• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PSG-BARCELLONA

PAGELLE E TABELLINO DI PSG-BARCELLONA

Suarez affamato, Montoya affaticato. Matuidi una spanna sugli altri, David Luiz entra e fa danni


Barcellona (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

15/04/2015 22:51

ECCO LE PAGELLE DI PSG-BARCELLONA

 

PSG

Sirigu 5,5 – Non può molto sulla rete di Neymar, si ritrova il brasiliano davanti e non riesce ad ipnotizzarlo. Nella ripresa è un po’ indeciso sulla prima rete di Suarez, incolpevole invece sul secondo gol dell’uruguaiano.

Van Der Wiel 5 – Soffre da quel lato la verve di Neymar e le continue incursioni di Jordi Alba. Nell’occasione del gol del brasiliano si dimentica dell’uomo e non fa la diagonale. Sul finire della partita con una fortunosa deviazione contribuisce alla rete dell’1-3.

Thiago Silva s.v. – Serata sfortunata per lui, dopo pochi minuti è costretto a lasciare il terreno di gioco, probabilmente per un problema muscolare. Dal 21’ David Luiz 4,5 – Tenta il lancio lungo per assecondare Cavani nei suoi famosi, improvvisi tagli. Viene umiliato da Suarez con due tunnel in ambedue i gol dell’uruguaiano. Il suo impatto col match è pessimo.

Marquinhos 5,5 – Soffre la velocità degli attaccanti del Barcellona. In un primo momento sembra riuscire a tenere gli straripanti azulgrana, poi anche lui viene travolto dall’onda anomala Suarez.

Maxwell 6 – Molto propositivo sin dai primi minuti, diventa un fattore da quel lato. Si disimpegna bene in entrambe le fasi.

Rabiot 4,5 – Parte bene con una paio di spunti interessanti. Col passare dei minuti però s’incaponisce in giocate superficiali e nell’occasione della rete di Neymar è lui a perdere banalmente palla a centrocampo. Nella ripresa la situazione peggiora e lui praticamente non indovina più una giocata. Dal 66’ Lucas Moura 5,5 – Entra per dare una svolta alla partita, ma la sua condizione fisica appare ancora latitante.

Cabaye 5,5 – Va in grande difficoltà nel tenere gli azulgrana da quel lato. Nei primi minuti tenta di più l’inserimento, poi impaurito dallo spauracchio Barça si rintana nella propria metà campo.

Matuidi 6,5 – Col fisico si fa rispettare a metà campo. Dimostra anche di avere piedi di buona qualità. Con una magia costringe Piqué al fallo d’ammonizione nel primo tempo. Nettamente il migliore in campo per i parigini.

Lavezzi 5,5 – Nel tridente parigino è sicuramente il migliore. Lotta, s’impegna e prova qualche sgroppata sulla fascia, purtroppo tutto questo non basta, la squadra non gira.

Cavani 5 – Irriconoscibile. Costantemente in fuorigioco, non ne azzecca una. L’unico acuto del suo match viene disinnescato in angolo, con un miracolo, da Ter Stegen.

Pastore 5 – Inconcludente, gioca a nascondino, tocca pochi palloni e li gestisce anche male. Blanc lo scambia di fascia con Lavezzi sperando che la situazione migliori, ma ciò non avviene.

All. Blanc 4,5 – I francesi sono apparsi sin dai primi minuti inferiori sotto il piano del gioco. Male soprattutto la fase offensiva dei parigini, praticamente inesistente. Pessima la ripresa in cui gli ospiti hanno praticamente dilagato grazie ad un Suarez stratosferico che ha umiliato David Luiz. Squadra priva di gioco e prestazione imbarazzante.

 

BARCELLONA

Ter Stegen 6,5 – Nella prima frazione di gioco è spettatore non pagante. Nella ripresa è miracoloso su una bomba di Cavani dal limite dell’area.

Montoya 5,5 – L’indiavolato Maxwell di quest’oggi lo costringe a pensare quasi esclusivamente a difendere. Dall'80' Adriano s.v. 

Piqué 6,5 – Coadiuvato da Mascherano narcotizza Cavani e rende l’intero attacco del PSG inconcludente. Sbroglia diverse situazioni intricate, buona prestazione.

