• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Florenzi: "Intervista abbandonata? A freddo non lo avrei fatto"

Roma, Florenzi: "Intervista abbandonata? A freddo non lo avrei fatto"

Il numero 24 giallorosso risponde alle domande dei tifosi


Alessandro Florenzi trasforma il rigore, ma alla Roma non basta (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

14/04/2015 14:13

ROMA FLORENZI INTERVISTA / ROMA - Alessandro Florenzi risponde alle domande dei tifosi su WeChat: il numero 24 della Roma torna sull'episodio di domenica scorsa, quando ha abbandonato un'intervista dopo la partita con il Torino. Il centrocampista giallorosso parla così di quanto accaduto: "Sono cose che possono succedere a caldo. A freddo non avrei abbandonato l'intervista e avrei risposto alle domande". E sempre parlando della gara contro i granata, Florenzi commenta il rigore trasformato: "Ero molto concentrato e pensavo soltanto a segnare". 

Archiviato il capitolo più recente delle news Roma, il calciatore poi si lascia andare a un commento sul capitano Francesco Totti: "Quello che ha fatto lui non è ripetibile. Ogni calciatore ha una sua storia". E continuando a parlare dei compagni di squadra, Florenzi si sofferma su Nainggolan e Keita: "Sicuramente il belga è il più divertente, mentre Keita è il più serio. Si tratta di un professionista che quest'anno ci sta aiutando molto con la sua grande esperienza". 

Ancora in tema di singoli, il centrocampista della Roma parla di due grandi del calcio europeo, Cristiano Ronaldo e Fabregas: "Ronaldo è attualmente il più forte calciatore al mondo, ma il mio idolo è lo spagnolo". 

Florenzi però risponde anche ad alcune domande su avvenimenti importanti della sua carriera: "L'esperienza di Crotone mi è servita per crescere soprattutto umanamente perché ero solo e non avevo gli affetti della famiglia. Il gol più bello? Quella in rovesciata con il Genoa è la rete che preferisco. Se corro così tanto in campo è perché mi alleno molto". 

Infine, una frase su un calciatore cresciuto con lui nella Roma ma che le vicende del calciomercato hanno portato al Genoa, Andrea Bertolacci: "Mi ha fatto piacere averlo come compagno di Nazionale. E' un grande amico fuori dal campo".  




Commenta con Facebook