• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Milan, Ranocchia: "Il derby non si gioca, si vince. Le critiche mi stimolano"

Inter-Milan, Ranocchia: "Il derby non si gioca, si vince. Le critiche mi stimolano"

Il capitano dei nerazzurri parla a pochi giorni dal derby milanese


Andrea Ranocchia (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

16/04/2015 13:47

INTER MILAN RANOCCHIA CONFERENZA STAMPA / MILANO - Intervenuto in conferenza stampa il difensore nerazzurro Andrea Ranocchia ha parlato delle ultime news Inter in vista della stracittadina di domenica sera contro il Milan. Calciomercato.it vi riporta le sue dichirazioni.

DERBY - "Siamo fiduciosi. In settimana abbiamo lavorato bene, dopo una vittoria come quella di sabato è più facile. In questo modo stiamo arrivando sereni al derby. La sfida con il Milan non va giocata, va vinta. I grandi campioni con cui ho giocato mi hanno fatto capire l'importanza di questa sfida. Gol nel derby? Offro una cena a tutti".

TIFOSI - "Giocare il derby è sempre un'emozione. Vogliamo regalare una gioia ai nostri tifosi dopo un cammino turbolento".

FASE DIFENSIVA - "Contro il Verona non abbiamo sbagliato. Eravamo concentrati a non voler subire gol e Handanovic è stato bravissimo".

CRITICHE - "A volte sono eccessive,  in altri casi invece no. Sono il capitano dell'Inter, faccio il mio lavoro. In ogni caso ho già dimostrato che le critiche aiutano a crescere".

EUROPA LEAGUE - "Finché la matematica non ci condanna dobbiamo crederci. Il mister ci trasmette questo pensiero ogni giorno".

RINNOVO - "Il primo anno da capitano può essere difficile. In ogni caso credo di essere cresciuto molto. Mi dovrete sopportare a lungo".

FASCIA DA CAPITANO - "E' una grandissima responsabilità. Prima di me l'ha portata un giocatore che ha fatto giusto una decina di presenze (sorride riferendosi a Zanetti, ndr)". 

DYBALA - "E' un giocatore talentuoso. Qui starebbe bene di sicuro. Dipende dall'allenatore e dal presidente, in base a come vorranno investire sulla rosa".




Commenta con Facebook