’Empoli.

Pucciarelli 6 - Al contrario di Maccarone fa un primo tempo parecchio in sordina, ma la sua condizione fisica è ottima e si vede nel secondo tempo, quando il suo pressing non dà tregua ai difensori del Parma che vogliono impostare l’azione. Dall’ 82’ Tavano s.v.

Maccarone 6 - Molto attivo nel primo tempo, quando trova il gol pari inserendosi bene tra i difensori del Parma e sfruttando la grande palla data nello spazio da Saponara. Si eclissa un po’ nella ripresa e calcia addosso ai difensori del Parma un paio di buone ripartenze.

All. Sarri 6 – Primi 20 minuti sottotono, perché i suoi sbagliano tanti appoggi. Poi cresce la precisione ed arrivano due gol nel primo tempo, uno su calcio da fermo, marchio di fabbrica del tecnico toscano. Nella ripresa i suoi potrebbero pure chiuderla, ma mancano il colpo del KO ed alla fine subiscono il pari di Belfodil.

 

PARMA

Mirante 6,5 - Non può niente sui gol dell’Empoli nel primo tempo e anzi si supera nella ripresa con due interventi in rapida successione, prima su Saponara e poi su Pucciarelli.

Cassani 6 - Non è il suo ruolo e si vede. Difensivamente lascia parecchio a desiderare, visto che permette quasi sempre ai giocatori dell’Empoli che lo puntano di entrare in area di rigore. Non a caso l’assist di Saponara per Maccarone arriva dalla sua parte. Cresce molto però nella ripresa, quando dalla sua parte non si passa più. Il voto è una media tra il 5 della prima frazione ed il 7 del secondo tempo.

Costa 5 - Maluccio. Troppo leggero sia sugli attaccanti toscani che in uscita su Saponara, che soprattutto nella ripresa trova tanto spazio centralmente. Oltre a questo sbaglia pure quasi tutti gli appoggi.

Feddal 6 - L’Empoli dalla sua parte trova poco spazio anche perché le discese di Laurini nel primo tempo non sono niente di che. Nella ripresa fa qualche errore di misura di troppo.

Varela 6,5 - Primo tempo di grande sacrificio, si vede più dalle parti di Mirante che non da quelle di Sepe. Quando ha la palla tra i piedi, però, è uno di quelli che prova a farci qualcosa senza buttarla via. Nella ripresa paradossalmente amplia il suo raggio d’azione e si fa vedere anche dalle parti di Sepe. E’ sempre tra i migliori.

Lila 6 - E’ grazie a lui che il Parma trova il gol del vantaggio, visto che ci crede fino all’ultimo andando a pressare Mario Rui che stava difendendo il pallone in uscita. Per il resto della partita corre molto, ma con poca qualità. Dal 69’ Belfodil 6,5 - 19 Maggio 2013. Questa è la data del’ultimo gol in Serie A dell’attaccante ex Inter. Alle sue ultime prestazioni mancava soltanto il gol, che finalmente ha ritrovato e che solo apparentemente sembra facile da segnare.

Lodi 6 - Gol insolito per lui: di destro e con palla attiva. Inoltre è bravo ad inserirsi tra le maglie della difesa di Sarri. Pochi minuti dopo però è troppo passivo su Maccarone che è libero anche lui di inserirsi in area e calciare indisturbato per il gol del pari. Dal 54’ Nocerino 6 - Donadoni si accorge che il Parma sta perdendo fisicità a centrocampo e lui inserisce uno dei suoi uomini più dinamici. Nocerino dà al tecnico le risposte che cercava.

Mauri 6,5 - Dinamismo e personalità. Il ragazzino del centrocampo di Donadoni, sta giocando un finale di stagione da gran giocatore. Ha corsa e tecnica per diventare il centrocampista del futuro.

Gobbi 6,5 - Come contro il Genoa in settimana sta molto attento a difendere e spinge poco. Una delle poche volte che lo fa, però, riesce ad accendere la fiamma dei ducali che chiudono l’azione da lui iniziata con il gol del pari di Belfodil.

Ghezzal 5,5 – Va a strappi, come spesso gli capita. Se riesce a saltare l’uomo, poi sbaglia il passaggio successivo, altre volte non riesce proprio a saltare l’uomo. Seppur priva di qualità, la prova di Ghezzal non è comunque da buttare visto che spesso gioca vicino al centrocampo per fermare la manovra empolese.

Coda 6 – Spesso impreciso, ma con il fisico a volte riesce a mettere in difficoltà i centrali dell’Empoli. Calcia sulla traversa il pallone che Belfodil traduce nel 2-2.

All. Donadoni 7 – Il suo Parma continua a stupire, nonostante gli vengano tolti punti su punti durante la settimana. Parte con il solito 3-5-2 e quando è sotto nel secondo tempo mette dentro Belfodil per Lila, riuscendo a trovare il gol del pari che non farà salvare i ducali, ma che comunque sottolinea il grande lavoro del tecnico e della sua squadra durante la settimana.

Arbitro: Fabrizio Pasqua 6 – Gestisce bene l’incontro tirando fuori solo un cartellino in 90 minuti

 

TABELLINO

EMPOLI-PARMA 2-2

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino (dal 77’ Zielinski), Valdifiori (dal 64’ Signorelli), Croce; Saponara; Pucciarelli (dall’ 82’ Tavano), Maccarone. A disp. Pugliesi, Bassi, Hysaj, Somma, Barba, Brillante, Mchedlidze. All. Sarri

PARMA (3-5-1-1): Mirante; Cassani, Costa, Feddal; Varela, Lila (dal 69’ Belfodil), Lodi (dal 54’ Nocerino), Mauri, Gobbi; Ghezzal; Coda. A disp. Bajza, Iacobucci, Santacroce, Lucarelli, Erlic, Esposito, Harsalin, Mariga, Broh, Palladino. All. Donadoni

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Marcatori: 19’ Lodi (P), 32’ Maccarone (E), 45’ Tonelli (E), 72’ Belfodil (P)

Ammoniti: 63’ Mauri (P)

Espulsi:




Commenta con Facebook