Mascherano 7,5 – Trova sempre il momento giusto per andare giù in scivolata e sdradicare dalle gambe degli avversari la palla. I suoi trascorsi da centrocampista si fanno sentire quando orchestra dalle retrovie la manovra con proficue sventagliate.

Jordi Alba 6,5 – Spinge molto su quella fascia e mette in grande apprensione Van Der Wiel. Duetta bene con gli attaccanti e arriva di frequente sul fondo per mettere interessanti traversoni al centro.

Rakitic 5,5 – Ad inizio gara prova ad impensierire la difesa parigina con le sue incursioni. Con lo scorrere dei minuti però viene annichilito dall’ottimo Matuidi di questa sera. Dal 74’ Mathieu 6 – Appena entrato, con una sciagurata deviazione, beffa il proprio portiere per il gol dell’1-3. Poco dopo però si riscatta salvando una rete praticamente fatta, murando Cavani a pochi metri dalla porta.

Busquets 6 – Non compie giocate trascendentali, gioca una gara diligente. Recupera qualche pallone e non sbaglia un appoggio. Sufficienza meritata.

Iniesta 6 – Disputa un buon match. A tratti si fa notare per qualche giocata di qualità a metà campo che permette alla propria squadra di respirare. Purtroppo è costretto a lasciare il campo in seguito ad un infortunio. Dal 53’ Xavi 6,5 – Entra con la giusta mentalità e offre il suo apporto alla causa azulgrana.

Suarez 8 – Sonnecchia per gran parte del match limitandosi al compitino. Poi d’improvviso si accende e s’inventa dal nulla la rete del 2-0 dribblando tutta la difesa dei blu. Conclude il suo match con un altro splendido gol che ammazza la partita. Lo squalo morde e il PSG sanguina di brutto.

Messi 7 – Gioca da falso nueve, di frequente si abbassa per trovare aria dall’asfissiante marcatura dei centrali del PSG. Il primo squillo del match lo regala lui cogliendo il palo con un tiro da fermo dal limite dell’area. Bravissimo nel servire Neymar nell’occasione del gol del vantaggio del Barça.

Neymar 7,5 – Si posiziona largo a sinistra e prova ad accentrarsi per tentare la conclusione. Sfrutta l’infortunio di Thiago Silva e l’errato posizionamento di Van Der Wiel per sorprendere la difesa parigina alle spalle e trafiggerla. Fa letteralmente a fette la difesa dei blu. Strepitoso.

All. Luis Enrique 7,5 – I suoi ragazzi sono partiti subito bene mettendo in difficoltà il PSG sotto il piano del palleggio. I blaugrana hanno gestito la partita cercando di fare male ai francesi con improvvisi lampi. Secondo tempo ottimo per i catalani che hanno sfruttato lo strapotere del proprio tridente per fare male ai blu.

 

Arbitro Clattenburg 7 – Partita ottimamente gestita dal direttore di gara inglese. Un solo episodio da segnalare. Al 5’ Jordi Alba cade contrastato in area da Thiago Silva e chiede il calcio di rigore, non c’è assolutamente nulla e bene fa l’arbitro a far proseguire.

 

TABELLINO

PSG-BARCELLONA 1-3

PSG (4-3-3): Sirigu; Van Der Wiel, Thiago Silva (dal 21’ David Luiz), Marquinhos, Maxwell; Rabiot (dal 65’ Lucas Moura), Cabaye, Matuidi; Lavezzi, Cavani, Pastore. A disp.: Douchez, Camara, Bahebeck, Digne, Kimpembe. All. Blanc.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Montoya (dall’80’ Adriano), Piqué, Mascherano, Jordi Alba; Rakitic (dal 74’ Mathieu), Busquets, Iniesta (dal 53’ Xavi); Suarez, Messi, Neymar. A disp.: Pedro, Rafinha, Bravo, Bartra. All. Luis Enrique.

Arbitro: Mark Clattenburg (Inghilterra)

Marcatori: 18’ Neymar (B), 67’ Suarez (B), 79’ Suarez (B), 82’  Mathieu aut. (P)

Ammoniti: 32’ Piqué (B), 37’ Cabaye (P), 54’ Messi (B)

Espulsi:




Commenta con Facebook