• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, ora arriva il bello. Allegri si gioca tutto in una settimana

Juventus, ora arriva il bello. Allegri si gioca tutto in una settimana

Lazio e Monaco i crocevia per la stagione dei bianconeri


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Andrea Della Sala

15/04/2015 11:20

JUVENTUS CHAMPIONS LEAGUE CAMPIONATO ALLEGRI LAZIO MONACO / TORINO - Ora si entra nel vivo. Dopo la vittoria nel match d'andata, la squadra di Allegri si gioca gran parte della stagione nei prossimi sette giorni. Chiudere il discorso campionato nella partita di domenica con la Lazio e affrontare il match di ritorno di Champions con la giusta concentrazione è l'obiettivo della banda di Allegri. La capolista della Serie A dovrà dimenticare i discorsi di calciomercato e farsi trovare pronta per questo importante finale. 

Non basta aver dominato il campionato (in testa con 12 punti di vantaggio) ed essere approdati ai quarti di Champions League, contro i pronostici di molti. Ora la Juve deve chiudere in bellezza una stagione finora più che positiva. Nata tra i fischi per il cambio in panchina e per l'addio di Conte, l'annata dei bianconeri è stata fantastica, ma ora serve il colpo finale. Le news Juventus parlano di un calendario che entra nel vivo: sabato la squadra di Allegri ha la possibilità di mettere più che un'ipoteca sullo Scudetto. Allo 'Juventus Stadium' arriverà la Lazio di Pioli, reduce da sette vittorie consecutive e da un secondo posto appena conquistato. Perdere, per la Juventus, vorrebbe dire riaprire un campionato che sembrava chiuso già da alcuni mesi. Mentre ottenere i tre punti significherebbe archiviare un obiettivo per potersi concentrare sull'Europa.

La vittoria di ieri con il Monaco è stata fondamentale. Un grande Buffon ha spento gli attacchi dei monegaschi e la freddezza di Vidal dal dischetto ha permesso di chiudere con un successo, ma soprattutto senza subire gol. Una grande iniezione di fiducia, una vittoria che consente di guardare al ritorno con il giusto ottimismo. I francesi si sono dimostrati un avversario ostico, creando qualche problema alla retroguardia juventina. Proprio per questo motivo servirà la giusta mentalità, non sottovalutare la squadra di Jardim (come sottolineato anche da Allegri) e regalarsi la semifinale. Poi quello che verrà, verrà...




Commenta con Facebook