• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > InstaCM.IT > FOTO CM.IT - Roma, Garcia e Pioli in coro: "Tifosi devono sostenerci nel bene e nel male"

FOTO CM.IT - Roma, Garcia e Pioli in coro: "Tifosi devono sostenerci nel bene e nel male"

I due allenatori sono intervenuti a un convegno sulla violenza nel calcio


Garcia e Pioli (Calciomercato.it)

16/04/2015 11:48

ROMA DICHIARAZIONI GARCIA  E PIOLI SU VIOLENZA NEL CALCIO / ROMA - Intervenuti al convegno dal nome "Vivere lo stadio: una passione a rischio?" nell'Aula Magna dell'Università La Sapienza, gli allenatori di Roma e Lazio Rudi Garcia e Stefano Pioli hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni riportate da 'laroma24.it':

PIOLI: "Lo sport è entusiasmo, emozioni. Quando si verificano incidenti e comportamenti non consoni non va bene. C'è un limite che non si può superare: quello della legalità, chi lo supera non merita di stare qua. Noi genitori siamo i primi che dobbiamo fare la nostra parte facendo capire che lo sport è solo gioia. Onestamente andare allo stadio e vedere genitori andare allo stadio e vedere minacciare è una cosa triste. Anche noi addetti ai lavori dobbiamo essere esempi".

GARCIA: "In partita si è talmente concentrati che spesso non ci accorgiamo delle cose che succedono. Tante volte dopo la partita quando ci dicono cosa è successo, sciopriamo in quel momento. Sono straniero, è una scoperta il vostro calcio e non devo dare lezioni a nessuno. Il calcio è una formidabile scuola di vita, nello spogliatoio non c'è colore della pelle, o religione, conta solo sapere se un giocatore è bravo o meno. Noi allenatori dobbiamo essere esempi per i giovani".

GARCIA: "Il rapporto coi tifosi? Il rispetto per me è molto importante. Una persona sola può essere buonissima ma in un gruppo può cambiare e seguire cose cattive. Se amo una squadra la supporto in tutti i momenti, soprattutto in quelli complicati. E' sempre facile salire sul carro, ma una squadra ha bisogno dei tifosi soprattutto nei momenti di difficoltà. A cosa serve il biglietto nominativo se poi non riusciamo a bloccarlo e non fargli più mettere piede allo stadio?".

PIOLI: "Essere tifoso significa avere una passione, sostenere la squadra e i giocatori in tutti i momenti della stagione. Stiamo vivendo un periodo bello, era bellissimo vedere domenica tante famiglie sostenerci. Fare questo però sia nel bene che nel male, il calcio è fatto di momenti. L'equilibrio fa sicuramente bene. Il nostro obiettivo è dare sempre il massimo per uscire dallo stadio a testa alta".

GARCIA: "C'è tanta tensione prima e durante una gara, su questo piano psicologico facciamo in modo che i giocatori che sentono di più il sentimento di giustizia lavorino di più su questa cosa. Gli arbitri in allenamento sono quasi sempre gli allenatori e spingiamo quelli che faticano in partita".

PIOLI: "Gli sfottò fanno parte del gioco e devono essere vissuti con grande leggerezza se non vanno oltre. Potrà succedere anche in Italia. I teppisti vanno isolati e in Italia devono essere presenti solo i tifosi buoni".

GARCIA: "Mi auguro che nel futuro possiamo vedere due tifoserie andare a vedere una partita in totale pace e rispetto del calcio. Una partita di calcio è uno spettacolo e i tifosi vengono per divertirsi".

S.D. / V.C.




Commenta con Facebook